Calcio

Notizie dal mondo del calcio

Tutte le news in tempo reale

Tempo reale

Le news di giornata

COPPA D'AFRICA, NIGERIA AGLI OTTAVI: GUINEA KO

Seconda partita e seconda vittoria per la Nigeria in Coppa d'Africa. Ad Alessandria, le Super Aquile hanno battuto la Guinea per 1-0 con un gol di Omeruo al 73'. Nigeria al comando del Gruppo B a punteggio pieno, in attesa della partita fra Madagascar e Burundi, e già qualificata agli ottavi di finale. 

PALERMO, CDA RINVIATO A GIOVEDI'

Il Consiglio di amministrazione del Palermo che era stato sospeso e aggiornato alle 19 e' stato posticipato alle 12 di domani. La riunione era stata aggiornata al tardo pomeriggio per consentire alla proprieta', rappresentata dal direttore finanziario di Arkus Network Salvatore Tuttolomondo, di dare evidenza dell'elenco dei bonifici per il pagamento degli stipendi dei calciatori. La notizia ha acceso gli animi dei tifosi presenti davanti allo stadio Barbera che hanno lanciato una bomba carta e danneggiato una vettura in sosta sul piazzale. Allo stadio ci sono i reparti celeri della polizia a presidio. I dirigenti del Palermo sarebbero stati fatti uscire da un ingresso secondario. Per domani alle 15,30 il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha convocato una conferenza stampa per affrontare la questione legata al club.

MONDIALI DONNE, COLLINA: "NESSUN FAVORE ALLE SQUADRE EUROPEE"

Le polemiche arbitrali arrivano anche nel calcio femminile, con diverse squadre che si sono lamentate delle direzioni di gara e del VAR ai Mondiali di Francia. Tutte le squadre "meritano la nostra massima attenzione" e nessuna è stata svantaggiata, ha replicato il responsabile arbitri della FIFA Pierluigi Collina, respingendo le accuse di favori alle squadre europee dopo il discusso gol convalidato all'Inghilterra contro il Camerun. È una coincidenza che "ci siano solo squadre africane, sudamericane o asiatiche che si lamentano del VAR?", ha detto l'ex arbitro internazionale in una conferenza stampa al Parco dei Principi. "Tutte le squadre provenienti dai sei continenti sono importanti e meritano la nostra massima attenzione. Ognuno è libero di lamentarsi, ma quando ci si lamenta ci si deve basare sui fatti. Se non ci sono fatti, non ho nulla da dire", ha agguiunto Collina.

MONDIALI DONNE, TRUMP: "RAPINOE NON MANCHI DI RISPETTO A USA"

"Sono un grande fan del calcio femminile ma Megan (Rapinoe, la capitana degli Stati Uniti, ndr) dovrebbe prima vincere e poi parlare. Finisca il suo lavoro! Non abbiamo neanche invitato ancora Megan o la squadra, ma ora lo farò" sia in caso di vittoria che di sconfitta. Lo twitta il presidente Donald Trump. "Megan non dovrebbe mancare di rispetto al nostro Paese, alla Casa Bianca, o alla nostra bandiera, soprattutto dopo tutto quello che abbiamo fatto per lei e la squadra. Sia orgogliosa della bandiera che indossa".

MONDIALI DONNE, RAPINOE CONTRO TRUMP: "SE VINCIAMO NON ANDRÒ ALLA CASA BIANCA"

"Non andrò alla Casa Bianca se dovessimo vincere e fossimo invitate, cosa di cui dubito". Lo afferma Megan Rapinoe, la capitana degli Stati Uniti, criticata da Donald Trump per non aver cantato l'inno nazionale.

ACCUSE DI MOLESTIE SESSUALI, L'EGITTO CACCIA WARDA

La federazione calcistica dell'Egitto ha espulso dalla nazionale impegnata in Coppa d'Africa, il centrocampista Amr Warda accusato di molestie sessuali da diverse ragazze via social. "Amr Warda è escluso dalla squadra nazionale dopo aver discusso con gli organi tecnici e amministrativi della squadra, per mantenere la disciplina e la concentraione nella squadra", si legge in un comunicato della Federazione. Le accuse di molestie sessuali sono emerse all'inizio di questa settimana sulle piattaforme di social media. Molteplici donne hanno postato screenshot e testimonianze di presunti commenti lascivi di Warda. La decisione di mercoledì arriva poche ore dopo che un altro video virale di Warda a sfondo sessuale è stato postato su Twitter da un utente. Il giocatore egiziano non è nuovo a problemi del genere, nel 2017 era stato cacciato dal club portoghese CD Feriense, accusato di molestie sessuali nei confronti delle mogli di due dei suoi compagni di squadra.

GRAVINA: "PALERMO, APPLICHEREMO LE REGOLE"

"Una decisione molto semplice, applicheremo le regole: non ci può essere deroga a nessun principio del rispetto delle regole. La commissione di vigilanza è al lavoro, ci sono delle criticità e queste criticità le valuterà il nostro organismo di controllo". Così il presidente della Figc Gabriele Gravina sul caso Palermo.

FIORENTINA, NARDELLA: "OTTIMO INCONTRO CON COMMISSO"

"Il bilancio è ottimo. Il presidente Commisso è una persona molto concreta e molto solare, però allo stesso tempo anche determinata". Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, a margine della cerimonia organizzata in piazza del Carmine per i 245 anni della fondazione della Guardia di Finanza, rispondendo ad una domanda sull'incontro di ieri con il nuovo proprietario della Fiorentina. "Abbiamo avuto un lungo incontro - ha detto - sul tema dello stadio, in generale sulla città e sono fiducioso che nell'arco di pochissimo tempo prenderemo insieme una decisione definitiva per una soluzione finale sul progetto stadio. Oltre a questo ho apprezzato tantissimo la sensibilità che ha dimostrato nel visitare il Meyer".

ITALDONNE, BONANSEA: "MEGLIO IN CAMPO CHE IN CUCINA"

"Sempre più forti, noi contro tutti. Perché forse adesso ci credete anche voi che stiamo meglio in campo che in cucina". Barbara Bonansea esulta e punge gli 'scettici' all'indomani dell'ennesimo successo delle azzurre della nazionale di calcio ai mondiali di Francia. L'attaccante della Juventus e dell'Italia carica in vista dei quarti di finale in programma sabato contro l'Olanda: "Siamo tra le otto migliori al mondo e non molliamo niente" scrive su Instagram Bonansea, e il post ha ricevuto subito oltre ventimila like.

PALERMO SENZA SERIE B: FERRERO PRONTO A RILEVARLO

Il futuro del Palermo è ancora tutto da decifrare. Il passo dalla possibile Serie A all'incubo della Serie D è grande come il pasticcio della mancata fideiussione per l'iscrizione al campionato di Serie B per "problemi tecnologici". La società rosanero non ha ancora consegnato i documenti necessari e c'è l'ombra del fallimento. In quel caso toccherà al sindaco Orlando trovare un nuovo proprietario: Massimo Ferrero avrebbe già fatto la prima mossa.

JUVE, TACCONI: "BUFFON UOMO SPOGLIATOIO"

"La Juve ha bisogno di un portiere, chi può farlo meglio di uno che ha giocato 17 anni nella Juve? Farebbe da chioccia a tutti quanti". Stefano Tacconi, portiere bianconero dal 1983 al 1992, vede positivamente il possibile ritorno di Gianluigi Buffon a Torino dopo l'ultima stagione trascorsa al Paris Saint-Germain. "Può dare molto ai giovani - ha aggiunto parlando a LaPresse - Aiuterebbe tutto il gruppo a fare meglio, è un grande uomo spogliatoio".

MONDIALI DONNE, GRAVINA: "ENTUSIASMO AZZURRE CONTAGIOSO"

"Le ragazze stanno dando una testimonianza straordinaria al mondo del calcio sotto il profilo dell'entusiasmo, senza distinzioni di genere. Tifiamo per queste ragazze, abbiamo una partita impegnativa contro le attuali campionesse in carica d'Europa, sarà' una partita molto dura e difficile. L'auspicio è che si possa riuscire a centrare l'obiettivo ultra storico e entusiasmante delle semifinali". Lo dice il presidente della Figc Gabriele Gravina, a margine della cerimonia di premiazione di Quarta Categoria alla Camera dei Deputati, complimentandosi con le azzurre per la qualificazione ai quarti di finale del Mondiale di calcio femminile in corso in Francia. Al prossimo turno, la squadra di Bertolini se la vedrà contro l'Olanda

COPPA D'AFRICA, PARI TRA GHANA E BENIN

È terminata 2-2 la sfida tra Ghana e Benin valida per la prima giornata del Gruppo F della Coppa d'Africa. A segno per le 'Black Stars' i fratelli André e Jordan Ayew, al 9' e al 42', in risposta al vantaggio iniziale del Benin firmato Pote. Nella ripresa ancora Pote al 18' fissa il punteggio sul 2-2. Entrambe le nazionali salgono cosi' a quota 1 in classifica.

JUVE, MARTUSCIELLO E BARZAGLI NELLO STAFF DI SARRI

Maurizio Sarri ha scelto lo staff che lo accompagnerà nella sua avventura alla Juve. Il vice non sarà Gianfranco Zola, ma Giovanni Martusciello. Nella squadra del nuovo tecnico bianconero ci saranno anche Andrea Barzagli, che ha annunciato il ritiro alla fine della scorsa stagione, Marco Ianni, Davide Renzato, Davide Losi, Massimo Nenci e Gianni Picchioni.

SUPERCOPPA ITALIANA ANCORA IN ARABIA IN INVERNO

Non trovano conferma le voci di un possibile ritorno della Supercoppa Italiana a Roma: dopo l'edizione 2018, l'Arabia Saudita ha già esercitato l'opzione (come da contratto) per replicare anche nel 2019 quindi a meno di "documentati e legittimi impedimenti" anche quest'anno si giocherà a Gedda o Riad a dicembre o gennaio. La questione dello spostamento di sede era stata sollevata dopo i problemi sotto il profilo della tutela dei diritti umani.

ROMA, NZONZI NON SI PRESENTA AL RADUNO

Steven Nzonzi non si è presentato al raduno della Roma, previsto ieri: niente visite mediche pre-stagionali a Villa Stuart per il centrocampista francese per il quale sarebbe in arrivo una multa. Secondo il Corriere dello Sport ci sono ragioni di mercato dietro a questo ritardo: Nzonzi sarebbe attratto dal Lione ma, riporta La Gazzetta dello Sport, in corsa ci sono anche Monaco e Marsiglia.

MONDIALI DONNE: RAPINOE NON CANTA L'INNNO USA, FURIA TRUMP

Intervento a gamba tesa di Donald Trump nei mondiali di calcio femminile: il presidente americano ha infatti criticato per non aver cantato l'inno nazionale Usa Megan Rapinoe, una delle star della nazionale statunitense che è la favorita del torneo. "Non penso che il suo atteggiamento sia appropriato", ha detto il presidente nel corso di un'intervista, spiegando come il fatto che la campionessa prima della partita con la Spagna non abbia cantato The Star-Spangled Banner, come mostrano le immagini, lo abbiano disturbato. Del resto Rapinoe, 33 anni, al suo terzo campionato del mondo e apertamente gay non ha mai nascosto la sua opposizione alla Casa Bianca di Trump, definendosi una "walking protest" in difesa dei diritti e contro le diseguaglianze. Ed è stata proprio lei ad inginocchiarsi durante l'inno, come molti campioni del football americano, prima di alcune partite della sua squadra dei Seattle Reign.

Le news di giornata

REAL MADRID: DAL 2020 CI SARA' LA SQUADRA FEMMINILE

Adesso e' ufficiale: anche il Real Madrid avra' una squadra di calcio femminile a partire dalla stagione 2020. Il via libera e' arrivato oggi dal consiglio di amministrazione del club che "ha accettato la fusione per acquisizione del Club Deportivo Tacon, con effetto dall'1 luglio del 2020. Nel corso della prossima stagione, 2019-2020, la prima squadra del Tacón si allenera' e giochera' nella Ciudad Real Madrid, in un quadro di collaborazione transitoria tra i due club".

MONDIALI DONNE, GRAVINA: "RISULTATO STRAORDINARIO"

"E' un risultato straordinario per la nostra Nazionale e per l'intero movimento calcistico italiano, non solo femminile. Raggiungere i Quarti di finale con un'altra prestazione maiuscola e' quanto di meglio potevamo aspettarci. Queste straordinarie 'Ragazze Mondiali' stanno scrivendo la storia". Cosi' il presidente della Figc, Gabriele Gravina, oggi in tribuna a Montpellier, commenta il successo delle azzurre sulla Cina che vale il passaggio ai quarti di finale del Mondiale in Francia. "E' un bellissimo spot per tutto il calcio" ha aggiunto Gravina

MONDIALI DONNE, BARTOLI: "VOGLIAMO CONTINUARE A SOGNARE"

"È un'emozione grandissima, siamo arrivate ai quarti, per noi è un grande obiettivo e vogliamo continuare a sognare e far sognare tutti gli italiani". È il commento di Elisa Bartoli, difensore della Nazionale femminile, dopo il successo sulla Cina negli ottavi del Mondiale. "È stata una partita abbastanza difficile, loro attaccavano, erano corte, aggressive", ha spiegato l'azzurra ai microfoni di Raisport. "Siamo riuscite a sbloccare il risultato e poi a chiuderla e questo è stato fondamentale. Forse ci è mancato un po' il palleggio. Ma l'importante e' la vittoria. Rivedremo la partita, ora ci godiamo questa grande vittoria", ha concluso.

ITALDONNE, BONANSEA: "SIAMO STATE FANTASTICHE, HO PIANTO"

"Siamo tre le prime otto al mondo, è una cosa fantastica, dopo una partita durissima": una gioiosa barbara Bonansea festeggia il passaggio ai quarti di finale del Mondiale francese. "Oggi ho corso tanto, ho fatto tanta fatica - riconosce - ma giocavamo contro una squadra molto organizzata, dovevamo prenderle in contropiede, pressandole. Ci siamo riuscite e alla fine ho pianto. La nostra è stata una partita di sacrificio - aggiunge la bomber azzurra a Sky - io dovevo correre da tutte le parti per fermarle, non ho segnato ma ci ha pensato qualcun'altra e va bene cosi. Ho sempre detto che non c'è nulla di scritto, siamo state formidabili. Arrivare prime nel girone è stata la chiave di essere arrivate fin qui". Adesso Olanda o Giappone: "Sono due squadra difficili, ma ci devono temere anche loro, visto che siamo arrivate fin qui".

ITALDONNE, BERTOLINI: "STIAMO FACENDO GRANDI COSE"

"E' un risultato incredibile dopo una partita difficile, forse non giocata bene, ma abbiamo ottenuto un risultato importante. Oggi non c'è stato un bel gioco ma nel calcio non conta solo quello, le ragazze hanno dato tutto e siamo state ciniche". Cosi' la ct dell'Italia femminile, Milena Bartolini, dopo la vittoria sulla Cina. "Ci siano fatte un regalo bellissimo - ha aggiunto alla Rai- stiamo facendo tutti grandi cose e per riuscirci abbiamo bisogno del calore degli italiani, più si va avanti più il livello sale".

MONDIALI DONNE, 2-0 ALLA CINA: ITALIA AI QUARTI 

L'Italia vola ai quarti di finale dei mondiali femminili di calcio in corso in Francia. Le azzurre guidate da Milena Bertolini agli ottavi hanno battuto la Cina 2-0 a Montpellier grazie alle reti di Giacinti e Galli. Ai quarti l'Italia sabato alle ore 15 affronterà la vincente della sfida tra Olanda e Giappone. 

SERIE B, CAOS PALERMO: DECIDE LA COVISOC

Ad oltre diciassette ore dal termine massimo di presentazione della documentazione di iscrizione al campionato di Serie B, negli uffici della Lega B non è ancora arrivata la fideiussione del Palermo Calcio. Allo stato attuale, secondo il regolamento, il club rosanero non è quindi iscritto al campionato cadetto. Sarà la Covisoc, che decide entro il 4 luglio, a valutare l'errore tecnico che sembra abbia messo in difficoltà il Palermo nel far pervenire la documentazione nei tempi stabiliti. Perchè ieri, nelle ultime concitate ore prima della scadenza, sono arrivate dal Palermo due pec ma senza allegati. Sara pertanto la Covisoc a dire l'ultima parola prima della comunicazione ufficiale della Federazione nel Consiglio del 12 luglio. In caso di decisione negativa, il club potrà presentare ricorso, mentre il Venezia aspetta di conoscere la propria sorte che potrebbe essere quella del ripescaggio.

VENEZIA, TACOPINA: "LAVORIAMO A RIAMMISSIONE IN B"

"Ho appreso della mancata iscrizione del Palermo al campionato di Serie B: abbiamo appurato che il club siciliano non ha depositato alcuna documentazione tramite pec e che non è stata consegnata brevi manu le fidejussione in originale come richiesto dalle norme delle licenze nazionali". Lo dice il Presidente del Venezia Calcio Joe Tacopina. "Voglio esprimere tutta la mia solidarietà ai tifosi del Palermo - aggiunge - che non c'entrano nulla con questa vicenda e che stanno subendo le conseguenze degli illeciti finanziari commessi dal club in questi anni". Il Venezia, annuncia, "da oggi lavora alla riammissione al campionato di Serie B. Oggi come non mai mi sento sicuro che il mio club l'anno prossimo militerà nella serie cadetta". Per Tacopina, "il regolamento parla chiaro, il termine del 24 è perentorio e non mi aspetto niente altro che l'esclusione del Palermo dal campionato di Serie B. Questa volta - rincara - non si possono fare sconti di alcun genere. La fidejussione non è stata depositata, è un dato di fatto incontrovertibile. Non si possono concedere deroghe di alcun tipo, si creerebbe un precedente troppo grave che andrebbe a minare ulteriormente la credibilita' del sistema calcio italiano che in questi ultimi mesi è già stata messa a dura prova".

GENOA, ZAPATA: "ARRIVO IN UNA SQUADRA STORICA"

Cristian Zapata esprime tutta la sua soddisfazione per l'approdo al Genoa. "Sono contento di arrivare in una squadra storica come il Genoa, davvero molto felice. Un forte abbraccio a tutti e lottiamo tutti insieme, Forza Genoa! Il Milan? Dopo sette anni meravigliosi si è chiusa una pagina della mia carriera che mi resterà sempre nel cuore", ha detto il difensore colombiano, impegnato in Coppa America, a Sky.  

MANCINI: "UNDER 21, ELIMINAZIONE NON MERITATA"

Tweet di Roberto Mancini, ct dell'Italia: "L’Under 21 di Di Biagio non meritava di uscire dall'Europeo. I ragazzi, i tecnici e i dirigenti hanno fatto un buon lavoro. La dura legge del calcio regala purtroppo anche delusioni e dalle delusioni si esce più forti di prima".

SAN SIRO, IL SINDACO SALA: "INTER E MILAN POTEVANO ASPETTARE"

Non è piaciuta al sindaco di Milano, Giuseppe Sala, la sortita di Milan e Inter su San Siro, ieri a Losanna proprio a poche ore dal voto del Cio sull'assegnazione dell'Olimpiade invernale 2026 per cui Milano-Cortina ha previsto l'inaugurazione nello storico stadio. "No, gliel'ho ha anche detto, potevano anche aspettare un attimo. Detto ciò, forse è stata l'occasione anche per me per chiarire le cose - ha commentato al suo arrivo alla Stazione Centrale tornando da Losanna -. Su questo voglio essere preciso, vista la situazione. San Siro sarà su certamente nel 2026".

SUPERCOPPA ITALIANA, LUNEDÌ SI DECIDE LA SEDE

Secondo Tuttosport, lunedì la Lega Serie A deciderà dove si disputerà la prossima Supercoppa Italiana: come l'anno scorso si sarebbe dovuta disputare a Gedda o Rayd in inverno ma, visti i problemi sotto il profilo della tutela dei diritti umani, si potrebbe anche disputare a Roma il 17 o 18 agosto.

UNDER 21, DI BIAGIO: "NON UN FALLIMENTO"

"Quando succedono queste cose la colpa è nostra e basta, senza cercare alibi o giustificazioni, il responsabile principale sono io". Lo ha detto Luigi Di Biagio, allenatore dell'under 21, commentando l'eliminazione dell'Italia dagli Europei. "Siamo stati una squadra che per tre partite ha giocato benissimo - ha detto - abbiamo fatto più tiri in porta e ne abbiamo subiti meno di tutti. Però sono i risultati che fanno la differenza. Se la Romania avesse vinto, oggi si direbbe che sono il più bravo di tutti. Chi dice che la squadra ha giocato male è in malafede. Rifarei tutte le scelte che ho fatto. Ma non voglio sentire parlare di fallimento. Il fallimento è quando fai zero punti, non fai un tiro in porta e nessuno dei tuoi giocatori va in nazionale A".

PALERMO, TUTTOLOMONDO: "NESSUNA PREOCCUPAZIONE SULL'ISCRIZIONE IN SERIE B"

"Non abbiamo nessuna preoccupazione per l'iscrizione al prossimo campionato". Lo ha detto Salvatore Tuttolomondo, direttore finanziario di Arkus Network, parlando in conferenza stampa per chiarire la situazione relativa all'iscrizione del Palermo al torneo di Serie B. "C'e' stata una comunicazione poco dopo le 21 e poi alle 23.59 - ha spiegato - Da parte degli organi federali non ci e' arrivata nessuna comunicazione di segno contrario e opposto. L'impedimento nasce da cause di forza maggiore non dipendenti dalla volonta' del Palermo. C'e' stato un problema tecnico della piattaforma che dovevamo utilizzare che e' stato risolto questa mattina. Noi abbiamo sottoscritto un impegno e fino a questo momento l'abbiamo mantenuto". A chi gli chiede cosa accadrebbe in caso di mancata iscrizione, Tuttolomondo replica che "non considero questa evenienza - ha concluso - In ogni caso ci batteremo per ottenere il riconoscimento delle nostre ottime ragioni".

SPAGNA, 20 MILIONI NEL CALCIO FEMMINILE

La Spagna punta forte sulle donne: la Federcalcio spagnola investirà oltre 20 milioni di euro nel calcio femminile per la stagione 2019/20 come esposto da Andreu Camps, segretario generale della RFEF. Oltre a questo si aggiungeranno anche gli investimenti delle federazioni territoriali che lavorano con la RFEF.

ROMA, FIENGA: "REVISIONE DEI COSTI"

Guido Fienga, ad della Roma, ha parlato nel corso dell'assemblea degli azionisti: "Siamo concentrati sul mantenimento e l’incremento della competitività della squadra, nonostante una revisione dei costi. Sono stati fati degli errori e il costo generale, tra ingaggi e ammortamento cartellini, sono aumentati più di quanto sia aumentata la competitività della squadra". Per ridurre i costi la Roma procederà a cessioni che "dovrebbero generare dei ricavi. Ci stiamo concentrando su questo e la logica è massimizzare il ritorno, non vorremmo altri tipi di condizionamento nelle scelte" le parole riportate da Calcio e Finanza.

PALERMO TREMA: NIENTE SERIE B?

I termini per l'iscrizione al campionato di serie B 2019-20 scadevano alla mezzanotte del 24 giugno e alla Lega di Serie B, secondo quanto trapela, non sarebbero arrivati i documenti del Palermo, con la fideiussione necessaria per partecipare al torneo. Il club siciliano, dunque, rischia di non partecipare alla prossima Serie B.