Sport

Altri Sport Ora per Ora

Tutte le notizie dello sport italiano, europeo e internazionale in diretta e in tempo reale su Sportmediaset: partite, dichiarazioni, interviste, risultati, gare, anticipazioni, retroscena e convocazioni dei protagonisti. News ora per ora sui campionati nazionali e professionistici, con aggiornamenti live su basket, tennis, pallavolo, sci, rugby, atletica, ciclismo, ginnastica, golf, hockey, nuoto, pattinaggio, rugby, scherma, vela e tutti gli altri sport professionistici. Approfondimenti su campionati nazionali e internazionali, le gare italiane e le competizioni europee, Mondiali, Europei e Olimpiadi.

Tempo reale
  • A
  • A
  • A

Tennis, Sinner resta numero 2

Jannik Sinner diventa l'unico giocatore capace di arrivare in semifinale in tutti i primi tre Masters 1000 della stagione. Dopo Indian Wells e Miami, ci arriva anche a Monte-Carlo battendo Holger Rune dopo una partita con coda polemica per una protesta del danese a causa di un warning per time-violation, mentre il clima sulle tribune si infiamma e quasi tutti i tifosi cantano "Sinner! Sinner!". L'azzurro chiude 64 67(6) 63, infila la nona vittoria di fila, festeggia l'ottava semifinale in un Masters 1000 e resta matematicamente numero 2 del mondo. Il danese, invece, esce tra i fischi. Sinner infila la 25ma vittoria in 26 partite nel 2024. Rune ci prova a far qualcosa di speciale, e deve anche solo per restare in partita. Ci riesce a tratti, allunga al terzo ma non gli basta. Sono suoi gli errori che di fatto indirizzano il terzo set. La differenza spiega perche' a un anno di distanza dalla semifinale di un anno fa Rune sia ancora alla ricerca di se stesso e della via per concretizzare il fuoco che gli brucia dentro, e Sinner fa ragionare di quando diventera' il primo italiano numero 1 del mondo. In semifinale, Sinner affrontera' Stefanos Tsitsipas, numero 12 ATP, da sette stagioni di fila almeno una volta in semifinale in un Masters 1000.

Canottaggio: CdM a Varese: Italia avanti con 12 barche

Al termine della prima giornata di qualificazioni della prima tappa di Coppa del Mondo a Varese, l'Italremo guidata dal Direttore Tecnico Francesco Cattaneo, gia' in finale diretta con quattro barche (doppio e quattro di coppia Senior femminili tra le specialita' olimpiche, i due singoli Pesi Leggeri maschili in quelle non olimpiche) trova il pass per andare a giocarsi le medaglie con altre sei imbarcazioni (doppio Pesi Leggeri, doppio, quattro senza e quattro di coppia Senior maschili, doppio Pesi Leggeri e otto Senior femminili), centrando anche l'accesso ai quarti di finale con due dei tre singoli maschili presentati. Con la vittoria in batteria si prendono la finale il doppio maschile di Matteo Sartori e Luca Rambaldi, il quattro senza maschile di Nicholas Kohl, Giuseppe Vicino, Giovanni Abagnale e Matteo Lodo, il doppio pielle maschile bronzo iridato in carica di Gabriel Soares e Stefano Oppo, e l'otto femminile di Veronica Bumbaca, Elisa Mondelli, Silvia Terrazzi, Alice Codato, Aisha Rocek, Alice Gnatta, Linda De Filippis, Giorgia Pelacchi ed Emanuele Capponi al timone. Con il secondo posto invece accedono alla finale sia il quattro di coppia maschile argento iridato in carica di Giacomo Gentili, Luca Chiumento, Andrea Panizza e Nicolo' Carucci, sia il doppio leggero femminile delle olimpioniche Federica Cesarini e Valentina Rodini. Rispettivamente primo e secondo nella stessa batteria del singolo maschile, passano ai quarti di finale Davide Mumolo e Gennaro Di Mauro. Dovranno disputare invece i recuperi domani mattina, nelle barche maschili, i due due senza, il secondo quattro senza, il secondo doppio Pesi Leggeri, il secondo quadruplo ed entrambe le ammiraglie presentate in gara; nelle barche femminili invece vanno ai ripescaggi il secondo doppio Pesi Leggeri - fuori dalla finale per due soli centesimi - e il secondo otto. Domani, seconda giornata di gare della World Rowing Cup I a Varese, con l'Italia impegnata nei recuperi tra le 10.35 e le 12.09. Alle 12.37 e' in programma invece l'unica finale azzurra di giornata, quella del singolo Pesi Leggeri maschile con in gara Italia1 di Patrick Rocek e Italia2 di Matteo Tonelli. Le gare di sabato 13 aprile saranno trasmesse dalla Rai, con inizio alle 10.25, sul canale web Rai Play.

Parigi 2024: tiratore venezuelano torna ai Giochi 40 anni dopo prima volta

Sono passati 40 anni dall'ultima volta che il tiratore venezuelano Leonel Martínez ha gareggiato alle Olimpiadi nella specialita' del tiro a volo. Aveva solo 20 anni quando prese parte ai Giochi di Los Angeles nel 1984, ma dice di essere piu' in forma ora, a 60 anni, mentre si prepara a gareggiare a Parigi dopo il secondo intervallo piu' lungo tra le apparizioni olimpiche della storia. Martinez ha detto all'Associated Press che "do' ben poca importanza" all'eta' e che "mi sento meglio ora di quando avevo 20 anni". Solo il cavaliere giapponese di dressage Hiroshi Hoketsu ha aspettato piu' tempo per tornare alle Olimpiadi avendo gareggiato per la prima volta a Tokyo nel 1964 ed e' poi tornato ai Giochi di Pechino nel 2008. Martínez, originario di Ciudad Ojeda, nello stato petrolifero occidentale di Zulia, non aveva intenzione di aspettare cosi' a lungo. Dopo aver terminato 41esimo su 70 a Los Angeles, Martínez aveva intenzione di competere ai Giochi di Seul nel 1988, ma per motivi personali non era riuscito a qualificarsi. Martínez si e' assicurato il suo posto a Parigi dopo aver vinto la medaglia d'argento ai Giochi Panamericani di Santiago, in Cile, lo scorso anno. Ha mancato l'oro per un punto preceduto soltanto da Jean Pierre Brol, 41enne del Guatemala. Martínez vinse la sua prima medaglia d'argento panamericana nel tiro al piattello quando l'evento si tenne a Caracas nel 1983, un anno prima di gareggiare alle Olimpiadi di Los Angeles.

Pentathlon, Micheli: "a Parigi saro' piu' consapevole e metodica"

"Guardando in tv Rio 2016 mi venne un desiderio irrefrenabile di arrivare ai Giochi. A Tokyo 2020 ho vissuto un sogno con gli occhi di una bambina che entra per la prima volta in un luna park. E non e' andata bene. A Parigi 2024 saro' un'atleta piu' consapevole, metodica e focalizzata". Cosi' Elena Micheli, due volte iridata e in trionfo anche nella finale della Coppa del Mondo di pentathlon moderno nel 2023, si racconta su Italia Team TV, la piattaforma OTT del Coni.

Rugby, Sei Nazioni donne: il XV Italia contro Francia a Parigi

Dopo la vittoria di Dublino con l'Irlanda e la settimana di pausa del Sei nazioni femminile, l'Italia partirà in giornata alla volta di Parigi, dove domenica 14 aprile, con kickoff alle 13.30 affrontera' la Francia nella terza giornata del Torneo (Diretta tv su Sky Sport e diretta streaming in chiaro sul canale YouTube di Sky Sport). Raineri conferma la linea dei trequarti e ridisegna la mischia, al netto anche delle assenze di Sgorbini e Turani, uscite anzitempo durante la partita con l'Irlanda all'RDS Arena. La capitana, mentre Elisa Giordano prosegue nel suo percorso di recupero dall'infortunio al muscolo gastrocnemio, sara' Sofia Stefan, che celebrera' la presenza numero 85 con la maglia Azzurra. Qui di seguito la formazione dell'Italia: Vittoria Ostuni Minuzzi (Valsugana Rugby Padova, 30 caps); Aura Muzzo (Villorba Rugby, 42 caps); Beatrice Rigoni (Sale Sharks, 72 caps); 12. Emma Stevanin (Valsugana Rugby Padova, 13 caps); Alyssa D'Inca' (Villorba Rugby, 23 caps); Veronica Madia (Grenoble Amazones, 48 caps); 9. Sofia Stefan (Capitana, Valsugana Rugby Padova, 84 caps); Ilaria Arrighetti (Stade Rennais, 58 caps); Isabella Locatelli (Rugby Colorno, 48 caps); Sara Tounesi (Sale Sharks, 37 caps); Giordana Duca (Valsugana Rugby Padova, 45 caps); Valeria Fedrighi (Stade Toulousain, 52 caps); Sara Seye (Ealing Trailfinders, 20 caps); Vittoria Vecchini (Valsugana Rugby Padova, 23 caps); Gaia Maris (ASM Romagnat Rugby, 27 caps).

Tennis, Atp Monte carlo, quarti fatali a Bolelli e Vavassori nel doppio

Finisce nei quarti di finale la corsa di Simone Bolelli e Andrea Vavassori nel tabellone del doppio al 'Rolex Monte-Carlo Masters', terzo '1000' stagionale, dotato di un montepremi di 5.950.575 di euro, che si sta disputando sulla terra rossa del Country Club di Monte-Carlo, nel Principato di Monaco. I due azzurri, dopo essersi sbarazzati all'esordio del francese Rinderknech e del monegasco Vacherot, in tabellone grazie ad una wild card ed essersi ripetuti contro gli argentini Gonzalez e Molteni, ottavi favoriti del seeding, hanno ceduto per 6-3, 7-6(4), in un'ora e 24 minuti di partita, alla coppia formata dal salvadoregno Marcelo Arevalo e dal croato Mate Pavic, protagonisti nel turno precedente dell'eliminazione dell'indiano Rohan Bopanna e dell'australiano Matthew Ebden, primi favoriti del seeding. 

mondiali sci di fondo 2025, a Trondheim 12 titoli in palio dal 26/2 al 9/3

In attesa dell'ufficializzazione dei calendari di Coppa del mondo che avverra' nel corso dell'estate, e' stato definito il programma dei Mondiali di sci di fondo, che si disputeranno a Trondheim dal 26 febbraio al 9 marzo 2025. E' la sesta volta nella storia che una rassegna iridata viene disputata in Norvegia dopo Oslo 2011, Trondheim 1997, Oslo 1982, Oslo 1966, Oslo 1930. Il numero totale di titoli assegnati sara' dodici, equamente distinti fra uomini e donne. 

Parigi 2024:Macron in tv lunedi' per fare il punto sui Giochi

Il presidente francese, Emmanuel Macron, parlera' lunedi' mattina dei Giochi Olimpici di Paris 2024, intervistato in diretta su BFMTV e radio RMC. Durante l'intervista, a circa cento giorni dai giochi, Macron evochera', in particolare, "l'eredita' di queste Olimpiadi in Francia, le sfide logistiche e di sicurezza, le attese e gli auspici dei francesi, nonche' le chance di medaglie e le sfide sportive per i nostri atleti", sottolineano in una nota BFMTV e radio RMC, entrambe appartenenti al gruppo Altice-Me'dias. L'intervista verra' realizzata dalla giornalista Apolline de Malherbe, insieme ai consulenti olimpici ed ex atleti David Douillet (judo), Marion Bartoli (tennis) e Re'my Boulle' (canoa), in occasione della visita di Macron al sito olimpico del Grand Palais a Parigi. Le Olimpiadi di Parigi si terranno dal 26 luglio all'11 agosto 2024, esattamente cento anni dopo la precedente edizione nella Ville Lumie're. 

Atletica, Tortu: "carico per esordio stagionale in Florida"

 "Sono molto carico e determinato per il mio esordio, sara' una gara di altissimo livello, con 8 atleti iscritti con un personale migliore del mio. Un grande stimolo e un'ottima occasione per testare il lavoro che sto facendo con il mio allenatore. Mi sento bene, anche se siamo ancora all'inizio della stagione. Una stagione molto importante per me, forse la piu' importante, per le grandi sfide che mi attendono con gli Europei a Roma e i Giochi Olimpici di Parigi". Cosi' Filippo Tortu pronto per l'esordio stagionale di sabato 13 aprile a Gainesville. Ai blocchi di partenza sono attesi, tra gli altri, Noah Lyles, Kenneth Bernadek, Emmanuel Matadi, Abdul Hakim Sani Brown. Tortu gareggera' nella prima delle 6 batterie previste, in seconda corsia, con: Joseph Fahnbulleh, Hakim Sani Brown, Rikkoi Brathwaite, Noah Lyles, Kenneth Bednarek, Kyree King, Emmanuel Matadi. 

Profumo di Rosse, oltre 40 Ferrari sfilano a Giardini Naxos

Si terra' il 13 e 14 aprile a Giardini Naxos l'iniziativa "Profumo di Rosse", che vedra' protagoniste oltre 40 Ferrari dei vari club siciliani, che sfileranno sulle strade di Giardini Naxos per poi rimanere in sosta permanente sul lungomare. L'iniziativa e' programmata dall'amministrazione comunale del Comune di Giardini Naxos con il Club Ferrari di Milazzo. L'arrivo delle auto e' previsto per la sera del 12 aprile, poi sabato 13 visita a Castiglione di Sicilia. Domenica 14 ci sara' l'incontro di piloti ed equipaggi al Parcheggio Pallio e successivamente sfilata lungo le strade di Giardini. Permanenza dalle 11 fino alle 18.30 sul Lungomare di Giardini Naxos. 

Tennis, Atp Montecarlo: Tsitsipas in semifinale

E' Stefanos Tsitsipas il primo semifinalista del 'Rolex Monte-Carlo Masters', terzo '1000' stagionale, dotato di un montepremi di 5.950.575 di euro, che sta entrando nel vivo sulla terra rossa del Country Club di Monte-Carlo, nel Principato di Monaco. Nel match che ha aperto il programma dei quarti di finale, il tennista greco n.12 Atp ha battuto in due set il russo Karen Khachanov, numero 17, con il punteggio di 6-4, 6-2. In semifinale Tsitsipas attende ora il vincente del prossimo match tra l'azzurro Jannik Sinner, n.2 del mondo, e il danese Holger Rune n.7.

Golf: Masters, De Chambeau parte forte ma Scheffler lo tallona

Golf: Masters, De Chambeau parte forte ma Scheffler lo tallona (ANSA) - ROMA, 12 APR - Negli Usa il primo round del The Masters e' stato sospeso per l'arrivo dell'oscurita' con 27 giocatori chiamati ancora ad ultimare le 18 buche di apertura. Ad Augusta, la pioggia ha portato gli organizzatori a rinviare l'inizio del torneo di due ore e mezzo, in una giornata segnata anche dal forte vento. In Georgia, il grande protagonista e' stato Bryson DeChambeau. Tra i 13 big della Superlega araba in campo nel primo Major del 2024, lo statunitense con uno score di 65 (-7) avvalorato da otto birdie, con un bogey, guida la classifica provvisoria con un colpo di vantaggio nei confronti di Scottie Scheffler, 2/o con 66 (-6), numero 1 mondiale e vincitore del torneo dei maestri nel 2022. Avvio convincente per Tiger Woods. Accolto dai tanti applausi dei "patrons" e da un "alleluia", il californiano dopo 13 buche giocate e' 17/o con "-1". Per lui due birdie, un bogey e ancora cinque buche da giocare prima di iniziare il secondo round. All'Augusta National Golf Club (par 72), DeChambeau ha fatto registrare il suo giro piu' basso nei 25 da lui giocati sul teatro dei sogni del green. Partito forte, ha realizzato tre birdie in apertura, ma il capolavoro lo ha costruito sulle seconde nove con altre cinque prodezze. Prova bogey free per Scheffler, autore di sei birdie e del suo score piu' basso in 17 round al The Masters. Reduce da due vittorie (Arnold Palmer Invitational e The Players Championship) e un secondo posto (Houston Open) nelle ultime tre gare sul PGA Tour, con un successo ad Augusta diventerebbe il 18esimo giocatore a conquistare piu' volte il Masters, il primo da Bubba Watson (2014). Ventinove anni dopo il debutto nell'evento, Woods e' ancora il piu' osannato. L'82 volte campione del PGA Tour, che vanta 15 trionfi Major e ha indossato per cinque volte la "Green Jacket", simbolo della rassegna, ha come primo obiettivo quello di superare il taglio. Mai nessuno e' riuscito in questa impresa per 24 volte di fila. Debutto da sogno ad Augusta per Nicolai Hojgaard. Il danese, che nel 2023 ha fatto parte del team Europe alla Ryder Cup di Roma, e' 3/o con "-5" dopo 15 buche giocate. Dietro di lui, 4/o con 68 (-4), ecco Danny Willett. Masters Champion nel 2016, l'inglese, che non giocava un torneo dal settembre dello scorso anno (BMW PGA Championship), ha stupito tutti. Sul "-4", ma dopo 13, c'e' anche il californiano Max Homa. Alti e bassi per Rory McIlroy. Secondo nel world ranking il nordirlandese, che sogna di completare il "Grande Slam", a secco di vittorie in un Major da dieci anni (The Open 2014), e' 17/o con 71 (-1). Stesso score pure per l'americano Neal Shipley, fin qui miglior amateur. Avvio invece deludente per Jon Rahm. Campione in carica, lo spagnolo, tra gli sportivi piu' pagati al mondo e uomo di punta della LIV Golf, e' solo 42/o con 73 (+1) dopo un giro con quattro birdie e cinque bogey. Continua a ben figurare Joaquin Niemann. Il cileno, che guida la "money list" della Superlega araba 2024, ad Augusta e' 9/o con 70 (-2). Il The Masters 2024 e' quindi anche sfida tra i "ribelli" della LIV che sognano con DeChambeau e i fedelissimi del PGA Tour guidati da Scheffler. In palio non solo la "Green Jacket", ma anche 18 milioni di dollari complessivi. (ANSA). Y16-FTM 12-APR-24 09:28 SXB

F1, Liuzzi: "Leclerc soffre la pressione di Sainz"

Vitantonio Liuzzi, ex pilota della Red Bull di Formula 1, è intervenuto nella trasmissione "A Tutto Sport" su Cusano News 7, parlando del momento Ferrari: "Ha dimostrato di aver fatto passi in avanti, ma non è una Ferrari pronta per il titolo, ma potrà dire la sua in tantissime gare. Sarà un campionato divertente. Poi se dovessero continuare questi problemi di affidabilità della Red Bull a lungo potrebbero essere un problema per loro stessi. Penso che Ferrari servano un paio d’anni per puntare al titolo, ma è presente". Liuzzi si è poi soffermato sui momenti di Leclerc e Sainz: "Devo dire che l’anno scorso, nella seconda parte di stagione, ho visto una crescita incredibile da parte di Carlos. Lo ha dimostrato con la vittoria di Singapore. Non mi aspettavo di vedere quest'anno un Leclerc così sotto pressione e in difficoltà, sta soffrendo le prestazioni di Sainz, che a fine stagione andrà via, ma al suo posto arriverà Hamilton; dunque, Leclerc avrà accanto un cavallo da battaglia importante. Spero che Charles possa ritrovare se stesso, sarà fondamentale per gli equilibri della rossa".

Atletica, a Pescara il Campionato interregionale Paralimpico

"Questo evento che abbiamo avuto l'onore di organizzare e che ospitiamo a Pescara e' nato nel segno dell'inclusione e della partecipazione attiva allo sport di ragazzi diversamente abili. Siamo orgogliosi di essere qui, oggi, a presentarlo, ringraziamo il Comune di Pescara per il patrocinio e la collaborazione". L'evento e' il "Campionato Interregionale Paralimpico di Atletica Leggera" Fisdir: organizzato dall'Accademia Soccer Ssd presieduta da Simone Vitale, si terra' domenica prossima, 14 aprile, allo Stadio Adriatico 'G. Cornacchia' di Pescara a partire dalle 9. Un centinaio gli atleti coinvolti, provenienti anche da fuori Abruzzo. "L'Accademia ha come obiettivo quello di creare una societa' che fa dell'integrazione il suo punto di forza - ha detto Simone Vitale in conferenza stampa oggi in Municipio - Noi crediamo che le competenze dei nostri istruttori possano essere un punto di forza per stare al fianco dei nostri ragazzi per raggiungere grandi risultati cosi' come e' stato nel calcio, nel calcio a 5 e, appunto, nell'atletica leggera". In occasione della presentazione del Campionato Interregionale Paralimpico di Atletica Leggera Fisdir, ha aggiunto Vitale, "oggi abbiamo voluto premiare tre atleti che si sono distinti a livello nazionale. Si tratta di Francesco Leocata, campione del Mondo di Basket del Trisome Games, Simone Di Giovanni e Matteo Simoni, quarti classificati al campionato del Mondo calcio a 5 del Trisome Games". "Oggi parliamo di sport, ma soprattutto di inclusione - ha dichiarato l'assessore comunale allo Sport Patrizia Martelli - Questa manifestazione vedra' protagonisti tanti ragazzi che ci regalano emozioni immense, come Amministrazione comunale per noi essere al fianco degli organizzatori e' un onore e un piacere". La manifestazione si concludera' alle 13 con la cerimonia di premiazione. 

sci freestyle, miro tabanelli nel team livigno

Dopo Flora, fresca di riconferma del titolo Mondiale Junior di Big Air, vinto poche settimane fa proprio sulle nevi del Piccolo Tibet, è la volta del fratello maggiore Miro, che entra così a far parte del Livigno Team. Classe 2004, Miro è un talento cristallino e una grande speranza azzurra in ottica Olimpica, al pari della sorella con cui divide le ambizioni e l’inarrestabile percorso di crescita. A podio nel Big Air, a Krasnojarsk, in occasione dei Mondiali Junior del 2021, e dopo una discreta stagione d’esordio nel mondo dei “grandi”, quest’anno ha messo in piedi una campagna di altissimo livello, che lo proietta di diritto tra i profili più attesi del prossimo futuro della disciplina, anche in ambito internazionale. Primo italiano a salire a podio in una gara di Coppa del Mondo, sempre nel Big Air, a Copper Mountain, grazie al secondo posto del 16 dicembre scorso, e ottavo in classifica Overall di Park&Pipe a fine stagione: risultati davvero di prestigio per un atleta che compirà vent’anni soltanto a novembre. Una vera e propria esplosione, che dà continuità con quanto messo in mostra durante gli anni giovanili, e che non è passata inosservata neppure agli esperti del settore, come confermato dalla presenza di Miro tra i freestyler invitati ai prestigiosissimi X Games. Un doppio binario, che parallelamente porta anche alle porte del 2026, alle porte dei Giochi di casa, quando a Livigno si ammireranno i 26 podi olimpici delle discipline del freestyle e dello snowboard, tra cui ovviamente, anche le specialità preferite dai Tabanelli brothers. Una congiuntura astrale più unica che rara, con la coppia di atleti di freeski più promettente al Mondo, italiani e per giunta fratelli, in procinto di iniziare il rush finale nel percorso di avvicinamento all’appuntamento del quadriennio, quello a Cinque Cerchi. Un motivo di orgoglio per Livigno, e anche l’ennesima certificazione della qualità del lavoro fatto per rendere la località un centro internazionale di primo livello per le discipline del freestyle: un rapporto osmotico e identitario che ora, grazie alla presenza di Miro Tabanelli, si impreziosisce di un ulteriore tassello.

Hockey: Pergine batte Varese e conquista titolo italiano IHL

Le Linci di Pergine Valsugana sono i nuovi campioni italiani di hockey su ghiaccio IHL. Dopo la Coppa Italia, arriva dunque in Trentino anche il titolo nazionale dopo una partita mozzafiato contro Varese, 4-3 lo score finale. Palazzo del ghiaccio pieno in Trentino per una sfida che comincia con un primo tempo nel quale sono gli ospiti ad avere le occasioni migliori, pur non riuscendo a superare la guardia di un attento Rigoni. Il goalie di casa si esalta soprattutto su conclusioni ravvicinate, dall'altra Perla e' preciso sulle poche conclusioni che riceve. Dopo 41 secondi del tempo centrale arriva il primo gol di serata: azione di Marcello Borghi con disco in mezzo e ultimo tocco di Naslund che trova lo 0-1. Piroso poco dopo potrebbe raddoppiare ma sbaglia, quindi due penalita' consecutive fischiate ai Mastini portano al ribaltamento della situazione. Nella prima al 28:51 Mocellin in velocita' trova un diagonale imparabile, nella seconda al 31:16 Lemay con un'azione personale firma il 2-1. Lombardi allora che tornano alla carica, ma nonostante diverse occasioni non impattano. Anche in apertura di terzo periodo e' il Varese a farsi preferire, ma alla prima vera occasione le linci fanno tris: Foltin, liberato davanti alla porta, salta Perla e insacca il 3-1. Al 48:30 arriva anche il poker di Berger, molto contestato da Varese dopo che l'attaccante ha infilato il disco al termine di una convulsa azione addosso a Perla e il titolo sembra cosa fatta sul 4-1. I mastini pero' hanno una grande reazione, sfiorando con due volte il gol nei minuti seguenti, quindi con l'uomo di movimento in piu' ecco l'uno due che riapre tutto: Pietro Borghi e Naslund al 56:45 e 57:13 firmano i due gol della speranza giallonera. Gli ultimi convulsi minuti vedono l'assalto all'arma bianca del Varese, incapace pero' di superare Rigoni e la disperata difesa del Pergine. Finisce 4-3 con capitan Meneghini che alza per la prima volta nella storia dei trentini il titolo della IHL.

Campionati europei ginnastica artistica in arrivo a Rimini

Doppio appuntamento a Rimini, nei padiglioni della Fiera, con i Campionati europei di ginnastica artistica: maschili dal 24 al 28 aprile, femminili dal 2 al 5 maggio. La manifestazione, che torna in Italia dopo l'edizione del 2009 e anticipa le Olimpiadi di Parigi, rientra in un accordo triennale tra Regione Emilia-Romagna e Federazione ginnastica d'Italia ed e' stata presentata a Bologna, nella sede della Giunta regionale, alla presenza di dieci atleti della Nazionale italiana: Yumin Abbadini, Lorenzo Casali, Matteo Levantesi, Marco Lodadio, Mario Macchiati (campione d'Europa in carica, medaglia d'oro ad Antalya 2023), Alice e Asia d'Amato, Manila Esposito, Elisa Iorio e Giorgia Villa, argento europeo in carica. Con loro anche i direttori tecnici, Giuseppe Cocciaro (Gam) ed Enrico Casella (Gaf). Tra medaglie individuali e di squadra, l'Italia puo' vantare 23 medaglie d'oro, 14 d'argento e 25 di bronzo. Il medagliere maschile e' di 16 ori, 10 argenti e 17 bronzi, quello delle ragazze oggi presenti e' di 7 ori, 4 argenti e 8 bronzi. 

Ciclismo: Bardet cerca bis a Tour of the Alps, azzurri puntano su Ganna

Sono 18 i team, di cui 9 appartenenti alla categoria Uci World Tour, che parteciperanno al Tour of the Alps, in programma dal 15 al 19 aprile sulle strade del Trentino Alto Adige e del Tirolo. Oltre alle squadre della 'Champions League' del ciclismo gareggeranno anche 7 formazioni professional, la Nazionale austriaca e per la prima volta la squadra Continental giapponese JCL Team UKYO, fondata dall'ex pilota di Formula 1, Ukyo Katayama. Fra gli atleti di punta annunciati ci sono il francese Romain Bardet (DSM-Firmenich) e il gallese Geraint Thomas (INEOS-Grenadiers) che puntano a centrare il bis, essendosi aggiudicati rispettivamente le edizioni 2022 e 2017. Vincitore del Tour de France 2018 e secondo all'ultimo Giro d'Italia, Thomas e' un habitue' della corsa euro-regionale: al suo fianco tra le fila della INEOS ci sara' Filippo Ganna, un altro grande nome che ha scelto la corsa a tappe dell'Euregio come crocevia importante della sua stagione olimpica. La presenza di Ganna fa salire le quotazioni del contingente azzurro, che potra' contare anche sulla presenza del giovane Antonio Tiberi (Bahrain-Victorious), in evidenza alla Volta a Catalunya e accompagnato al Tour of the Alps dal piu' esperto Wout Poels, e dell'ex Campione Italiano Filippo Zana (Jayco-Alula), che proprio un anno fa al Giro d'Italia, sulle strade del Trentino, ha fatto sfoggio delle sue doti da scalatore. Da non dimenticare poi il 20enne Giulio Pellizzari (VF Group-Bardiani), secondo all'ultimo Tour de l'Avenir e gia' capace di sfiorare un successo di tappa a Predazzo all'ultimo Tour of the Alps. Saranno della partita anche l'australiano Ben O'Connor (Decathlon AG2R), che proprio nel 2018 al Tour of the Alps si e' fatto conoscere al grande pubblico del ciclismo con il colpo di mano di Merano, e il tedesco Lennard Kämna (Bora-Hansgrohe), passista con spiccate doti anche quando la strada sale, capace di cogliere un successo di tappa nelle ultime due edizioni della gara nel 2022 a Villabassa e lo scorso anno nella frazione regina di Brentonico-San Valentino. Da non sottovalutare il britannico Hugh Carthy (EF Education Easy-Post), secondo nell'ultima edizione, e lo spagnolo Juan Pedro Lopez, il capitano della Lidl-Trek per dieci giorni in maglia rosa al Giro d'Italia 2022. 

Race for the Cure: Mattarella dara' il via a 25esima edizione

Sara' il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a dare il via alla Race for the Cure che si terra' a Roma dal 9 al 12 maggio. L'annuncio e' stato dato nel corso della presentazione, in corso al Coni, dell'edizione 2024 che celebrera' i 25 anni della piu' grande manifestazione al mondo per la lotta ai tumori al seno organizzata da Komen Italia sotto Alto Patronato del Presidente della Repubblica con il patrocinio di Palazzo Chigi. 

Rugby: Benetton Treviso, Alessandro Garbisi rinnova fino al 2027

Il Benetton Rugby annuncia il prolungamento contrattuale di Alessandro Garbisi fino al 30 giugno 2027. Il mediano di mischia grazie alle sue promettenti qualita' tecniche si sta affermando come uno dei piu' interessanti giovani numeri 9 nel panorama europeo. "Sono molto felice ed onorato di poter continuare il mio percorso a Treviso, perche' penso che sia una grande societa' in cui crescere. Credo che nell'ultimo periodo lo staff mi stia dando fiducia e ovviamente li ringrazio per questo ma ora sta a me approfittarne per ripagarla. So che ho ancora molti aspetti del gioco da lavorare e come ho gia' detto penso che Treviso sia un buon posto in cui farlo; sicuramente riuscire ad avere continuita' nelle prestazioni mi aiutera' a migliorare", commenta felice Alessandro Garbisi. "Nel comporre la rosa, uno dei nostri asset rimane quello di voler valorizzare e trattenere i giovani talenti del nostro movimento ed il rinnovo di Garbisi, cosi' come lo sono stati quelli di Izekor o Marin, ne sono la conferma. Parliamo di un giocatore che, nonostante la giovane eta', possiede gia' una forte personalita' oltre che il desiderio di dare prova delle proprie qualita'. Quest'ultime hanno consentito ad Alessandro di ritagliarsi uno spazio importante all'interno della nostra squadra e di prendere parte gia' a due Sei Nazioni ed un Mondiale, arricchendo cosi' la propria esperienza in ambito internazionale. Siamo certi che Garbisi continuera' a crescere contribuendo ai nostri successi futuri", sottolinea il dg Antonio Pavanello.

Le news di giornata

Parigi 2024, Malagò: "due portabandiera? Ne parleremo il 22 aprile"

"Sul concetto dei portabandiera non l'ho mai detto ufficialmente che saranno uomo e donna, ho detto che ne parlero' con la giunta del 22 aprile". Lo ha detto, a proposito delle Olimpiadi, il presidente del Coni Giovanni Malago' a margine della presentazione della 25/ma edizione di race for the Cure. "Dico che alcuni comitati olimpici nazionali sicuramente ne avranno uno solo, noi siamo un comitato in cui il presidente e' membro del Cio, Comitato Olimpico Internazionale, e siamo Paese ospitante, organizzatore di prossimi giochi olimpici. Se il Cio lo suggerisce penso che sia piu' elegante e piu' corretto", conclude.

Sport e beneficenza al centro di Digital cup 2024

Sport, innovazione digitale e beneficenza sono al centro della Digital cup 2024, in corso al Centro tecnico federale di Coverciano a Firenze. L'iniziativa - che culminera' la partita tra Nazionale italiana comunicazione digitale e Nazionale italiana comici del pomeriggio - ha come obiettivo quello di raccogliere fondi per la la Fondazione De Marchi Ets, a sostegno del progetto 'Un Ospedale Mica Male' per l'umanizzazione del reparto di pediatria all'interno del nuovo Policlinico di Milano, oltre a fare divulgazione e sensibilizzazione sui temi del digitale. Ad avviare l'iniziativa e' stato il ministro dello Sport e per i giovani Andrea Abodi, il cui messaggio e' stato letto ai partecipanti. "L'obiettivo di oggi e' fare sensibilizzazione e divulgazione sui temi del digitale, sfruttando anche la popolarita' del calcio - ha dichiarato Francesco Di Costanzo, presidente della Nazionale italiana comunicazione digitale e Fondazione Italia digitale -. E poi c'e' la beneficenza che facciamo quest'anno con la Fondazione De Marchi. Grazie alla nazionale italiana comici che ha accettato di sfidarci, sara' una giornata di divertimento da una parte, sensibilizzazione su questi temi". Secondo Di Costanzo "stiamo sfruttando" le potenzialita' del digitale "e la situazione e' migliore rispetto a qualche anno fa. Tuttavia la tecnologia corre e bisogna sempre aggiornarsi". Salvatore Ferrara, presidente della Nazionale italiana comici, ha ricordato che il team "e' nato nel 2015, facciamo tutti eventi a scopo benefico. E la giornata di oggi e' importante anche da quel punto di vista". 

Fisi, per Tar Lazio legittima ricandidatura di Roda

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della Assemblea Federale che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il Tar ha giudicato i ricorsi infondati sia in procedura che nel merito, riconoscendo la piena legittimita' delle disposizioni dello Statuto e del Rof Fisi in materia elettorale e la coerenza di queste con le norme di legge ed i regolamenti dell'ordinamento sportivo. Lo rende noto la Fisi in un comunicato. Il presidente Roda ha espresso soddisfazione: "Ho detto in ogni circostanza che bisogna aver pazienza, aspettando che la giustizia faccia il suo corso, nel rispetto di chi ha anche diverse opinioni, ma senza inutili proclami e strumentalizzazioni. Oggi sono contento che, rispetto ad un'accusa che andava a toccare la serenita' di tutti quelli che lavorano e si impegnano per il bene della Federazione, sia stato riconosciuto che operiamo, sempre, nella piena legittimita' e nel rispetto di tutti, anche quando veniamo ingiustamente attaccati". 

A Napoli scontro tra titani di 100 piedi nell'Europeo di vela

A sette settimane dall'inizio della terza edizione del Campionato Europeo IMA Maxi di vela ben 31 yacht hanno confermato la loro partecipazione all'evento organizzato dal Circolo del Remo e della Vela Italia (CRVI) in collaborazione con l'International Maxi Association (IMA). Il Campionato si svolgera' nel Golfo di Napoli, dal 17 al 23 maggio. Sara' il terzo anno consecutivo in cui l'IMA terra' il suo Europeo Maxi con il CRVI in quello che e' diventato un evento significativo nel calendario della vela Maxi e l'elenco delle iscrizioni finora corrisponde all'anno scorso, quando il Maxi 72 di Peter Dubens, North Star conquisto' il titolo europeo. Anche quest'anno l'evento comprendera' regate offshore ed inshore, offrendo una sfida completa ai concorrenti. Iniziera' venerdi' 17 maggio con la 69ª Regata dei Tre Golfi, offshore di 150 miglia che partira', e quest'anno terminera' anche, nella rada di Santa Lucia di Napoli, sotto il Castel dell'Ovo. I partecipanti all'Europeo si trasferiranno poi a Sorrento dal 20 al 23 maggio per le regate inshore, che comprenderanno prove a bastone e costiere. La grande novita' per il 2024 e' la partecipazione di una flotta altamente competitiva di 100 piedi. Ancora una volta, l'Arca SGR, il 100 piedi di Furio Benussi sara' la barca di riferimento. Il suo team di Trieste cerchera' di rimediare ai problemi riscontrati l'anno scorso nella Regata dei Tre Golfi, quando sono stati costretti al ritiro a causa di problemi alla chiglia basculante. Quest'anno ci saranno anche tre ex Wallycentos: V di Karel Komarek, Magic Carpet 3 di Sir Lindsay Owen-Jones e Galateia, condotta dal co-armatore Chris Flowers, oltre al Wally 93 Bullitt di Andrea Recordati. I tre Wallycentos hanno subito importanti interventi durante l'inverno, con l'aggiunta di serbatoi d'acqua a poppa, consentendo loro di eliminare piombo dai bulbi, migliorando le prestazioni nell'andatura portante. Ma il tattico di Galateia, Kelvin Harrap, e' cauto sui cambiamenti: "La barca - afferma - si e' comportata bene negli ultimi anni, ma e' necessario evolvere e stare al passo con cio' che fanno le altre barche. Non sappiamo come si tradurra' in termini di rating o come si comportera' in acqua. Incrociamo le dita affinche' funzioni". Il sostenitore dell'evento Pier Luigi Loro Piana tornera' con il suo sempre migliorato ClubSwan 80 My Song, che ha conquistato la classe Maxi 1 lo scorso anno. A darle battaglia in acqua ci saranno quattro ex Maxi 72. Nella flotta maxi, queste imbarcazioni sono le piu' ottimizzate e navigano al livello piu' alto. Per il 2024, il campione in carica dell'Europeo IMA Maxi, North Star di Peter Dubens, torna a difendere il suo titolo dopo aver battuto di un soffio Proteus di George Sakellaris lo scorso anno. Il team di Dubens cerchera' anche di vincere la Regata dei Tre Golfi per il terzo anno consecutivo. La maggior parte dei concorrenti sono comunque yacht di 60 piedi. Tra questi spicca il Wally 60 di Benoît de Froidmont, presidente dell'IMA, Wallyño. Lo scorso anno hanno vinto per la seconda volta la Mediterranean Maxi Inshore Challenge dell'IMA, aiutati da un secondo posto di classe agli Europei IMA Maxi, dietro al Vallicelli 78 di Riccardo de Michele, che partecipera' anche quest'anno. Altri vincitori di classe del 2023 sono stati il ketch Swan 65 di 48 anni Shirlaf di Giuseppe Puttini, che ha un ottimo palmare's qui, avendo vinto la Volcano Race nel 2015 e l'ultima Rolex Capri Sailing Week nel 2021. Ancora una volta, la Regata dei Tre Golfi fa parte della Mediterranean Maxi Offshore Challenge IMA 2023-24, mentre le regate inshore contano per la Mediterranean Maxi Inshore Challenge dell'IMA. 

tuffi, Coppa del Mondo: azzurri alla Superfinal in Cina

Da Montreal, a Berlino fino a Xi'an. Due citta' olimpiche per eccellenza a fare da cornice ai grandi tuffi mondiali che si chiuderanno nel capoluogo della provincia di Shaanxi, nella Cina Centrale. Un tempo conosciuta con il nome di Chang'an (pace eterna), segna il punto piu' orientale dell'antico tragitto della Via della Seta e fu la sede delle dinastie Zhou, Qin, Han e Tang. Sei ore di fuso orario in avanti. Ottantadue atleti per 14 nazioni presenti nella Superfinal dal 19 al 21 aprile. Obiettivo il podio per gli azzurri dopo l'argento del sincro tre metri e il bronzo nel team event di Berlino. La stagione della Coppa del mondo di tuffi, strategicamente posizionata tra i Campionati mondiali di nuoto di Doha (2-18 febbraio 2024) e i Giochi olimpici di Parigi 2024 (26 luglio - 11 agosto), e' progettata per ottimizzare la preparazione degli atleti a questi eventi. Sostanzioso il montepremi di 1,172 milioni di dollari (108.000 dollari per ciascuna delle prime tappe del tour, 956.000 dollari per la Super Final). Big azzurri tutti al via con le coppie sincro a giocarsi le maggiori chance di medaglia al Xi'an Aoti Aquatics Centre. Questi i convocati. Elena Bertocchi (Esercito/Canottieri Milano), Maia Biginelli (Fiamme Oro), Riccardo Giovannini (Fiamme Oro), Sarah Jodoin di Maria (Marina Militare/MR Sport F.lli Marconi), Andreas Sargent Larsen (Fiamme Oro/CC Aniene), Lorenzo Marsaglia (Marina Militare/CC Aniene), Giovanni Tocci (Esercito/AQA Cosenza), Chiara Pellacani (CS Esercito/ASD AQA Cosenza).

Presentata la mostra su Ayrton Senna, apre il 24 aprile a Torino

Uno spazio di 1500 metri quadri con un'architettura che gioca tra metalli e vetri per raccontare Ayrton Senna. Presentata all'ambasciata brasiliana a Roma la mostra dedicata all'ex pilota di F1, a 30 anni dalla sua scomparsa. Una mostra che sara' aperta al pubblico da mercoledi' 24 aprile a domenica 13 ottobre negli spazi del MAUTO - Museo Nazionale dell'Automobile, a Torino. "Ayrton Senna Forever" ospitera' 253 oggetti in uno spazio espositivo che sfoggera' tutte le tute e i caschi del pilota, fino ad arrivare alle auto che ha guidato nel corso della sua carriera a partire dai kart e compresa la McLaren Honda MP4/4 del 1988, solamente per oggi e domani parcheggiata nel cortine dell'ambasciata brasiliana. "Sono onorato di questa giornata - e' l'esordio di Renato Mosca, ambasciatore brasiliano in Italia -. Senna e' stato uno dei piu' importanti piloti della F1 e siamo qui per ricordare la sua memoria. Una memoria di successo, dedicata all'automobilismo, ma anche al sociale e al suo Brasile. Lui era un uomo che pensava alla gente e sara' sempre nel nostro cuore". "Abbiamo portato nella mostra la volonta' di dare una lettura che vada oltre l'aspetto sportivo e umano, ha un taglio culturale profondo perche' lo merita - le parole di Benedetto Camerana, presidente del MAUTO - La sua tragica scomparsa lo ha proiettato nella dimensione di una star, una delle piu' grandi figure del secolo passato". Nella mostra, pero', non ci sara' solo il ritratto del Senna beatificato, "ma anche del profilo umano, dell'uomo con la sofferenza in faccia", ha sottolineato il curatore Carlo Cavicchi. Conclusioni affidate Bianca Senna, CEO di Senna Brands e nipote del pilota: "Il Brasile e l'Italia hanno in comune il rispetto e l'ammirazione per Ayrton e per l'eredita' che ha costruito. La mostra ci incoraggia a ricordare la sua parabola dentro e fuori dalla pista, e che ancora oggi e' fonte di ispirazione per tutti noi". 

Mazzeo: "lavoro per una legge sull'innovazione digitale nello sport"

"Lavoriamo insieme per una legge sull'innovazione digitale nello sport, contribuiamo a rendere effettiva la rivoluzione digitale anche nelle piccole realta' sportive". E' la proposta fatta dal presidente del Consiglio regionale della Toscana Antonio Mazzeo, contenuta in un videomessaggio diffuso in occasione della Digital cup 2024 in corso al Centro tecnico federale di Coverciano a Firenze. "La digitalizzazione e' fondamentale per far crescere il Paese ed in un tempo come questo dove la tecnologia digitale ha permeato ogni aspetto della nostra vita - ha aggiunto -. Il digitale e la tecnologia possono essere una grande opportunita' proprio anche per lo sport, pur consapevoli dei rischi e delle sfide che questa intersezione fra sport, salute e tecnologia puo' comportare". Mazzeo ha spiegato che "la raccolta dei dati digitali deve essere usata in modo responsabile e sicuro. Dobbiamo assicurarci che la tecnologia non diventi un sostituito dell'attivita' fisica reale ma piuttosto un complemento che ci aiuti a raggiungere i nostri obiettivi di salute e benessere". 

Ginnastica artistica, martina maggio torna in coppa del mondo 

Ci sarà anche Martina Maggio al via della tappa di Coppa del Mondo di ginnastica artistica in programma a Doha dal 17 al 20 aprile. L'atleta delle Fiamme Oro torna a vestire il body della Nazionale dopo gli infortuni che l'hanno frenata. Insieme a lei saranno presenti le giovani Caterina Gaddi e Chiara Barzasi, mentre al maschile il quartetto sarà composto da Lay Giannini, Nicolò Mozzato, Niccolò Vannucchi e Salvatore Maresca. 

Tennis: trofeo Coppa Davis a Pesaro e Macerata dal 12 april

Pesaro e Macerata ospiteranno la Coppa Davis nelle Marche, durante il Trophy Tour, il giro d'Italia del trofeo piu' iconico del tennis mondiale che l'Italia ha conquistato l'anno scorso a Malaga per la prima volta dal 1976, la seconda della nostra storia. A Pesaro e' associato il ricordo della clamorosa rimonta di Omar Camporese, allora numero 167 del mondo, che apri' il 4-1 alla Spagna nel 1997 battendo Carlos Moya, allora numero 8, dopo aver perso i primi due set. "Fu una sorpresa, fu una partita molto importante per me, fu una spinta importantissima per rimettermi in carreggiata e sentirmi di nuovo forte ed importante" aveva raccontato a Vincenzo Martucci per SuperTennis Magazine nel marzo 2016. "Nel terzo set sono andato subito avanti e mi sono esaltato. Io sono sempre stato cosi', a maggior ragione in coppa Davis, davanti a tanta gente, anche davanti alla tv". La coppa sara' esposta dal 12 al 14 aprile alla casa natale di Gioacchino Rossini sull'antica via del Duomo che oggi si chiama, appunto, via Rossini. Il Comune di Pesaro l'ha acquistata nel 1892, a cento anni dalla nascita del compositore, e l'ha madibita a museo. Nel 1904 e' stato dichiarato monumento nazionale. Il 15 e il 16 aprile il trofeo fara' bella mostra di se' al Tennis Club Baratoff, punto di riferimento per tutta la regione inaugurato il 2 agosto del 1982 che ha ospitato il quarto di finale di Coppa Davis del 2016 tra Italia e Argentina. Infine, il 16 e il 17 aprile gli appassionati marchigiani potranno ammirare la coppa all'Associazione Tennis Macerata "Claudio e Geo Giuseppucci". Nata il 9 maggio 1946, quando tredici appassionati hanno realizzato il primo campo in terra rossa della citta' nei pressi dell'allora Campo boario, dal 1978 e' intitolata a Claudio Giuseppucci, "stroncato prematuramente a ventiquattro anni da un morbo crudele, anche a sancirne ancor piu' la tradizionale vocazione verso il sostegno e lo sviluppo dell'attivita' giovanile" si legge sul sito ufficiale. Dal 2003, l'associazione ha cambiato nuovamente denominazione, assumendo cosi' la forma attuale.

Pugilato: niente Europei a Belgrado per Mouhiidine

Non c'e' Aziz Abbes Mouhiidine, peso massimo punta di diamante della nazionale italiana di Pugilato Elite, nella lista dei 13 convocati per gli Europei che si svolgeranno sul ring della 'Hall Aleksandar Nikolic' di Belgrado dal 17 al 28 aprile. Lo staff tecnico azzurro, di comune accordo con l'atleta, ha deciso che Mouhiidine rimanga ad allenarsi, ora in Sicilia e poi al centro tecnico federale di Assisi/S.Maria degli Angeli, per concentrarsi e prepararsi al meglio in vista dell'Olimpiade di Parigi. Il 25enne pugile campano e' vicecampione del mondo (2 argenti in altrettante finali iridate, con verdetti a sfavore discutibili) e campione europeo, e ha vinto 2 ori anche ai Giochi del Mediterraneo. A Belgrado l'Italia della boxe puntera', specie nel settore maschile, sulle nuove leve, e la lista e' composta da otto uomini e cinque ragazze. Questi i convocati azzurri per gli Europei: - Uomini: Tommaso Sciacca (54 kg), Giuseppe Canonico (57 kg), Francesco Iozia (60 kg), Giacomo Giannotti (63,5 kg), Gabriele Guidi Rontani (71 kg), Remo Salvati (75 kg), Alfred Commey (80 kg), Vincenzo Lizzi (86 kg); - Donne: Giovanna Marchese (48 kg), Olena Savchuk (54 kg); Rebecca Nicoli (60 kg), Assunta Canfora (63 kg), Jessica Galizia (75 kg) . Con i 13 pugili azzurri ci saranno i tecnici Giulio Coletta, Patrizio Oliva, Sumbu Kalambay e Laura Tosti.

Golf, Masters al via con tre ore di ritardo, attesa per Woods

Negli Stati Uniti e' iniziata con quasi tre ore di ritardo rispetto a quanto inizialmente programmato, a causa del maltempo, l'88esima edizione del The Masters. Ad Augusta, la pioggia ha costretto gli organizzatori a rivedere i propri piani. Vento forte in Georgia, dove c'e' attesa per i big del green. Lo spagnolo Jon Rahm, numero 3 mondiale e asso della Superlega araba, provera' a bissare l'exploit del 2023 quando conquisto' la sua prima "green jacket". Mentre il nordirlandese Rory McIlroy sogna di completare il Grande Slam. Attesa per Tiger Woods. Il californiano, al 26esimo Masters in carriera, comincera' la sua gara alle 21:54 ora italiana.

Abodi: "il digitale deve essere un valore aggiunto e uno strumento di inclusione per lo sport"

 "La trasformazione digitale sta creando nuovi modelli e molteplici opportunita' di business nel mondo dello sport. Sta generando un enorme valore aggiunto, sia in termini di sviluppo economico che di miglioramento della fruibilita' dei servizi" e "puo' diventare anche un un imprescindibile strumento di inclusione, se correttamente declinata". Lo ha dichiarato il ministro per lo Sport ed i Giovani Andrea Abodi, in un messaggio letto in occasione della seconda edizione della Digital cup 2024, in corso a Firenze, al Centro tecnico federale di Coverciano. "Grazie all'uso delle nuove tecnologie possiamo restituire accesso allo sport a tutte quelle categorie a rischio di esclusione sociale in funzione delle loro particolari fragilita' - ha aggiunto Abodi -. Spesso si pensa al digitale come qualcosa di poco concreto, ma lavorare sulle infrastrutture immateriali e' un fattore decisivo per la crescita collettiva". Abodi ha ricordato che la "tecnologia rappresenta l'alleato ideale del movimento sportivo che intende intraprendere un percorso di evoluzione infrastrutturale per ampliare le opportunita' di una societa' fisicamente attiva". "La giornata di oggi - ha poi spiegato il ministro - riesce a conciliare appuntamenti sportivi con iniziative culturali, dando voce e spazio a personalita' e professionisti del settore su tematiche di grande attualita' e di impatto sociale. L'obiettivo e' quello di mettere a fattor comune la forza propulsiva dello sport piu' amato e popolare del nostro Paese, con l'innovazione digitale, senza dimenticare l'aspetto benefico. Purtroppo, non riusciro' a essere in campo con la maglia numero 11 che mi avete regalato un anno fa. Per quelli come me che hanno iniziato a giocare qualche anno fa, l'11 era il numero dell'ala sinistra. Quei giocatori, rapidi e veloci nei movimenti, che correvano sulla fascia per crossare al centro. Ebbene, proprio con questo spirito saro' l'ala sinistra al vostro fianco per promuovere cultura e conoscenza digitale, per sensibilizzare le giovani generazioni sulle potenzialita' offerte da questi due ecosistemi, sempre piu' interconnessi con altri settori come la salute, l'educazione, la tutela dei diritti, l'ambiente, la cultura e il tempo libero". 

Parigi 2024, Berruto: "Minisini? lo Sport perde occasione per uscire da stereotipi"

"Lo sport ha sempre la capacita' di anticipare i tempi e di immaginare la societa' del futuro quando vuole farlo. Ha la potenzialita' per farlo, spesso lo fa, anticipa una visione di societa' che ancora magari non sembra esistere ma e' anche legato purtroppo ancora ad un po' di stereotipi, di situazioni che non permettono a quella potenzialita' di potersi esprimere. Sono molto dispiaciuto di questo avvenimento". Cosi' a LaPresse, Mauro Berruto deputato del Pd, ex tecnico della nazionale di pallavolo, in merito all'esclusione di Giorgio Minisini dalla squadra di sincro che partecipera' ai Giochi di Parigi 2024. "Credo che sia una occasione persa e purtroppo ancora una volta c'e' una difficolta' che lo sport ha di poter accelerare ulteriormente rispetto al suo potenziale", aggiunge. "Lui e' un campione del mondo, punto. Prima di tutto la valutazione dovrebbe essere orientata al rispetto indipendentemente da tutto il resto, il rispetto delle qualita' del suo essere un atleta che ha raggiunto quel risultato. Quindi intendo una occasione persa per quel motivo li', perche' non stiamo parlando di una corsia preferenziale per portare avanti un tema ideologico, stiamo parlando di un ragazzo campione del mondo, fine", sottolinea Berruto. "Lo sport perde dunque delle occasioni per accelerare su dei processi di cambiamento e di uscire dagli stereotipi, questa volta ahime' non succede e in questo caso non succede non intorno ad un atleta piu' o meno simbolico ma ad un campione del mondo e questo e' inaccettabile".

Giro d'Abruzzo, tappa e maglia leader a kazako Lutsenko

Alexey Lutsenko (Astana Qazaqstan Team) ha vinto la terza tappa del Giro d'Abruzzo, la Pratola Peligna-Pietracamela (Prati di Tivo) di 163 km. Il kazako ha preceduto il duo della Uae Team Emirates Diego Ulissi e Adam Yates. Lutsenko e' anche la nuova Maglia Azzurra di leader della classifica generale. "E' un ottimo risultato per me e per la mia squadra. Abbiamo dimostrato che non c'e' solo la Uae Team Emirates e che possiamo giocarcela con loro", ha dichiarato il vincitore di tappa. "L'ultima salita era molto dura e Yates ha attaccato piu' volte. È stato complicato dal punto di vista tattico perche' anche Sivakov ci ha provato e nel finale e' rientrato anche Ulissi. Dopo i problemi che ho avuto all'inizio della stagione - ha aggiunto - e' una bella sensazione tornare a vincere di dimostrando di essere in buona forma in una fase importante della stagione". 

Sport e Salute: a giugno al via il Foro Italico Camp, a Ostia lezioni surf e sup

Benessere, socialita', attivita' fisica, divertimento ed inclusione. Questi i principali ingredienti del Foro Italico Camp, in programma a Roma al Parco del Foro Italico dal 10 giugno al 13 settembre e ad Ostia al PalaPellicone dal 10 giugno al 9 agosto. Il centro estivo di Sport e Salute, aperto a tutti i cittadini, si pone l'obiettivo di avvicinare i bambini e i ragazzi dai 3 ai 16 anni, allo sport di base, consentendo loro di testare discipline di ogni tipo, e soprattutto garantendo ore di svago e apprendimento, grazie anche al supporto costruttivo e proattivo delle Federazioni, delle Discipline Sportive Associate, dei Legend, le stelle dello sport italiano che giocheranno e praticheranno sport con i piu' piccoli, e del Foro Italico People, lo staff di oltre 100 operatori sportivi selezionati dalla Societa'. Molteplici le attivita' sportive previste (ciclismo, baseball, softball, danza, pallacanestro, pesca sportiva, tiro a segno, cricket, pesistica, rugby, surf, wakeboard, taekwondo, tiro con l'arco, tennis, padel, palla tamburello ed equitazione), i laboratori ludico-ricreativi (teatro, musica e giardinaggio) e i giochi per lo sviluppo delle capacita' intellettive, tra cui dama e scacchi. Un'opportunita' per le famiglie che nel periodo di chiusura estiva delle scuole potranno far trascorrere ai propri figli giornate indimenticabili all'insegna dello sport e dell'inclusione, in un contesto unico come il Foro Italico o sul litorale romano di Ostia, teatro ideale per cimentarsi negli sport acquatici e fare lezioni di surf o sup. Previsti anche diversi "special day", come quello dedicato alle forze armate, con visite alle sedi sportive delle Forze dell'ordine. Un modo per promuovere, ancora una volta, lo sport come strumento fondamentale di crescita personale e collettiva, e come messaggero di valori autentici e universali. Tutte le info per le iscrizioni sul sito di Sport e Salute. 

Nuoto artistico, Malago': "caso Minisini? la Decisione va accettata, no interferenze"

"La decisione sull'esclusione di Giorgio Minisini dalle Olimpiadi e' da accettare?: si', non c'e' dubbio. È giusto che ognuno abbia un'opinione e che ne esca anche un sentimento piu' o meno popolare. Pero' quando ci sono le scelte tecniche il piu' grande errore che si possa fare da parte di un dirigente o da parte di un rappresentante politico, e' entrare in queste valutazioni perche' senno' si rischia di avere quello che era un concetto che ben conosciamo, quello dei sessanta milioni di allenatori. Uno deve avere la responsabilita' di prendere queste decisioni senza interferenze". Cosi' il presidente del Coni, Giovanni Malago', rispondendo a una domanda sull'esclusione del nuotatore azzurro Giorgio Minisini dalle Olimpiadi di Parigi, a margine dei 25 anni della Race for Cure che si terra' a Roma dal 9 al 12 maggio. 

Giappone in lutto per Akebono, star del Sumo nato alle Hawaii

Addio al campione dei campioni nel piu' giapponese degli sport, nonostante non fosse nato in Giappone. L'ex lottatore di sumo di origine hawaiana Akebono Taro, che negli anni '90 divenne il primo non giapponese a raggiungere il grado supremo di yokozuna ("grande campione"), e' morto all'eta' di 54 anni a causa di una insufficienza cardiaca. Questo colosso di 2,03 metri, la cui rivalita' con i campioni Takanohana e Wakanohana ha fatto notizia per anni sulla stampa sportiva nipponica, e' stato uno dei rappresentanti dell'ondata di lottatori hawaiani che hanno segnato il sumo fino all'inizio degli anni 2000. Secondo l'agenzia di stampa Kyodo il suo decesso risale all'inizio del mese. Nato alle Hawaii (Stati Uniti) nel 1969, Chadwick Haheo Rowan fu notato li' da un altro pioniere del sumo hawaiano: Takamiyama, il primo non giapponese a vincere un torneo di sumo, che divenne il suo maestro in questo sport. Akebono ha mosso i primi passi in Giappone nel 1988 sul dohyo, il podio in terra battuta dove si svolgono i combattimenti, contemporaneamente ai due fratelli Takanohana e Wakanohana, discendenti di una lunga stirpe di lottatori di sumo. Scalando rapidamente le classifiche, aiutato dalla sua stazza (233 kg all'apice della carriera) e dalle potenti spinte delle sue lunghe braccia, Akebono divenne nel 1993 il primo 'yokozuna' di origine straniera nella storia del sumo. Ha vinto in totale undici tornei ed e' stato scelto per eseguire una dimostrazione di sumo alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di Nagano, in Giappone, nel 1998. Dopo il ritiro nel 2001, Akebono si era dedicato ad arti marziali piu' redditizie, in particolare kickboxing e wrestling. Ricoverato in ospedale per una cardiopatia nel 2017, aveva riportato gravi postumi motori, soffrendo anche di perdita di memoria.

Scherma: Mondiali cadetti e giovani a Riad, al via con prove fioretto U20

Al via la missione iridata degli azzurrini della scherma in Arabia Saudita. Partiranno domani (venerdi' 12), per concludersi il 20 aprile, i Campionati del Mondo Cadetti e Giovani "Riyadh 2024". Dopo i successi dell'Europeo giovanile "in casa" disputato a Napoli, con doppia vittoria nel Medagliere sia Under 17 che Under 20, l'Italia punta a farsi valere anche sulle pedane mondiali dove, come ormai accade da tempo in questa fascia di eta', partono nel ruolo di assoluti favoriti gli Stati Uniti che trionfarono un anno fa nell'edizione di Plovdiv. Alla presenza del Capo delegazione Maurizio Randazzo, raggiunto ieri anche dal Presidente federale Paolo Azzi, ha gia' preso confidenza con la sontuosa King Saud University Sports Arena il gruppo del fioretto del CT Stefano Cerioni, protagonista da calendario del trittico iniziale del Mondiale (dal 12 al 14 aprile), poi tocchera' alla spada del Responsabile d'arma Dario Chiado' (tra il 15 e il 17) mentre la chiusura sara' affidata alla sciabola del Commissario tecnico Nicola Zanotti (dal 18 al 20). 

Saranno complessivamente in palio 18 titoli iridati (individuali e a squadre per gli Under 20 e soltanto individuali tra gli Under 17), e la prima delle nove giornate di gare sara' dedicata al fioretto maschile e femminile categoria Giovani. Domani, nel venerdi' della cerimonia di apertura, dalle ore 9 saranno infatti in pedana i fiorettisti under 20 Mattia De Cristofaro, Federico Greganti, Gregorio Isolani e Marco Panazzolo; alle 10.30, invece, il via alla prova delle fiorettiste con le azzurrine Irene Bertini, Greta Collini, Matilde Molinari e Vittoria Pinna. L'Italia, sulle ali dell'entusiasmo per i successi dell'Europeo di Napoli un mese e mezzo fa, provera' a migliorare il bottino di sette medaglie (un oro, quattro argenti e due bronzi) che conquisto' nel Mondiale giovanile di un anno fa a Plovdiv, pur nella consapevolezza di affrontare una kermesse di grandissima competitivita' e che vede ai nastri di partenza i rappresentanti di 109 Paesi. Tutti gli assalti dei Campionati del Mondo Cadetti e Giovani "Riyadh 2024" (qui i live score delle competizioni) saranno in diretta streaming sul canale Youtube della Fie, mentre le pagine ufficiali della Federscherma (sito web, Youtube e social network) racconteranno con aggiornamenti, approfondimenti, immagini video e foto l'avventura degli azzurrini in Arabia Saudita.

surf, fioravanti in australia per il quinto round

Dopo le intense emozioni vissute nelle prime tappe del Championship Tour della World Surf League (WSL) del 2024, Leonardo Fioravanti è pronto a cimentarsi nel quinto appuntamento del circuito, il prestigioso Margaret River Pro in Australia Occidentale, che si terrà dall’11 al 21 aprile. Nota per le sue onde potenti e le sfide tecniche, Margaret River rappresenta un appuntamento cruciale per i surfisti prima del Mid-season Cut. Arrivando a questo evento con una serie di prestazioni convincenti, Leonardo si presenta all’appuntamento con l'obiettivo di continuare il suo percorso eccellente nel CT 2024. Così Leonardo: "Competere qui a Margaret River ha per me un significato particolarmente profondo, dal momento che qui ho raggiunto il mio primo quarto di finale nel circuito mondiale. - continua Fioravanti - Mi sento molto in forma, la connessione che ho con queste onde è forte e questo mi permette di esprimere al meglio il mio surf, nonostante la concorrenza sia di livello mondiale e l'esito di ogni gara sia sempre incerto. Sono fiducioso che un buon risultato qui mi permetterà di superare il cut di metà stagione e affrontare con slancio la seconda parte. Grazie a tutti per il tifo. DAJE!" Nell'HEAT 12 del primo round, Fioravanti si misurerà con Liam O'Brien (AUS) e Miguel Pupo (BRA), offrendo agli appassionati l'opportunità di assistere a gare di alto livello e grande intensità. La competenza tecnica, la preparazione mentale e l'abilità di navigare le complesse condizioni oceaniche di Margaret River saranno determinanti per il successo in questa tappa. Con l'obiettivo di rafforzare la sua posizione nella classifica mondiale e continuare il suo viaggio verso le Finals della WSL, e i Giochi Olimpici di Parigi, il surfista romano è determinato e carico per affrontare al meglio le gare, confermando il suo status tra i migliori talenti nel mondo del surf.

Golf: Masters, Fowler vince lo show del "Par 3 Contest"

Ad Augusta, negli Stati Uniti, lo show del "Par 3 Contest", antipasto Masters, va a Rickie Fowler. Con uno score di 22 (-5) colpi l'americano, nell'esibizione che vede i big del green al fianco dei propri familiari, sul percorso di 9 buche executive dell'Augusta National, ha superato il suo connazionale James Tyree Poston, l'austriaco Sepp Straka e il giovane amateur messicano Santiago De La Fuente, tutti 2/i con "-3". Brocca di cristallo alzata al cielo, sorrisi al fianco della moglie e della figlia, ma Fowler adesso e' chiamato alla sfida piu' dura, quella di battere anche la cabala nell'88esima edizione del Masters. Nelle 61 edizioni precedenti, chi ha fatto suo il "Par 3 Contest" non e' mai riuscito poi a indossare la "Green Jacket". Grande spettacolo ad Augusta dove sono state cinque le "hole in one" realizzate, rispettivamente, da Luke List, Gary Woodland, Sepp Straka, Lucas Glover e Viktor Hovland. Il totale delle buche in uno al "Par 3 Contest" e' salito ora a quota 104. Tra i campioni che hanno scelto quest'anno di saltare il "Par 3 Contest" spiccano Tiger Woods e Rory McIlroy. E adesso si fa sul serio. Alle 13:40, ora italiana, partira' la corsa alla giacca verde piu' ambita del green. A difendere il titolo sara' lo spagnolo Jon Rahm, numero 3 al mondo e asso della Superlega araba. 

Criteria Nuoto, due ori e record per Salvati a Riccione

Due medaglie d'oro, con tanto di record della competizione nella categoria Ragazzi 2008 sono stati conquistati da Lorenzo Salvati, atleta della Dna Dimensione nuoto L'Aquila ai Criteria Nazionali Giovanili 2024. Gareggiando nelle prove in serie, Salvati ha ottenuto il miglior tempo (53.40) nel 100 metri battendo il precedente record della competizione che deteneva Federico Burdisso dal 2017 con il tempo di 53.70. Successo per Salvati anche nella doppia distanza, con il tempo di 1'59.24. Per il giovane Salvati, originario di Tornimparte (L'Aquila) si tratta delle ultime in ordine di tempo di una serie di medaglie: nei 100 aveva conquistato la medaglia d'oro di campione italiano anno 2008 con il crono di 55.68 nei campionati nazionali giovanili di Riccione, esattamente un anno fa. Ad agosto, poi, era salito sul gradino piu' alto del podio nei 200 farfalla, ai campionati nazionali di categoria a Roma. "Rivolgiamo al nostro Lorenzo Salvati le piu' sincere congratulazioni per i trionfi raccolti ai campionati Italiani di nuoto di Riccione", spiegano i consiglieri comunali delll'Aquila, Livio Vittorini e Luigi Faccia. "Lorenzo e' un patrimonio di questa citta', che il Comune dell'Aquila ha nominato ambasciatore del nuoto a seguito della nostra mozione approvata in Consiglio comunale. Complimenti a Lorenzo, alla societa' sportiva Dna dimensione nuoto L'Aquila e ai suoi tecnici e a quanti hanno contribuito al conseguimento di successi a cui, siamo certi, se ne aggiungeranno molti altri".