Calcio

Notizie dal mondo del calcio

Tutte le news in tempo reale Tempo reale
  • A
  • A
  • A

NAPOLI, A RISCHIO LA PRIMA DI GATTUSO

Il nubifragio che si è abbattuto nella notte su Napoli ha provocato grossi danni alla copertura dello stadio San Paolo. Molti cupolini sono saltati e molti rischiano di cadere sulle tribune. Ed è motivo per cui c'è il rischio che Napoli Parma venga rinviata.

NURA, LA ROMA VINCE L'OSCAR DELLO SPORT

La Roma, con il 46,1% dei voti, vince l'Oscar dello Sport nella categoria "Premio Gesto Etico" promosso dall'Asi (Associazioni Sportive e Sociali Italiane) per la storia del giovane calciatore della Primavera, Abdullahi Nura, che dopo un problema al cuore ha dovuto smettere di giocare: la società ha deciso di non abbandonarlo affidandogli un ruolo dirigenziale all'interno del club. Il Premio - intitolato a Fabrizio Quattrocchi, l'agente di sicurezza italiano brutalmente assassinato in Iraq nel 2004 - è stato consegnato da Graziella Quattrocchi, sorella di Fabrizio, ai delegati del club giallorosso, il direttore generale Mauro Baldissoni e l'altro dirigente Morgan De Sanctis.

MILAN, SHEVA: "MALDINI UN SIMBOLO"

In occasione dei 120 anni del Milan, ha parlato Andriy Shevchenko: "Lavorare con Sacchi sarebbe stato molto interessante - ha detto alla Gazzetta dello Sport - Sacchi come mentalità era simile a Lobanovski, il tecnico che mi ha formato alla Dinamo Kiev. Sacchi ha rivoluzionato il calcio, un po’ come aveva fatto Lobanovski nella ex Unione Sovietica". L'ucraino, Pallone d'Oro con i rossoneri (quindici anni fa e un giorno la consegna del premio), esalta Paolo Maldini: "Il giocatore simbolo? Maldini perché rappresenta il mio Milan ma ha attraversato gli anni. il club ha avuto tantissimi campioni: Rivera, Baresi, molti altri. Paolo è il simbolo del mio tempo, ma è anche un giocatore particolare".

JUVE, RAMSEY NON CE LA FA

Ancora lavoro differenziato per Aaron Ramsey, che con l'Udinese non ci sarà. Il gallese non ha lavorato con il resto del gruppo alla Continassa e per questo domani si rivedrà ancora Federico Bernardeschi nel ruolo di trequartista. Il gallese dovrebbe tornare mercoledì a Genova contro la Sampdoria nell'anticipo dell'ultima giornata del 2019. A riportarlo è Tuttosport.

MILAN, GRANDE FESTA PER I 120 ANNI

La grande festa è pronta. E, come evidenzia La Gazzetta dello Sport, durerà più giorni perché un pomeriggio non basta per omaggiare 120 anni di storia vincente. Si parte domani con Milan-Sassuolo: sarà una serata spettacolare, all'intervallo un gioco di luci darà il via alla festa a San Siro con protagonista la Walk of Fame delle leggende rossonere. La passerella spetterà a Sacchi, Capello e Allegri per quanto riguarda gli allenatori; ai capitani Rivera, Baresi e Maldini; ai protagonisti delle grandi notti internazionali: Savicevic, Boban, Altafini, Massaro, Inzaghi, Tassotti, Dida, Papin, Evani, Donadoni, Costacurta, Ambrosini, Albertini, Ganz e tanti altri ancora.

Le news di giornata

JUVE, DE SCIGLIO: "LAZIO? VOGLIO LA RIVINCITA IN SUPERCOPPA"

Mattia De Sciglio pensa già alla Supercoppa italiana e alla "rivincita" contro la Lazio e non soltanto al duello scudetto con l'Inter.. "L'Inter, così come la Lazio, sta dimostrando di essere una concorrente. Entrambe stanno facendo un grande percorso. Inoltre incontreremo proprio i biancocelesti nella finale di Supercoppa, uno dei nostri obiettivi a breve termine, e avremo così la possibilità di prenderci una rivincita immediata dopo il ko dell'Olimpico", ha detto il difensore della Juve.

BRESCIA, CORINI: "COL LECCE PER TORNARE IN CORSA"

"Se quella col Lecce è una partita della vita? Per me sono tutte tali...Ovvio che il significato di questa gara sia molto importante, ma preferisco non sovraccaricarla. Quello che spero di rivedere e' la squadra lucida vista a Ferrara dove magari ci è mancato qualcosa a livello di finalizzazione". Parole dell'allenatore del Brescia Eugenio Corini alla vigilia della sfida salvezza col Lecce col quale le rondinelle duellarono per la promozione in A. Il Brescia punta molto sull'aspetto psicologico: "La vittoria di Ferrara - dice l'allenatore - è come se ci avesse tolto un tappo e anche il fatto di aver lasciato l'ultimo posto da un punto di vista mentale è stato importante. Ora andiamo a caccia della prima vittoria interna, vogliamo sfatare questo tabù. Ai ragazzi ho detto però che questo risultato non cadrà dal cielo: occorrerà provare a costruirselo centimetro per centimetro". La settimana di lavoro delle rondinelle è stata un po' condizionata dal maltempo: "Ieri ci siamo più che altro dovuti dedicare alla visione di video di partite, oggi siamo dovuto emigrare sul Lago di Garda, a Sirmione, dove abbiamo potuto lavorare molto bene: ci sentiamo pronti". Ad affrontare una squadra che come il Brescia ha un ottimo rendimento esterno: "Intanto faccio i complimenti al Lecce e a Liverani per quello che hanno saputo costruire a partire dalla LegaPro. Sono una squadra qualitativa in ripartenza, sono bravi in transizione e sfruttano molto bene le palle inattive. E fanno come noi risultati fuori perché provano sempre a giocare. Ora pero' tocca noi cambiare marcia". Chiusura su Balotelli: "Sono molto contento della partita che ha fatto a Ferrara e il gol non è stato un caso, ma il frutto di un atteggiamento positivo. E' solo all'inizio e sta a lui capire che certe cose le ha dentro, deve solo tirarle fuori".

GALATASARAY: NZONZI MESSO FUORI ROSA

Steven Nzonzi è stato messo fuori rosa dal Galatasaray. Con una nota apparsa sul sito ufficiale, il club turco ha reso noto che il centrocampista francese di proprietà della Roma è stato sanzionato per il suo comportamento indisciplinato durante l'ultima seduta di allenamento.

PREMIER, KLOPP ALLENATORE DEL MESE

Nel giorno del rinnovo fino al 2024, Jurgen Klopp è stato eletto allenatore del mese di novembre in Premier League. Il suo Liverpool ha vinto nel periodo citato tutte le quattro partite disputate, su tutte lo scontro diretto contro il Manchester City.

CAGLIARI, GIGI RIVA: "PRESIDENTE ONORARIO GRANDE SODDISFAZIONE"

"Sono riconoscimenti che fanno molto piacere: vuol dire che mi sono comportato bene". Così Gigi Riva, con la solita schiettezza, commenta all'Ansa il conferimento della presidenza onoraria del Cagliari annunciato dal presidente Tommaso Giulini. "Rombo di tuono" non va più allo stadio, ma sta seguendo il campionato del Cagliari. "Una squadra che sta regalando delle belle soddisfazioni, mi fa un grande piacere vederla andare così bene". Una nomina che è l'ennesimo atto di affetto di una città che lo ha adottato da quando aveva vent'anni. Gigi Riva aveva già ricoperto la carica di presidente del Cagliari nel 1986. "Allora da presidente 'attivo' - ha ricordato scherzosamente il bomber - questo è un altro ruolo. Non vado a cercarmi riconoscimenti e attestati, lo sapete. Ma il fatto che abbiano pensato a me non può che regalarmi grande soddisfazione".

FIORENTINA, DRAGOWSKI: "NESSUNA PAURA DELL'INTER"

Il portiere della Fiorentina, Bartomej Dragowski, ha parlato a Sky alla vigilia della sfida con l'Inter capolista: "Sicuramente è un momento duro - ha detto - dobbiamo ripartire perché dopo quattro sconfitte di fila nessuno è contento, volevamo qualcosa di diverso. Dobbiamo superare questa crisi, adesso arriva l'Inter, è una squadra forte ma non abbiamo paura. Sappiamo che è una squadra forte, sono primi in classifica e se continuano a giocare così, resteranno a lungo in testa. Daremo tutto in campo, vogliamo fare di tutto per vincere questa partita, anche per Montella. Ribery? È un giocatore che in campo fa la differenza, e adesso c'è bisogno di fare la differenza. Sicuramente ci aiuta anche quando non gioca".

FIGC, FERRERO SQUALIFICATO 4 MESI

Squalifica di quattro mesi da parte della FIGC per il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero. Il numero uno dei blucerchiati, si legge nel comunicato 175/AA, è stato sanzionato per irregolarità sui pagamenti dei lavori di ristrutturazione del centro sportivo "Mugnaini", a Bogliasco. Assieme a lui squalificata anche la signora Vanessa Ferrero per lo stesso tempo. Al club blucerchiato, invece, è stata comminata un'ammenda di 15mila euro.

FIORENTINA, RIBERY OPERATO DOMANI

Frank Ribery partirà alla volta della Germania dove, accompagnato dal responsabile dello staff medico della Fiorentina Luca Pengue e dal fisioterapista Simone Michelassi, si recherà nella struttura ospedaliera di Murnau per essere sottoposto domani ad un intervento chirurgico alla caviglia destra: ad operarlo sarà il professor Johannes Gabel. Una volta effettuata l'operazione, fa sapere il club viola, saranno comunicate ulteriori informazioni relative alle condizioni del giocatore e ai tempi di recupero che si potranno prevedere. ad ora l'ipotesi parla di almeno due mesi di stop.

PARMA, D'AVERSA: "A NAPOLI CON PERSONALITA'"

"Voglio che la squadra vada a Napoli a fare una gara di personalità, perché per uscire con un risultato positivo a Napoli bisogna andare a giocare con personalità". Lo ha detto Roberto D'Aversa, allenatore del Parma, alla vigilia dell'anticipo del San Paolo. Sulla panchina degli azzurri ci sarà il debutto di Gattuso: "Chiaro che le difficoltà ci sono poiché non c'è materiale per poterci lavorare, si può andare per immaginazione sapendo magari come ha lavorato in passato", ha spiegato. "Detto questo, quello in cui dobbiamo essere bravi noi - e in queste settimane è quello che abbiamo fatto principalmente - è lavorare su noi stessi". "Sicuramente con il cambio di allenatore troveremo una squadra con giocatori che ripartono da zero e quindi hanno voglia di dimostrare", ha aggiunto D'Aversa. "Dobbiamo essere altrettanto bravi a cercare di metterli in difficoltà e cercare di portare a casa un risultato importante nonostante ci siano assenze importanti". "Se partiamo con il pensiero di portare via un punto molto probabilmente porteremmo nulla a casa, noi dobbiamo andare in campo per cercare di fare il massimo, poi quale sarà il risultato finale - ha concluso - dipende dall'interpretazione della gara".

COPPA ITALIA, VARIAZIONI PER LAZIO E MILAN

Le Lega di Serie A ha comunicato due variazioni agli orari del calendario degli ottavi di finale della Coppa Italia. Lazio-Cremonese si giocherà martedì 14 gennaio, con inizio alle 18; Milan-Spal andranno in campo mercoledì 15 gennaio alle 18. L'inizio delle due partite in precedenza era previsto alle 17,30.

