Calcio

Notizie dal mondo del calcio

Tutte le news in tempo reale

Tempo reale
  • A
  • A
  • A

gol del secolo ha 35 anni, Argentina celebra Maradona

Compie 35 anni il 'gol del secolo', e in Argentina oggi si celebra la leggendaria rete segnata da Diego Armando Maradona contro l'Inghilterra nei quarti di finale del Mondiale del 1986 in Messico. Un anniversario ancor piu' sentito perche' e' il primo dopo la scomparsa dell'ex stella del Napoli, morto a novembre a 60 anni. ".GritaloporD10s!", urla per Diego, e' l'hashtag con cui la federcalcio argentina ha invitato tifosi e appassionati a far riecheggiare, esattamente alle 16.09 (il momento in cui Maradona quel 22 giugno completo' la strepitosa percussione attraverso il campo fino alla porta, dribblando sei inglesi, portiere compreso), l'esultanza del telecronista, a sua volta storica, al momento in cui il pallone entro' in rete. I tifosi sono stati anche invitati a raccontare quel gol sui social network e a mostrare i tatuaggi ispirati a quell'episodio, molto popolari in Sud America.

Krause: "volevo Buffon da quando ho comprato il Parma"

"Oggi e' una giornata entusiasmante, per me, la mia famiglia e i nostri tifosi. Quando ho avuto la fortuna di comprare il Parma, ho subito pensato: cosa sarebbe se riuscissi ad acquistare Gigi Buffon?". Lo ha rivelato il presidente del Parma Kyle Krause alla presentazione del portiere nella citta' ducale. "Non abbiamo riportato a Parma solo uno dei piu' grandi portieri al mondo, ma anche uno dei giocatori che con il Parma hanno vinto un trofeo europeo - ha concluso il presidente crociato -. Ho incontrato Gigi quest'anno dopo la partita con la Juventus a Torino, e gli ho chiesto che cosa avrebbe fatto la prossima stagione. E Gigi mi ha risposto con il suo sorriso, ma intanto gli avevo messo la pulce nell'orecchio. Ed ora e' qui: abbiamo fatto firmare un modello, un leader, un grandissimo uomo".

Buffon: "Il mondiale 2024? Un obiettivo, sono un grande sognatore"

"Il Mondiale 2024? E' un obiettivo e un sogno cui non penso sovente. Il ct ha un suo gruppo da portare avanti, non bisogna disturbarlo. La sfida che serve a me e' stata questa e fatta due o tre anni fa quando andai al Psg. Sono una persona ottimista e un grande sognatore, la vita mi ha dato questa opportunita'. E quindi l'obiettivo c'e', se non dovessi arrivare sarei contento ugualmente. L'importante e' arrivare a giugno 2023 in ottimo stato, il resto contera' poco". Cosi' Gigi Buffon a Sky Sport, nel giorno della presentazione come nuovo portiere del Parma.

Fifpro: "non c'è neutralità, calcio agisca sui diritti"

 "Le organizzazioni devono decidere se vogliono condividere la responsabilita' di una leadership basta sui valori. Non c'e' neutralita' quando azione e inazione hanno un impatto cosi' profondo sull'umanita' degli altri. Il nostro sport deve scegliere di agire sui diritti umani, l'uguaglianza e la dignita' di ognuno, oltre le parole, a prescindere dalle conseguenze". È la presa di posizione di Fifpro, il sindacato mondiale dei calciatori, sul caso della decisione della Uefa di non fare illuminare lo stadio di Monaco, sede domani della sfida degli Europei Germania-Ungheria, con i colori dell'arcobaleno, in solidarieta' con la comunita' Lgbt ungherese. Il segretario generale di Fifpro, Jonas Baer-Hoffmann, in un messaggio su Twitter ha sottolineato che "la futura posizione dello sport nella societa' e' inscindibile dal suo impegno onesto e sincero per far progredire e proteggere i diritti umani e i fondamentali valori di uguaglianza per tutti. Illuminare uno stadio - ha proseguito - non cambia le leggi, ma l'impatto di quel momento e' inestimabile per quanto profondo possa sentirlo chi ha piu' bisogno di vederlo. Una persona che ha difficolta' a fare coming out, se cammina davanti a quello stadio vedendo quei colori che rappresentano speranza, umanita' e accettazione, si sente incoraggiata e fiera di se'. Dobbiamo riconoscere quando potente un momento del genere puo' essere, particolarmente per quelli fra di noi che nel mondo non vedono un posto accogliente. Invece di incoraggiare questo momento, negare l'illuminazione ora e' diventato un fattore scatenante ancora piu' grande per la politicizzazione e argomenti divisivi, l'esatto opposto di cio' che rappresenta l'arcobaleno".

BARCELLONA, STEMMA SU BANDIERA ARCOBALENO

Post del Barcellona su Twitter a sostegno dei diritti degli omosessuali. Sotto la scritta 'Orgull y respecte' (orgoglio e rispetto, ndr) si vede lo stemma della squadra catalana sullo sfondo di una bandiera arcobaleno. In assenza di riferimenti diretti il sostegno della societa' blaugrana alla causa Lgbt sembra una risposta all'Uefa che ha impedito di illuminare dei colori arcobaleno l'Allianz Arena in occasione della sfida tra Germania e Ungheria in programma domani a Monaco di Baviera. L'idea dei promotori era quella di manifestare contro la legge omofoba promossa dal governo ungherese presieduto da Orban. 

"GARANTIRE PIENO ACCESSO SALERNITANA IN SERIE A"

"La Salernitana ha conquistato sul campo la serie A. E giochera' in serie A senza se e senza ma. E su questo punto non ci possono esser dubbi". Lo ha detto il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, in relazione alle vicende societarie che riguardano la societa' granata. Entro il 25 giugno, come indicato dalla Figc, la Salernitana dovra' risolvere il nodo della multiproprieta': Claudio Lotito e Marco Mezzaroma potrebbero risolvere l'incompatibilita' o attraverso un trust o con la cessione delle quote. Ma a tre giorni dalla scadenza, la situazione non e' ancora stata chiarita. "Noi abbiamo sostenuto che questo gruppo dirigente, - ha detto ancora il sindaco Napoli - che e' stato capace di riportare la Salernitana in A, deve essere in grado di dare una soluzione tecnica a questa contingenza. Io non mi addentro negli aspetti tecnici ma sono vigile ed attento per verificare che le cose procedano nella direzione da noi desiderata e la squadra resti in serie A". Intanto oggi il Comune di Salerno ha pubblicato due manifestazioni d'interesse (una da 850mila euro e un'altra da 600mila euro) per i lavori di adeguamento dello stadio Arechi: entrambi gli interventi 'in considerazione dell'estrema urgenza connessa con l'inizio del campionato di serie A previsto per il 22/08/2021' dovranno essere realizzati entro sessanta giorni dalla data del verbale di consegna. Non a caso il Comune chiede la disponibilita' a garantire lavori con continuita' e, se necessario, anche in giorni festivi e/o con turni notturni. Le domande potranno essere presentate entro il primo luglio. "Io - ha commentato il sindaco di Salerno - credo che ognuno debba svolgere il suo ruolo. Noi stiamo lavorando per far si che il campo sia pronto e adeguato alle normative per la serie A. La Regione Campania ha messo immediatamente a disposizione 2 milioni di euro prendendoli dal fondo delle Universiadi. Noi stiamo garantendo gli aspetti tecnici afferenti alla struttura sportiva ma guardiamo vigili a quanto sta facendo la societa' per garantire che la squadra abbia pieno accesso alla serie A".

GRAVINA: "RECOVERY PLAN DA SOLO NON BASTA PER GLI STADI"

"I due asset fondamentali per contribuire al rilancio economico e sociale del paese sono rappresentati dai settori giovanili e dalle infrastrutture": lo ha detto Gabriele Gravina, presidente della Figc, durante il convegno organizzato da Icom per per presentare il progetto di Lega Pro e Sportium del piano per lo sviluppo innovativo e strategico degli stadi. Il numero uno del calcio italiano poi ha aggiunto: "Dobbiamo partire da qui perche' il quadro generale non e' particolarmente confortante. Noi ci siamo posti il problema e qualcosa le nostre piccole iniziative hanno smosso, ma senza un ricorso a un provvedimento come il Recovery plan corriamo il rischio per impiegare decenni per piccole sfumature di innovazione all'interno delle nostre infrastrutture". "Non so se il Recovery plan sara' in grado da solo di generare quell'effetto positivo che tutti si aspettano - conclude Gravina -. Dobbiamo dare spunti in piu' e come mondo federale dobbiamo ingegnarci in rapporti piu' operativi e pragmatici con ICS e interfacciarci ancora di piu' con le forze politiche del nostro paese". 

OFFESE A FERRERO, IL PRESIDENTE DEL PALERMO NEI GUAI

Non sono passate inosservate le dichiarazioni del presidente del Palermo Dario Mirri espresse durante un'iniziativa per i tifosi rosanero e che hanno offeso Massimo Ferrero: "A Genova non lo amano per niente - aveva detto il patron rosanero -, lui a parole e' bravissimo ma quel genere di personaggi da circo li abbiamo gia' visti". Frasi sgradite dal massimo dirigente blucerchiato che ha passato ai suoi legali tutto il materiale relativo all'intervento di Mirri che e' stato pubblicato dai media: si procede dunque verso una querela per denigrazione e calunnie, con l'aggravante della ripetitivita', perche' non e' la prima volta che il presidente del Palermo offende quello della Sampdoria. Il tutto nasce dalla partecipazione di due anni fa di Massimo Ferrero al bando per far rinascere il Palermo dopo il fallimento.

COPA AMERICA: ARGENTINA E CILE AI QUARTI

L'Argentina e il Cile si sono qualificati ai quarti di finale della Coppa America di calcio. A Brasilia l'Albiceleste di Lionel Messi ha battuto ieri sera 1-0 il Paraguay con un gol di Papu Gomez al 10'. Per La Pulce è stata la 147ma partita con la Nazionale argentina, eguagliato il record di Javier Mascherano. Il Cile ha invece pareggiato 1-1 con l'Uruguay a Cuiaba, nel Brasile centrale. Eduardo Vargas ha aperto le marcature per La Roja (27') e Luis Suarez ha pareggiato per La Celeste (67'). Per l'Uruguay è il primo punto, interrotta la serie di quattro match consecutivi senza segnare nemmeno un gol. 

Le news di giornata

Lega Serie A: tema slot partite rimandato

L'assemblea della Lega Serie A riunitasi oggi in collegamento video ha trattato e discusso i numerosi punti previsti all'ordine del giorno. Sono stati approvati sia i criteri di ripartizione dell'anticipo del 15% da parte di Dazn sui Diritti Audiovisivi che quelli dei Diritti Non Audiovisivi per il ciclo 21-24. L'assemblea, si legge nella nota, ha inoltre votato la proroga dell'Accordo Collettivo Lega-Aic-Figc al 31 agosto 2021, mentre ha rimandato a una prossima riunione il tema dei nuovi slot del prossimo campionato. Per quanto riguarda i diritti audiovisivi nell'Area Mena si aprira' una fase di nuove trattative, essendo oggi state rifiutate le offerte pervenute. 

Cremlino, Putin incontra Infantino a Mosca

 Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente della Fifa, Gianni Infantino, hanno discusso a Mosca dei preparativi per i Mondiali di calcio in Qatar ma anche dell'esperienza dei Mondiali del 2018 in Russia: lo fa sapere il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, ripreso dall'agenzia Interfax. "Il presidente Putin ha ricevuto Gianni Infantino al Cremlino", ha detto Peskov aggiungendo che i due hanno avuto "uno scambio di punti di vista sullo svolgimento dei preparativi per i campionati del mondo di calcio in Qatar". Stando al Cremlino, Putin e Infantino hanno parlato anche del campionato mondiale di beach soccer in programma in Russia in agosto. 

Lega A, al via assemblea su orari-spezzatino

È cominciata l'assemblea della Lega Serie A, convocata in videoconferenza. Tra i punti all'ordine del giorno c'e' in particolare la proposta di spalmare le 10 partite di Serie A di ogni giornata in altrettanti orari diversi a partire dalla prossima stagione: una proposta inizialmente approvata nel corso dell'ultima assemblea, ma poi rinviata alla riunione odierna. Tra gli altri temi, i club discuteranno l'anticipo di un ulteriore 15% dei diritti tv stagioni sportive 2021-2024 da parte di Dazn, oltre al tema delle trattative private per i diritti tv in Medio Oriente e Africa. 

Uruguay, licenziato membro staff per molestie sessuali

La Federcalcio uruguaiana ha licenziato un membro del suo staff per la Coppa America a causa di molestie sessuali. L'ente calcistico ha dichiarato di aver preso la decisione a causa del suo "comportamento riprovevole e inaccettabile", senza fornire dettagli. Ha aggiunto che la persona, un addetto alla sicurezza della squadra di cui non e' stato fornito il nome, sarebbe tornata a Montevideo e da li' sarebbe stata indagata. La nazionale uruguaiana si trova nella citta' brasiliana di Cuiaba, dove nella notte italiana affrontera' il Cile all'Arena Pantanal. La Conmebol, confederazione calcistica sudamericana, ha dichiarato che collaborera' con le autorita' nelle indagini

Scaroni: "Basta stadi chiusi, mi aspetto riapertura a inizio campionato"

"Basta stadi chiusi, non ne possiamo piu'. Abbiamo bisogno di avere gli stadi pieni il prima possibile, ovviamente rispettando le indicazioni che avremo". Lo ha detto il presidente del Milan Paolo Scaroni intervenendo ai microfoni di 'La Politica nel Pallone' su Gr Parlamento. "Mi aspetto un campionato con gli stadi almeno parzialmente pieni - ha proseguito - in tutta Europa vedo che gli stadi stanno riaprendo, non capisco perche' non dovrebbe avvenire anche per la nostra Serie A".

Gravina: "Riforma campionati tema centrale prossimi Consigli Figc"

"Quello della riforma dei campionati sara' un tema centrale dei prossimi Consigli Federali". Cosi' il presidente Figc, Gabriele Gravina, in conferenza stampa. "Nel momento in cui i rappresentanti del Consiglio Federale, che hanno la responsabilita' politica della riforma del calcio, non hanno la capacita' di assumersi la responsabilita' di farlo. Sara' convocata un'assemblea e saranno direttamente le societa' a decidere il loro destino", dice ancora.

torino, Rincon dimesso da ospedale dopo polmonite da Covid

"Sono stato dimesso dopo aver superato una leggera polmonite interstiziale causata dal coronavirus e alcune altre alterazioni. Ora devo continuare il processo di recupero fino alla piena attivita' sportiva". Tomas Rincon, centrocampista del Torino, annuncia su Instagram di aver lasciato l'ospedale dopo esser risultato positivo al Covid-19 alla vigilia dell'inizio della Copa America. "Continuero' a incoraggiare a distanza i miei compagni con tutto il cuore in questa Copa America - ha aggiunto il calciatore del Venezuela - Grazie ancora a coloro che si sono presi cura della mia salute".

Conte: "importante eriksen ritrovi serenità, calcio viene dopo"

"E' stato orribile, sono stati momenti orribili che purtroppo ho vissuto da solo.E' accaduto veramente qualcosa di brutto. Vederlo con gli occhi sbarrati, mi ha compito in maniera profonda, sono stato molto male". L'ex tecnico dell'Inter Antonio Conte ai microfoni di Radio Anch'io Sport torna sul dramma sfiorato dal suo ex giocatore Christian Eriksen in Danimarca-Finlandia: "ora e' importante che lui ritrovi la sua serenita' con la famiglia, c'e' da ringraziare chi e' intervenuto a salvarlo. Gli auguro di stare sereno e di godersi la vita, poi ci sara' il tempo per fare le necessaria valutazione, il calcio viene dopo".