MILAN

Reijnders: "Volevamo vincere lo scudetto, non siamo soddisfatti"

L'olandese insignito con il Premio Gentleman rivelazione Milan: "Quest'anno tanti giocatori nuovi, la prossima stagione ci sarà una bella differenza"

  • A
  • A
  • A

Tlijan Reijnders, vincitore del Premio Gentleman rivelazione Milan, non usa giri di parole quando parla della stagione dei rossoneri. "Non siamo soddisfatti, il nostro obiettivo era di vincere lo Scudetto, non è successo - ha ammesso il centrocampista olandese -. Per quanto riguarda me, si tratta solo di adattarsi al calcio italiano, migliorarmi e fare step più grandi la prossima stagione". Poi lancia la sfida all'Inter: Penso che in questa stagione c'erano tanti nuovi calciatori, dovevamo conoscerci. La prossima ci sarà una bella differenza".

Dal punto di vista personale, la stagione di Reijnders è stata buona, anche considerando che era il suo primo anno in Italia: "Sono un giocatore che può giocare in tutti i ruoli del centrocampo, quest'anno sono diventato un centrocampista totale dovendo anche giocare più arretrato. Per il mio miglioramento, è stato molto utile".

Il Gentleman Milan è stato, invece, vinto da Christian Pulisic. "È stato fantastico, sono molto grato per l'opportunità di giocare nel Milan. Amo la città, la squadra, è stato un grande primo anno per me - ha dichiarato dal palco -. Anche il cibo non è così male (ride, ndr)". Dai tempi di Kakà, l'americano è stato il primo centrocampista del Milan ad andare in doppia cifra di gol: "Ho visto la statistica. Bello essere associato a un giocatore del genere, una leggenda del club, devo veramente ringraziare se ne faccio parte".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti