ATALANTA-JUVENTUS 0-1

Coppa Italia, Atalanta-Juventus 0-1: bianconeri campioni, 15° titolo

A decidere la finale dell'Olimpico un gol di Vlahovic dopo appena 4': quinta coppa per Allegri

di
  • A
  • A
  • A

La Juventus ha vinto la Coppa Italia 2023/24, la quindicesima della sua storia e la quinta con Max Allegri in panchina. I bianconeri hanno battuto 1-0 l'Atalanta nella finalissima di Roma grazie a un gol di Dusan Vlahovic dopo appena 4', che ha di fatto deciso un match comunque molto intenso ed equilibrato per tutti i 90'. L'Allegri-bis, se davvero addio sarà, si chiude dunque con un trofeo. Gasperini, alla terza finale persa, avrà la chance di rifarsi tra una settimana esatta nell'ultimo atto dell'Europa League.

LA PARTITA

La Juve parte fortissimo e dopo appena 4' è già avanti: Cambiaso verticalizza per Vlahovic, tenuto in gioco da un distratto Djimisiti, il serbo vince il duello fisico con Hien e col destro trafigge Carnesecchi per lo 0-1. Passano 5' e i bianconeri vanno a un passo dal raddoppio sugli sviluppi di un corner, ma il colpo di testa quasi casuale di Gatti finisce di poco alto. L'Atalanta prova a reagire affidandosi al possesso palla, riesce a guadagnare terreno, ma si scontra con la grande densità che i bianconeri fanno davanti alla propria area di rigore. La prima buona occasione i bergamaschi se la creano al 44', ma la conclusione da ottima posizione di Pasalic è murata da Gatti prima che possa diventare un problema per Perin e il primo tempo si chiude con i bianconeri in vantaggio.

Per la ripresa Gasperini decide di mandare in campo Touré al posto di un impalpabile De Ketelaere, con l'obiettivo di riempire maggiormente l'area di rigore della Juve. La prima chance ce l'ha però Lookman, con una conclusione deviata che per poco non trae in inganno Perin ma si spegne sul fondo. Gli uomini di Allegri si affidano molto alle ripartenze e al 54' protestano quando, su un affondo di Vlahovic, Maresca decide di ignorare una spinta plateale (oltre a un contatto sul ginocchio) di Hien sul serbo in piena area. Il 9 bianconero ha un'altra grande chance al 64', ma Carnesecchi, con l'aiuto di De Roon, neutralizza una conclusione che poteva valere lo 0-2. La pressione bergamasca cresce e al 72' Perin deve ringraziare l'imprecisione di Miranchuk, il cui sinistro al volo dal cuore dell'area finisce alto sopra la traversa. Nel momento di massima spinta nerazzurra la Juve trova il raddoppio, ancora sull'asse Cambiaso-Vlahovic, ma il Var annulla per un fuorigioco millimetrico del serbo. Il match è più vivo che mai, all'80' Lookman centra in pieno la base del palo dopo l'ennesimo spunto e all'84' Miretti spacca la traversa su invito di Milik. In un finale tesissimo viene espulso un furibondo Max Allegri, ma è l'ultima vera emozione del match. La Coppa Italia è ancora una volta della Juve, alla Dea resta l'Europa League.

LE PAGELLE DELLA FINALE DI COPPA ITALIA

IL TABELLINO

Atalanta-Juventus 0-1
Atalanta (3-4-1-2): Carnesecchi; Djimsiti, Hien (14' st Scalvini), De Roon (20' st Toloi); Zappacosta (14' st Hateboer), Ederson, Pasalic (14' st Miranchuk), Ruggeri; Koopmeiners; De Ketelaere (1' st Touré), Lookman.
Allenatore: Gasperini
Juventus (3-5-2): Perin; Gatti, Bremer, Danilo; McKennie, Cambiaso (36' st Weah), Nicolussi Caviglia (17' st Miretti), Rabiot, Iling Jr; Chiesa (24' st Yildiz), Vlahovic (36' st Milik).
Allenatore: Allegri
Arbitro: Maresca
Marcatori: 4' Vlahovic (J)
Ammoniti: Hien (A), Vlahovic (J), Djimsiti (A), Bremer (J), Toloi (A)
Espulsi:

LE STATISTICHE

- La Juventus – squadra che ha sollevato più volte il trofeo, con 15 successi – ha vinto sei delle ultime otto finali di Coppa Italia disputate, tra cui le ultime due contro l’Atalanta (2021 e 2024).
- Massimiliano Allegri è diventato il primo allenatore nella storia a vincere cinque volte la Coppa Italia, tutte con la Juventus – staccati a quota quattro Sven-Göran Eriksson e Roberto Mancini.
- Dopo aver vinto il trofeo nella sua prima finale del torneo nel 1962/63, l’Atalanta ha perso tutte le successive cinque finali di Coppa Italia disputate (1986/87, 1995/96, 2018/19, 2020/21 e 2023/24).
- Dusan Vlahovic, dopo il gol contro l'Inter l'11 maggio 2022, è diventato il terzo giocatore della Juventus a trovare la rete in due edizioni della finale di Coppa Italia, dopo John Charles (1958/59 e 1959/60) e Savino Bellini (1937/38 e 1941/42).
- Quello di Dusan Vlahovic (3:44) è il gol più rapido segnato da inizio gara dalla Juventus in una finale di Coppa Italia.
- Dusan Vlahovic ha segnato nel complesso sei gol di destro in questa stagione, solo uno in meno di quelli segnati in totale nelle precedenti cinque tra tutte le competizioni da quando gioca nella massima serie italiana.
- Dusan Vlahovic è stato coinvolto in sei gol (sei reti) nelle ultime cinque sfide contro l’Atalanta tra tutte le competizioni, dopo che nelle sue prime quattro gare contro la Dea non aveva preso parte ad alcuna rete.
- Quella di stasera è solo la quarta vittoria della Juventus nelle ultime 18 gare tra tutte le competizioni (9N, 5P), di cui due arrivate in Coppa Italia (semifinale di andata e finale).
- L’Atalanta ha interrotto una serie di sei vittorie e un pareggio tra tutte le competizioni, in cui aveva sempre segnato e registrato una media di 2.3 gol a partita.
- La Juventus ha schierato una formazione titolare con un'età media di 26 anni e 193 giorni, la più giovane per i bianconeri considerando le ultime nove finali di Coppa Italia.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti