Sport

Altri Sport Ora per Ora

Tutte le notizie dello sport italiano, europeo e internazionale in diretta e in tempo reale su Sportmediaset: partite, dichiarazioni, interviste, risultati, gare, anticipazioni, retroscena e convocazioni dei protagonisti. News ora per ora sui campionati nazionali e professionistici, con aggiornamenti live su basket, tennis, pallavolo, sci, rugby, atletica, ciclismo, ginnastica, golf, hockey, nuoto, pattinaggio, rugby, scherma, vela e tutti gli altri sport professionistici. Approfondimenti su campionati nazionali e internazionali, le gare italiane e le competizioni europee, Mondiali, Europei e Olimpiadi.

Tempo reale
  • A
  • A
  • A

KITZBUHEL, SONEGO KO AI QUARTI

Dopo Berrettini anche Sonego e' arrivato a sua volta ad un passo dalla semifinale, a Umago, ma aveva di fronte un giocatore forte e solido anche mentalmente come Cerundolo. Perso 6-4 un primo set giocato benissimo, a causa di un'unica palla break concessa, il torinese si e' rifatto nel secondo, con uno show che gli ha regalato il 6-2 finale. Nel set decisivo, nessuno dei due ha avuto l'occasione di strappare il servizio al rivale ed e' stato inevitabile l'approdo al tie-break, dove l'argentino e' stato piu' freddo, chiudendo con un ampio vantaggio.

RUGBY: ITALIA U20 FEMMINILE, CINQUE AZZURRINE NEL TEAM OF THE SERIES

Sono la flanker di Valsugana Margherita Tonellotto (anche MVP per l'Italia), le trequarti di Colorno Sara Mannini e Giada Corradini, la pilone Campionessa d'Italia con Villorba Vittoria Zanette e l'estremo di Tolone Rubina Grassi le cinque giocatrici dell'Italia inserite nel Team of the Series 2024, la formazione (composta da 15 titolari piu' una panchina di 8) composta dalle migliori giocatrici delle U20 Women's Summer Series che si sono giocate a Parma dal 4 al 14 luglio e che hanno visto la squadra allenata da coach Diego Sacca' vincere le tre partite disputate contro Scozia, Irlanda e Galles. Nel corso di questi tre incontri proprio Tonellotto (due volte) e Corradini sono state nominate Player of The Match, aumentano le loro possibilita' di entrare nel Team of the Series. Assieme a loro Zanette, autrice di tre mete, una per match, ma anche Mannini, che nello scorso Women's Six Nations e' stata chiamata dalla nazionale Maggiore di Coach Raineri in panchina per la partita casalinga con la Scozia, e Grassi, autrice di ottime prove durante le Series. 

MILANO-CORTINA, SPAGNOLLI: "LA FRANCIA DIMOSTRA LA FOLLIA DELLA PISTA DA BOB"

"Viene da chiedersi cosa ne pensano dalle parti del Governo italiano e del Comitato Milano-Cortina dopo che la Francia, fresca di nomina come paese ospitante delle Olimpiadi invernali del 2030, ha chiesto a Torino di poter svolgere all'impianto dell'Oval le gare di pattinaggio di velocita'. E questo per la squisita ragione che non avrebbe senso costruire una nuova struttura che significherebbe soltanto spese enormi e un forte impatto ambientale". A sottolinearlo in una nota e' il senatore e vicepresidente del Gruppo per le Autonomie, Luigi Spagnolli. "Dalle nostre parti, invece, contro chi suggeriva di appoggiarsi alle strutture austriache per le gare di Bob si sono prodotte reazioni da peccato di lesa maesta'", prosegue. "Come se portare qualche gara all'estero fosse un'onta rispetto alla natura tricolore del grande evento. Intanto l'opera, ad alta invasivita' ambientale, e' arrivata a costare la spaventosa cifra di 118 milioni di euro. E questo per una disciplina praticata in Italia da appena 50 persone. Una decisione folle e che oggi, dopo la decisione francese, appare sotto una luce grottesca e ridicola", conclude Spagnolli. 

ALPINISMO: TENTATIVO VETTA K2, FINITA LA FASE DI ACCLIMATAMENTO PER LE ATLETE ITALIANE

Federica Mingolla, Silvia Loreggian, Cristina Piolini e Anna Torretta - le atlete italiane che fanno parte della spedizione femminile K2-70, organizzata dal Club Alpino Italiano per celebrare il 70esimo anniversario della prima salita sulla seconda montagna piu' alta della Terra - hanno terminato la fase di acclimatamento tornando tutte al campo base il 23 luglio. Una fase di acclimatamento difficile a causa delle condizioni meteo che quest'anno al K2 sono molto instabili, con vento forte e nuvolosita', che ha lasciato pochi e brevi intervalli alle alpiniste per poter salire in quota.

BERRETTINI: "FATTO TANTI SACRIFICI PER GODERMI QUESTI MOMENTI"

"Sono molto contento della prestazione odierna. Ho fatto tanti sacrifici per godermi questi momenti". Così Matteo Berrettini dopo la vittoria contro Nicolas Moreno De Alboran nell'Atp di Kitzbuhel. Parlando del suo avversario, Berrettini ha aggiunto: "Ha fatto un match ad alto livello, ha giocato bene. Io avevo energia ed ho tenuto bene: nel primo set avrei potuto brekkarlo ma lui quei punti li ha giocati al meglio. E nel tie-break sono stato anche un po' fortunato. Ma sono contento perché nel secondo set ho alzato il livello". Infine un passaggio sui tifosi italiani presenti: "Ho visto diverse bandiere: trovo italiani dovunque vada a giocare. I nostri tifosi ci seguono dappertutto ma ho ricevuto tanto sostegno anche dal pubblico di qui". 


TENNIS, BERRETTINI NON SI FERMA PIÙ: SEMIFINALE A KITZBUHEL

Matteo Berrettini ha raggiunto la semifinale del torneo Atp 250 di Kitzbuhel battendo lo statunitense Nicolas Moreno De Alboran in due set, con il punteggio di 7-6, 6-3. Per il tennista romano è l'ottava vittoria consecutiva sulla terra rossa, condita dal nono tiebreak conquistato su altrettanti giocati tra Gstaad (dove ha vinto il titolo) e Kitzbuhel. Per un posto in finale Berrettini affronterà il tedesco Yannick Hanfmann, che ha sconfitto il brasiliano Seyboth Wild.

SCI, SALTO: RADUNO SQUADRE AZZURRE FEMMINILI IN SLOVENIA

Raduno sui trampolini sloveni di Planica e Kranj per le squadre A, B, C e di interesse nazionale di salto con gli sci femminile. Il direttore tecnico Ivo Pertile ha convocato Noelia Vuerich, Martina Zanitzer, Annika Sieff, Lara Malsiner, Jessica Malsiner, Martina Ambrosi e Asia Marcato, accompagnate dagli allenatori Zeno di Lenardo, Harald Rodlauer, Theresa Koren e Romed Moroder. L'allenamento e' finalizzato alla partecipazione delle gare dal trampolino di Courchevel del 13 e 14 agosto, valevole per il Grand Prix.

PADEL: MARCELA, UNA DONNA AL COMANDO DI DUE NAZIONALI

Una Ferrari al volante di due nazionali di padel: una maschile e una femminile. Si chiama Marcela, sta guidando azzurri e azzurre agli europei in corso a Cagliari: i risultati dicono che sa fare bene con gli uomini e con le donne. La Fitp le ha assegnato l'incarico, ma d'altra parte è andata sul sicuro: Marcela Ferrari ha già allenato il numero uno al mondo Ferdinando Belasteguin. E chi, meglio di lei, nata in Argentina e di stanza in Spagna può portare l'Italia al livello delle due nazioni leader del padel? E a Cagliari girone a punteggio pieno e senza perdere nemmeno un set. "Con la squadra - spiega all'ANSA - io parlo, rido, ascolto. A volte ballo anche. Ma al momento giusto bisogna essere seri, rispettare le regole. Anche quelle per fare gruppo: a pranzo e a cena sono banditi i cellulari, si parla. E si cambia anche posto perché tutti devono parlare e fare gruppo con tutti". Allenare gli uomini per Ferrari non è un problema. "Per tanti anni - ha detto - ho allenato Belasteguin, ci sono abituata. E poi anche da direttrice nella scuola di Barcellona trattate con giovani giocatori e giocatrici è la normalità". Però il record è suo: è stata la prima donna ad allenare un top player nel circuito maschile, Bela appunto. "Le sensibilità sono differenti, ma in fondo ciascuno, al di là che sia giocatore o giocatrice, ha la sua personalià. Bisogna accompagnare le squadre cercando di essere flessibili: a volte c’è bisogno di un abbraccio, di una chiacchierata a quattrocchi. Come una sorella o un fratello più grande".


ATLETICA, LEONE PRESENTA SQUADRA PER ELEZIONI FIDAL: C'E' GABRIELLA DORIO

Lunedì 29 luglio alle 11:30 Giacomo Leone presenterà la squadra per le elezioni del Consiglio Federale della Fidal, per il quadriennio 2025-2028, nella conferenza stampa che si terrà a Roma presso l'NH Hotel Roma Giustiniano in Via Virgilio 1/E. A sostegno di Leone ci sarà anche l'ex mezzofondista Gabriella Dorio: "Abbiamo fortemente voluto in squadra Gabriella Dorio - dice il candidato presidente Giacomo Leone - e siamo molto felici di aver coinvolto chi ha lavorato con successo al progetto giovani della Federazione". Dorio si candida per portare la propria esperienza ai giovani che si accingono alle loro prime uscite internazionali. Un lavoro, precisa la campionessa veneta, culminato: "Con le medaglie d'oro vinte alle Olimpiadi di Tokyo, frutto di un lavoro che andava riconosciuto… i risultati non si costruiscono in pochi mesi, ci vogliono dieci anni". "Uno straordinario risultato - prosegue Gabriella Dorio - che andava capitalizzato diversamente dalla Federazione per reinvestire a favore delle società e dei tecnici che spesso non vengono pagati. Le medaglie dovevano essere l'occasione per rilanciare l’attività di base e la ricerca dei talenti del futuro". 

SCIRETTI: "PATTINAGGIO 2030 A TORINO UNA CONQUISTA IMPORTANTE"

"Una conquista importantissima, merito dell'ottimo lavoro di squadra della Regione e della Città di Torino, ma anche del valore intrinseco del nostro territorio che riconferma la propria vocazione ad essere sede d'elezione dei grandi eventi sportivi". Con queste parole Alessandro Ciro Sciretti, presidente del comitato organizzatore dei 32/i Giochi mondiali universitari invernali - l'appuntamento della neve e del ghiaccio che porterà oltre duemila studenti-atleti da 55 Paesi del Mondo sulle montagne del Piemonte dal 13 al 23 gennaio 2025 - commenta la notizia della conquista da parte di Torino delle gare di pattinaggio di velocità alle Paralimpiadi invernali 2030, assegnate dal Cio alla Città, che le ospiterà al palazzetto dell'Oval. "In quest'ottica - conclude Sciretti - le Universiadi saranno una vetrina mondiale straordinaria, che terrà viva e alimenterà la Fiamma del sapere in previsione dell'importantissimo traguardo del 2030".

F1: LA HAAS UFFICIALIZZA L'ARRIVO DI OCON NEL 2025

Esteban Ocon sarà pilota Haas per la stagione 2025 di F1. L'annuncio è arrivato con un comunicato apparso sul sito ufficiale della scuderia. Ocon ho firmato un contratto pluriennale. "Era importante per me avere un pilota con un pedigree noto in Formula 1 e, come vincitore di un Gran Premio - ha affermato il proprietario del team Gene Haas -. Esteban si adatta senza dubbio a questo compito. Esteban ha dimostrato di essere nelle squadre per cui ha corso come qualcuno che è continuamente in gioco e segna punti: è quella continuità che vogliamo capitalizzare mentre cerchiamo di aumentare le prestazioni in pista. Abbiamo un mix di gioventù ed esperienza nella nostra futura line-up di piloti e sono entusiasta di vedere i risultati". 

OLIMPIADI INVERNALI 2030 IN FRANCIA: PATTINAGGIO DI VELOCITA' A TORINO

La fiamma del braciere olimpico torna ad accendersi per Torino. L'Oval ospitera' infatti le gare del pattinaggio di velocita' alle Olimpiadi e delle Paralimpiadi invernali del 2030, che nelle ultime ore sono state ufficialmente assegnate dal Comitato olimpico internazionale (Cio) alla Alpi francesi. Ad annunciare la notizia da Parigi, dove ha avuto luogo la 142/a sessione plenaria del Cio, e' il sindaco del capoluogo piemontese, Stefano Lo Russo. "È una notizia - spiega - che arriva dopo mesi di lavoro in sinergia con la Regione Piemonte. Nel 2030 l'Oval, come gia' fece nel 2006, accogliera' atlete e atleti da tutto il mondo per la spettacolare specialita' olimpica del pattinaggio di velocita'. Torino continua dunque nel percorso che la sta portando al centro delle rotte dei grandi eventi sportivi internazionali. Il ritorno delle Olimpiadi invernali sul nostro territorio e' un risultato straordinario, che ci riempie davvero d'orgoglio".

Le news di giornata

PADEL: EUROPEI, ITALDONNE VINCE ANCORA E NEI QUARTI TROVA LA DANIMARCA

Nove match a zero, punteggio pieno e pronostico ampiamente rispettato. L'Italia femminile di Marcela Ferrari chiude la tre giorni del girone C dei FIP European Padel Championships senza concedere un set e lasciando pochi game a Finlandia, Ungheria e, oggi, alla Germania, che si qualifica come seconda e andra' a incontrare la Spagna. Stamattina Marcela Ferrari ha deciso per il turn over, schierando Parmigiani-Vano, Orsi-Stellato, Pappacena-Sussarello, e concedendo un turno di riposo a Giorgia Marchetti e Carlotta Casali in vista dei quarti di finale con la Danimarca. "Si', Marcela fa giocare tutte alternando le coppie, noi siamo una squadra molto unita anche fuori dal campo, ma con questo tipo di scelta tutte ci sentiamo importanti e utili per l'obiettivo finale, che e' quello di centrare un grande risultato per questo Europeo in casa", spiega Chiara Pappacena, una delle 'senatrici' azzurre. Accanto a lei, Martina Parmigiani e Lorena Vano si allineano al raigonamento: "Scendere in campo oggi e contribuire a questa vittoria per 3-0 e' stato bello ed emozionante, vogliamo fare qualcosa di importante qui a Cagliari". Contro la Danimarca Italia favorita, ma guai ad abbassare la guardia, anzi, la racchetta. "La Danimarca? Non ragioniamo in questi termini - spiega Giorgia Marchetti - noi ragazze scendiamo in campo pensando al nostro rendimento e a fare al meglio quello che abbiamo preparato per ogni singolo match. Certo, studiamo le avversarie, ma il rispetto per chi e' dall'altra parte della rete non cambia in funzione di una maglia di diverso colore".

CIO, BACH A USA: "FERMARE INDAGINE SU DOPING CINESE O NIENTE GIOCHI 2034"

Il Comitato Olimpico Internazionale ha imposto una clausola particolare nel contratto di assegnazione dell'organizzazione dei Giochi Invernali del 2034 a Salt Lake City. Il Cio ha chiesto al Comitato organizzatore di fare pressione affinché venga fermata l'indagine che l'Fbi ha aperto sul caso dei nuotatori cinesi positivi al doping ma a cui è stato permesso di competere ai Giochi di Tokyo. Il presidente del Cio Thomas Bach vuole assicurarsi che la Wada sia l'unica autorità sui casi di doping olimpico, in particolare in viste delle Olimpiadi estive che si terranno a Los Angeles nel 2028. Il Cio ha aggiunto una clausola al contratto di Salt Lake, chiedendo che gli organizzatori locali, incluso il governatore dello Utah Spencer, Cox, spingano per chiudere l'indagine federale o rischiano di perdere le Olimpiadi. "Siamo d'accordo sul fatto che se gli Stati Uniti non sostengono o violano le regole della Federazione mondiale antidoping, possono perdere i Giochi", ha detto il governatore dello Utah Cox dopo l'annuncio. "Quello era l'unico modo in cui potevamo garantire che avremmo ottenuto i Giochi", ha aggiunto. La clausola inserita nel contratto impone ai funzionari dello Utah di collaborare con gli attuali e futuri presidenti e membri del Congresso degli Stati Uniti "per alleviare le vostre preoccupazioni" sull'indagine federale sul doping. La clausola del Cio consente all'organismo olimpico di rescindere l'accordo con Salt Lake City se l'autorità della Wada fosse indebolita sul territorio degli Stati Uniti. "Lavoreremo con i nostri membri del Congresso", ha detto il governatore Cox a Bach e agli elettori del Cio prima del voto per il 2034, "useremo tutte le leve del potere a nostra disposizione per risolvere queste preoccupazioni", ha aggiunto. 

TENNIS, BERRETTINI NON SI FERMA: È NEI QUARTI A KITZBUHEL

Matteo Berrettini ha ulteriormente migliorato il suo record stagionale sulla terra rossa battendo a Kitzbuhel (torneo Atp 250) il 27enne Alejandro Tabilo, n.21 del mondo. Grazie al successo sul mancino cileno, Berrettini accede ai quarti inanellando la settima vittoria consecutiva su questa superficie. Risultato dell'incontro 7-6, 7-6 a favore del romano che ha cosi' portato a casa otto tiebreak su altrettanti giocati nell'ultima settimana tra Gstaad e Austria. Prossimo avversario lo statunitense Nicolas Moreno De Alboran, n.143 del mondo.

F1, VASSEUR: "A SPA VEDREMO SE ABBIAMO FATTO UN BUON LAVORO"

"Il Gp del Belgio chiude un luglio particolarmente impegnativo per la squadra in pista e per tutti coloro che sono impegnate in fabbrica a Maranello. Il circuito di Spa-Francorchamps ci permetterà di verificare se abbiamo fatto un buon lavoro nelle ultime settimane per mitigare gli effetti collaterali che pacchetto di aggiornamento introdotto di recente ci ha dato nelle curve ad alta velocità". Così il team principal della Ferrari, Frederic Vasseur, in vista della 14/a gara del mondiale di Formula 1. "Il bouncing è stato molto ridotto all'Hungaroring, grazie all'evoluzione del fondo portata a Budapest e ora vedremo se sarà così anche sui curvoni belgi - ha proseguito il manager del Cavallino -. I nostri piloti hanno sempre amato questa pista, un circuito in cui l'abilità del pilota può davvero fare la differenza, e proprio qui Charles ha ottenuto la sua prima vittoria in Formula 1 nel 2019. Se mettiamo a disposizione di Carlos e Charles una SF-24 con la quale possono spingere al limite con fiducia, credo che potremo avere un fine settimana competitivo e portare a casa molti punti".

FRODI SPORTIVE: NUOVA CONVENZIONE TRA AGENZIA DOGANE E SPORTRADAR

Sempre piu' stringenti i controlli per prevenire le frodi sportive. L`Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha firmato una nuova convenzione per la lotta e il contrasto al match-fixing con Sportradar AG, societa' tecnologica che opera a livello globale in ambito sportivo. La collaborazione, in corso da anni, sara' ora estesa h24 al monitoraggio di tutti gli eventi sportivi, nazionali e internazionali, inseriti nei palinsesti degli operatori di scommesse autorizzati in Italia. Il primo grande appuntamento sportivo da monitorare saranno le Olimpiadi di Parigi, al via tra pochi giorni. L`obiettivo, riporta una nota stampa, e' quello di accrescere la capacita' operativa reciproca, attraverso analisi condivise e scambi di informazioni e dati continui, per individuare schemi illeciti finalizzati alla manipolazione degli eventi sportivi. Lo scambio di informazioni e dati raccolti, in ambito nazionale e su scala mondiale, rappresenta una best practice operativa contro le nuove forme di criminalita' economica che minacciano la regolarita' e integrita' delle competizioni sportive. Nell`ambito dell`intesa potranno, altresi', essere individuate e definite forme di collaborazione dedicate ad attivita' congiunte di informazione e formazione per tutelare l`integrita' dello sport e del sistema legale delle scommesse. La Convenzione, appena firmata da Adm e Sportradar AG, rappresenta l`evoluzione di un rapporto pluriennale che ha gia' portato risultati eccellenti dal punto di vista del contrasto alle frodi sportive. "Nell'imminenza dei Giochi Olimpici di Parigi - afferma Roberto Alesse, direttore dell`Agenzia dogane e monopoli - questo accordo e' un chiaro segnale di attenzione al mondo dello sport e del gioco legale. Da oggi, grazie alla rinnovata collaborazione con Sportradar, intensifichiamo la prevenzione delle frodi che manipolano le manifestazioni sportive con la movimentazione di flussi finanziari enormi. Con questa Convenzione - conclude Alesse - l`ADM intende aumentare la sicurezza delle scommesse per difendere il gioco legale e i giocatori ma anche tutelare lo sport e tutte le manifestazioni sportive da chi inquina la trasparenza delle competizioni".


SCI DI FONDO: AZZURRI IN NORVEGIA PER IL BLINK FESTIVALEN

Si avvicina l'ormai tradizionale manifestazione estiva del 'Blink Festivalen' di sci fondo, in programma a Sandnes il 2 e 3 agosto. Il ritrovo di molti dei protagonisti stagionali nella località norvegese segna un primo momento di confronto nel corso della preparazione estiva, al quale non mancheranno gli atleti della nazionale azzurra. Il responsabile tecnico Markus Cramer ha convocato per il periodo che va da lunedì 29 luglio a mercoledì 7 agosto Francesco De Fabiani, Elia Barp, Davide Graz, Simone Daprà, Paolo Ventura, Caterina Ganz, Francesca Franchi, Anna Comarella e Martina Di Centa, accompagnati dai tecnici Tommaso Custodero, Francois Ronc Cella e Paolo Riva. Il programma ufficiale prevede venerdì 2 agosto un prologo, seguito da una 10 km, mentre il giorno successivo toccherà alle sprint. 

CIO: OK A GIOCHI INVERNALI 2034 A SALT LAKE CITY IN USA

Il Comitato Olimpico Internazionale ha indicato la citta' di Salt Lake City, negli Stati Uniti, come sede dei Giochi invernali del 2033. La capitale dello Utah, gia' sede dei Giochi invernali nel 2002, era l'unica candidata. L'assegnazione ufficiale coincide con la la festa nello stato dello Utah che segna la data in cui i pionieri mormoni scoprirono la Valle del Lago Salato. Il cambiamento climatico e gli elevati costi operativi hanno ridotto il numero di citta' disposte e in grado di accogliere i Giochi invernali. Lo Utah ha sfruttato lo scarso interesse altrove, mostrandosi entusiasta davanti ai funzionari olimpici se il comitato andasse avanti con una proposta di rotazione permanente delle citta' olimpiche invernali. Il direttore esecutivo dei Giochi Olimpici Christophe Dubi pohe prima dell'assegnazione aveva affermato che Salt Lake City sarebbe stato un ottimo candidato per un simile piano. I leader locali avevano piu' volte manifestato l'intenzione di ospitare nuovamente i Giochi. Gli impianti dell'edizione del 2002 hanno mantenuto viva la febbre olimpica per piu' di due decenni. Gli organizzatori dei Giochi del 2034 hanno pubblicizzato questo entusiasmo durante tutto il processo di selezione e hanno mostrato ai funzionari olimpici in visita come siano state preservate le sedi utilizzate nel 2002. Nella presentazione finale al comitato olimpico mercoledi' mattina, il team candidato ha delineato il suo piano per uno dei layout piu' efficienti nella storia delle Olimpiadi, con tutte le sedi a meno di un'ora dal villaggio degli atleti nel campus dell'Universita' dello Utah. Il piano non richiede alcuna nuova costruzione permanente, con tutte le 13 sedi gia' installate e ciascuna di esse ha svolto un ruolo quando la citta' ha ospitato per la prima volta i suoi primi Giochi. Per il governatore dello Utah Spencer Cox, assicurarsi la candidatura e' stato fondamentale per raggiungere l'obiettivo di consolidare lo stato come capitale degli sport invernali del Nord America. Matthew Lindon, residente da 45 anni nella comunita' della stazione sciistica di Park City, Utah, dove si terranno molti eventi, ha detto che la citta' si e' espansa considerevolmente: "Con le Olimpiadi del 2002, il motto era: 'Il mondo e' il benvenuto qui'. E in realta' quello che e' successo e' stato che abbiamo portato lo Utah nel mondo, e ora siamo una destinazione sciistica di livello mondiale".

GIORGIO CALCATERRA ALL'URBAN TRAIL DI CAGLIARI

Mancano meno di 50 giorni all'Urban Trail, l'evento che attraversa in notturna la citta' di Cagliari con una corsa competitiva e con una camminata non competitiva, all'insegna dell'inclusione e delle sane abitudini. Ed e' stato il si' di Giorgio Calcaterra, tornato a partecipare e vincere nel 2023, a inaugurare ufficialmente le iscrizioni all'evento che tocchera' i luoghi-simbolo di Cagliari il 7 settembre. Ci si puo' iscrivere sia sul sito ufficiale Urban Trail, sia presso Deriu Sport al Centro Commerciale I Mulini a Selargius. Chi vorra' partecipare alla corsa competitiva (race) di 10 km, dovra' essere regolarmente tesserato Uisp, presentare un certificato medico agonistico per discipline di resistenza. La camminata non agonistica di 5 km e' aperta a tutti, anche ai minorenni a partire dai 6 anni di eta', accompagnati dai genitori. L'Urban Trail Run porta i partecipanti all'interno di un percorso notturno all'interno della citta' di Cagliari, toccando i quattro quartieri storici: Villanova, Stampace, Marina e Castello. Il percorso si snoda su strade asfaltate, marciapiedi, giardini, scale e su brevi tratti di fuoristrada. La Race partira' da Piazza Costituzione alle 21:30. Subito dopo, sempre da piazza Costituzione, prendera' il via la camminata non competitiva. Tra i luoghi attraversati dal percorso dell'Urban Trail di Cagliari ci sono i Giardini Pubblici, l'Orto Botanico, il Giardino sotto le Mura, il Bastione Saint Remy; i partecipanti passeranno accanto alla Chiesetta di Sant'Efisio nel quartiere di Stampace e attraverseranno un tratto di percorso che costeggia il suggestivo Anfiteatro Romano. Ciascun partecipante avra' a disposizione due ore per terminare il percorso e le premiazioni avverranno prima di mezzanotte sulla terrazza Umberto I del Bastione Saint Remy. L'Urban Trail Run e' organizzato da GLESport A.S.D. sotto l'egida della Uisp Comitato Territoriale Cagliari Aps, con il patrocinio del Comune di Cagliari.

CIO, BACH: "FIDUCIA NELLA FRANCIA, NEL 2030 GIOCHI INVERNALI ECCEZIONALI"

"Il presidente Macron e tutte le parti interessate nelle Alpi francesi 2030 hanno ribadito oggi il loro pieno impegno per i Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali del 2030. Abbiamo piena fiducia nella Francia per organizzare un'edizione eccezionale dei Giochi Olimpici Invernali, con la stessa creativita', immaginazione e talento che stiamo vivendo a Parigi 2024". Lo ha detto il presidente del Cio Thomas Bach in occasione del Comitato Esecutivo che ha assegnato i Giochi invernali 2030 alla Francia.


ATLETICA, TRICOLORI JR E PROMESSE: IN GARA A RIETI OLTRE 1670 ATLETI

Oltre 1670 atleti, 316 società, 82 titoli in palio: grandi numeri per i Campionati Italiani Juniores e Promesse del fine settimana a Rieti, da venerdì 26 a domenica 28 luglio. La rassegna tricolore per gli U20 e per gli U23 torna a svolgersi in un evento unico, non diviso tra le due categorie, sulla pista e sulle pedane dello stadio Guidobaldi. Per gli atleti juniores (2005-2006) è l'ultima chiamata per qualificarsi ai Mondiali U20 in programma a Lima (Perù) a fine agosto, dal 27 al 31. Per tanti under 23 è invece l'occasione di proseguire il percorso di crescita, in alcuni casi già passato per gli Europei di Roma. Basti pensare a Francesco Pernici (Fiamme Gialle), azzurro negli 800 allo stadio Olimpico e in precedenza ai Mondiali di Budapest e ai Mondiali indoor di Glasgow, ma e' anche il caso degli altri azzurri di Roma 2024 Veronica Besana (100hs, Fiamme Gialle), Rachele Mori (martello, Fiamme Gialle), Emily Conte (disco, Fiamme Oro), la staffettista Carlotta Fedriga (Edera Atl. Forlì), la junior dell'alto Aurora Vicini (Cus Parma). Iscritti a Rieti anche alcuni campioni italiani assoluti, vincitori del titolo a fine giugno a La Spezia: oltre a Conte, anche la saltatrice in alto Idea Pieroni (Carabinieri) fresca di primato personale a 1,92, il giavellottista Giovanni Frattini (La Fratellanza 1874 Modena), la pesista Sara Verteramo (Battaglio Cus Torino). Tra gli iscritti U23, compaiono anche il campione europeo della staffetta 4x100 di categoria Eric Marek (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), l'astista Great Nnachi (Carabinieri) argento europeo U20, il marciatore Emiliano Brigante (Trieste Atletica) di bronzo ai Mondiali a squadre. Tra gli junior, talenti della marcia come i plurimedagliati giovanili Giuseppe Disabato (Amatori Atl. Acquaviva) e Giulia Gabriele (Fiamme Gialle Simoni), la triplista Erika Saraceni (Bracco Atletica) oro all'Eyof, l'ostacolista Matteo Togni (Fiamme Oro) che ha sfilato a Lorenzo Simonelli la migliore prestazione italiana U20 con gli ostacoli dei grandi (13.73), l'altra ostacolista Celeste Polzonetti (Bracco Atletica), l'ottocentista Gloria Kabangu (Esercito).

