TENNIS

Internazionali d'Italia, Iga Swiatek affronterà in finale Aryna Sabalenka

La 22enne polacca si è imposta per 6-4 6-3 su Coco Gauff garantendosi la terza finale in quattro anni contro la 26enne bielorussa, capace di battere per 7-5 6-2 Danielle Collins

di
  • A
  • A
  • A
Internazionali d'Italia, Iga Swiatek affronterà in finale Aryna Sabalenka - foto 1
© Getty Images

Per la terza volta in quattro anni, Iga Swiatek affronterà la finale degli Internazionali d'Italia di tennis. La 22enne polacca ha sconfitto in semifinale per 6-4 6-3 l'americana Coco Gauff imponendosi per la decima volta in undici confronti andati in scena finora. Nonostante il calibro dell'avversaria, numero 3 al mondo, l'atleta nativa di Varsavia si è confermata un rullo compressore sulla terra rossa di Roma diventando la favorita per il successo finale e puntando a sfidare Aryna Sabalenka, vincitrice dell'altra semifinale per 7-5 6-2 con l'altra statunitense Danielle Collins.

Nonostante una partenza particolarmente tesa con Swiatek costretta ad annullare un paio di palle break e a cedere subito dopo il vantaggio a causa di un errore nella discesa a rete, la polacca ha subito ripreso in mano il gioco prendendo pian piano il largo. La numero uno della classifica WTA ha messo in campo una serie di variazioni al proprio gioco prima di strappare il servizio a Gauff al nono game e imponendosi per 6-4. 

La sfida ha quindi ripreso in apparente tranquillità con le due che tengono il turno di battuta prima che Swiatek si avvantaggiasse sul 3-2 rischiando addittura di allungare con Gauff costretta agli straordinari pur di rimanere in partita. L'andamento dell'incontro non è però cambiato e la polacca si è così imposta per 6-3 garantendosi la possibilità di incontrare la vincitrice Aryna Sabalenka, vincitrice del match con l'americana Danielle Collins per 7-5 6-2.

Primo set particolarmente equilibrato con le due atlete che hanno mantenuto il turno di servizio strappandoselo soltanto in un caso l'un l'altra, ma presentandosi sul 5-5 dove Sabalenka, complice una maggior precisione sulle prime di servizio e una serie di ace, è riuscita a prendersi la battuta e chiudere sul 7-5. 

Discorso diverso per il secondo set dove la bielorussa ha preso subito il sopravvento strappando il turno di battuta e scappando sul 3-0 complice anche una serie di doppi falli commessi dalla statunitense. Nulla sono valsi i tentativi dell'atleta a stelle e strisce di tenere duro tanto che Sabalenka si è presa la possibilità di giocarsi la vittoria finale con Swiatek grazie al punteggio di 6-2.

TORNEO MASCHILE: JARRY ELIMINA TSITSIPAS E CONQUISTA LE SEMIFINALI

L'ultimo semifinalista del torneo maschile è a sorpresa invece Nicolas Jarry che continua la propria favola sul terreno capitolino. Il cileno ha superato in rimonta Stefanos Tsitsipas in 3-6 7-5 6-4 al termine di una maratona di quasi tre ore di gioco. Primo set senza partita con il sudamericano che, faticando sulla prima di servizio, ha subito l'aggressività del 25enne ateniese, capace di prendersi il break già al quarto gioco e rischiando di proseguire subito dopo nell'impresa con Jarry bravo a cancellare quattro palle break. La resistenza del numero 21 del seeding è durata poco concedendo il punto all'avversario sul 6-3.

Questo cambia l'atteggiamento di Jarry che ha iniziato così a prendersi più rischi, avvicinando per due volte la possibilità di strappare il servizio, ma al tempo stesso commettendo degli errori che gli hanno impedito di scappar via. Si è quindi proseguito con equilibrio sino a che sul 4-5 Tsitsipas non si è complicato la vita con un doppio fallo che lo ha riportato sul 40-40 prima di ritrovare il pareggio con un dritto chirurgico. A quel punto il greco avrebbe potuto scappar via, tuttavia l'ennesimo recupero di Jarry e soprattutto tre errori consecutivi di dritto hanno consentito all'avversario di imporsi per 7-5 e portarla al terzo set.

Al rientro in campo Tsitsipas si è ripreso addirittura provando a indirizzare la sfida con il terzo break della sfida, ma ciò non è bastato per evitare la rabbia di Jarry, bravo a recuperare e ad attaccare addirittura con tutta la propria potenza prima di ribaltare la situazione e conquistare il passaggio del turno sul 6-4. Il 28enne di Santiago del Cile incontrerà l'americano Tommy Paul in una semifinale difficile da anticipare alla vigilia. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti