FORMULA E

Rookie Test Berlino: Shwartzman davanti a tutti, Crawford e Van der Linde alle sue spalle

I campioni di domani in pista sul cemento di Tempelhof

di
  • A
  • A
  • A
Rookie Test Berlino: Shwartzman davanti a tutti, Crawford e Van der Linde alle sue spalle - foto 1
© Getty Images

All'indomani del weekend dell'E-Prix di Berlino (round 9 e 10 del Mondiale), il tracciato nell'"apron" dell'ex city airport di Tempelhof ha ospitato un rookie test destinato a piloti di riserva, collaudatori e giovani promesse del motorsport che ha avuto per mattatore Robert Shwartzman. Il pilota russo israeliano (riserva di Charles Leclerc e Carlos Sainz nel Mondiale di Formula Uno) ha occupato la prima casella della classifica dei tempi tanto nella semisessione della mattinata quanto in quella pomeridiana, entrambe della durata di tre ore. Al volante della Gen3 by DS Penske, il ventiquattrenne Robert (titolare Ferrari nel WEC) ha staccato nel finale il tempo di un minuto, un secondo e 937 millesimi, solo un paio di decimi più lento di quello che - domenica mattina - era valso al campione in carica Jake Dennis la pole position di domenica per gara-due dell'Ex-Prix berlinese.

Rookie Test Berlino: Shwartzman davanti a tutti, Crawford e Van der Linde alle sue spalle - foto 2
© Getty Images

Shwartzman ha preceduto Jak Crawford (Andretti) e Sheldon van der Linde (Jaguar TCS Racing) nella classifica finale del secondo rookie test stagionale dopo quello di metà aprile a Misano. Per Crawford un esordio particolarmente efficace in Formula E, con un ritardo di soli 173 millesimi dalla vetta del ranking. Lo statunitense ha iniziato a corre con i kart, è passato alle monoposto nel 2018 (Formula 4 nel 2018) e - dopo due stagione in Formula 3, è passato alla Formula 2, vincendo la gara sprint dello scorso anno a Spielberg (Austria).

Rookie Test Berlino: Shwartzman davanti a tutti, Crawford e Van der Linde alle sue spalle - foto 3
© Getty Images

Van der Linde ha chiuso con il terzo tempo a 230 millesimi da Shwartzman il suo time attack, precedendo di soli quattro millesimi il brasiliano Felipe Drugovich (campione di Formula 2 nel 2022 e attuale piota di riserva di Aston Martin in Formula 1), schierato nel Rookie Test di Berlino da Maserati, vittima di problemi tecnici a metà sessione dopo aver staccato il secondo tempo della mattinata. L'indiano Kush Maini (Mahindra Racing) ha chiuso la top five dei tempi (+0.271), con un tempo di tre millesimi più basso di quello di Enzo Fittipaldi (TCS Jaguar) e alla giovane promessa Mercedes Frederik Vesti (su Mahindra come Maini, +0.305, terzo al mattino). A completare la top ten finale il barbadoriano Zane Maloney (leader della classifica generale del campionato di Formula Zane Maloney), autore dell'ottavo tempo per Andretti davanti al nostro Gabriele Minì e al brasiliano Caio Collet, entrambi schierati a Berlino da Nissa.

 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti