Clamoroso dall'Argentina: la Federazione vuole Guardiola come ct, pronto un contratto da 12 mln all'anno

Si apre il post Sampaoli: l'Afa vorrebbe il tecnico catalano legatissimo a Messi, ma l'operazione pare impossibile

Clamoroso dall'Argentina: la Federazione vuole Guardiola come ct, pronto un contratto da 12 mln all'anno

Dopo il clamoroso flop targato Sampaoli, l'Argentina cambia rotta e, soprattutto, cambia commissario tecnico. E direttamente da Buenos Aires arriva una indiscrezione che ha del clamoroso: la Federazione vorrebbe portare alla guida dell'Albiceleste Pep Guardiola per proiettarsi sul prossimo appuntamento in Qatar con un tecnico carismatico legato a doppio filo, oltretutto, a Messi.

Sampaoli, è certo, andrà via: l'AFA (la Federazione argentina) sarebbe così disposta a mettere sul piatto un contratto quadriennale da 12 milioni di euro l'anno per convincere il tecnico catalano. La cifra sarebbe coperta dall'emittente televisiva 'Torneos' che detiene i diritti tv della Nazionale fino al 2030.

Una operazione decisamente complicata, se non impossibile, ma certo suggestiva. Complicata, difficile, quasi impossibile sia perché l'Argentina deve ancora liberarsi contrattualmente di Sampaoli (legato all'Albiceleste fino al 2022) e sia perché Guardiola, almeno nel breve, non ha alcuna intenzione di lasciare il Manchester City.

Le alternative si chiamano Simeone e Pochettino, anche queste piuttosto difficili. E allora, a meno di clamorosi ribaltoni, sembra che la Nazionale sia destinata ad accontentarsi del 'Tigre' Gareca, che ha guidato il Perù ai Mondiali.

TAGS:
Argentina
Sampaoli
Simeone
Pochettino
Sampaoli
Messi

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X