F1: RENAULT VERSO STOP PRODUZIONE MOTORI PER ALPINE DAL 2026

Il produttore automobilistico francese Renault dovrebbe smettere di produrre motori per il suo team di Formula 1 Alpine a partire dal 2026. La Renault, che progetta i propri motori nello stabilimento di Viry-Chatillon (Essonne), alla periferia di Parigi, ha informato i rappresentanti del personale del suo obiettivo di trasformare la produzione di questa fabbrica, senza pero' che cio' metta in pericolo i posti di lavoro. "Si e' tenuto una riunione straordinario per presentare un progetto di trasformazione del sito di Viry senza tagli di posti di lavoro. Questa proposta prevede di utilizzare le risorse della parte motoristica F1 per progetti specifici come lo sviluppo di motori a idrogeno o elettrici ad alta potenza che il marchio deve sviluppare", ha spiegato all'Afp una fonte di Alpine. "Non c'e' ancora una decisione presa perche' questa potra' avvenire solo al termine dell'iter legale. Si tratterebbe di un progetto aziendale globale, e' una decisione di Alpine, che ha gia' annunciato di voler lanciare sette nuovi modelli di auto entro 2030. L'idea e' riorientare le risorse e fare di Viry un centro di eccellenza e di alta tecnologia", ha aggiunto la fonte.

MILANO-CORTINA: BANDIERE OLIMPICHE IN VAL DI FIEMME, FINE LAVORI NEI TEMPI

Le bandiere olimpiche da oggi sventolano in val di Fiemme, sede trentina dei Giochi invernali del 2026. "Ormai manca poco piu' di un anno all'evento e anche la val di Fiemme ha le sue bandiere ufficiali - ha detto il rappresentante del Coordinamento provinciale olimpico, Pietro Degodenz -. Siamo felici che tutta la valle sia addobbata con le stesse bandiere: un segnale che aspettavamo, essenziale per far capire che le Olimpiadi e le Paralimpiadi invernali si disputeranno anche in questi luoghi. Tra pochi giorni arriveranno anche i cerchi olimpici. Contemporaneamente proseguono i lavori allo stadio del salto e al centro del fondo. Sono convintissimo che si completeranno nei tempi previsti in occasione dei test event estivi nei quali le squadre nazionali potranno provare gli impianti rinnovati".

EUROPEAN CHAMPIONSHIPS, L'ITALIA DEL PADEL BATTE LA SVIZZERA

L'Italia del padel 'vendica' quella del calcio eliminata agli Europei in Germania dalla Svizzera. Gli azzurri centrano la seconda vittoria contro gli elvetici in altrettanti incontri ai FIP European Padel Championships, manifestazione che si concludera' sabato 27 al Tennis Club Cagliari contro. Nella seconda giornata del gruppo B l'Italia ha sconfitto la Svizzera, un successo maturato gia' al termine dei primi due incontri. Aris Patiniotis (n.71 del mondo), nato in Argentina e campione d'Italia a squadre con l'Orange Padelclub, e Lorenzo Di Giovanni (125), azzurro dal 2021, hanno battuto 60 60 Till Gygax (543) e Kilian Jordan (790). L'affiatata coppia formata da Simone Cremona (112) e Marco Cassetta (100), che hanno vinto il titolo italiano nel 2022, hanno completato l'opera con il 63 62 su Dylan Sessagesimi (979) e Valentin Wenger (881), capaci comunque di opporre una buona resistenza soprattutto nella prima parte del primo set. Riccardo Sinicropi e Facundo Dominguez hanno chiuso il confronto con un convincente 62 61 su Daniel De Castro e Jonas Meinecke. L'Italia si giochera' il primato contro la Gran Bretagna, che ha dominato l'Ungheria battuta all'esordio dagli azzurri.