JUVE, BENTANCUR E DOUGLAS IN GRUPPO

Per la Juventus seduta dedicata alla preparazione della sfida di domenica, oggi al Training Center. I bianconeri sono scesi in campo in tarda mattinata, una volta terminata la nevicata che ha imbiancato Torino a inizio giornata. La seduta è stata dedicata alla tattica, in vista della sfida con l'Udinese, che si giocherà domenica alle 15 all'Allianz Stadium. Si sono allenati regolarmente in gruppo de Ligt, Douglas Costa e Bentancur, lavoro personalizzato sul campo per Aaron Ramsey. Domani, vigilia della gara, allenamento fissato al pomeriggio, e conferenza stampa di Sarri in programma alle 14.

T. MOTTA: "IL GENOA SI DIFENDE CON VOGLIA E CORAGGIO"

"Tutti i giocatori hanno la consapevolezza di cosa significhi giocare per il Genoa e giocare il derby. I colori del Grifone si difendono con voglia e coraggio. Ho vissuto benissimo queste settimane. Vedo i miei ragazzi fare bene e quindi sono fiducioso. Abbiamo provato varie soluzioni e so che chi inizierà la partita lo farà benissimo, con voglia e entusiasmo". Queste le parole di Thiago Motta, tecnico del Genoa, in conferenza stampa alla vigilia del derby di domani contro la Sampdoria. "Ranieri è un grandissimo allenatore ed un grande uomo. È stato un privilegio essere allenato da lui e lo è poterlo affrontare da collega", ha aggiunto. "Da quando sono arrivato i ragazzi si sono comportati benissimo, seguendo i miei consigli e le mie idee. Ora loro possono scrivere la loro storia. Non esiste paura da parte nostra. Affrontiamo la partita per vincere da squadra. Abbiamo perso giocatori importanti, ma quelli che saranno della gara lo sono altrettanto. In molte gare avremmo meritato di vincere. Sono convinto che con questo gioco, questo entusiasmo e voglia di lottare potremo far bene", ha sottolineato il tecnico dei rossoblù. Motta si è poi soffermato su Stefano Sturaro: "Sta molto bene, è il nostro leader naturale e sa l'importanza che ricopre. Il fatto che non vinciamo da qualche anno è uno stimolo in più. Abbiamo la possibilità di fare una grande partita e vincere ed è quello che vogliamo".

LECCE, LIVERANI: "COL BRESCIA SARA' BATTAGLIA"

"Con il Brescia sarà una battaglia, una gara vera, maschia". Così Fabio Liverani, allenatore del Lecce, presenta l'anticipo di domani pomeriggio al 'Rigamonti'. "Domani affronteremo, come successo nell'ultimo turno con il Genoa, una squadra che sta dietro di noi e farà la gara della vita per cercare di tirarci giù", ha spiegato. "Da parte nostra dovremo avere forza, personalità e intelligenza". "Nel reparto avanzato, dove eravamo in difficoltà a livello numerico nelle ultime uscite, stiamo meglio", ha assicurato l'allenatore dei salentini. "Falco e Farias hanno fatto una settimana piena di lavoro, anche se non hanno ancora i novanta minuti nelle gambe. Rientrerà Lapadula, che ha scontato le due giornate di squalifica e avanti stiamo apposto così. Perdo, invece, per squalifica Lucioni e Petriccione". Quanto alla difesa "devo scegliere, al posto di Lucioni, uno tra Dell'Orco e Riccardi, mentre a centrocampo Shakhov da interno può essere una possibilità".

CAGLIARI, GIGI RIVA PRESIDENTE ONORARIO

"Gigi Riva a partire dal prossimo 18 dicembre sarà il presidente onorario del Cagliari". Lo annuncia a Milano il proprietario rossoblù, Tommaso Giulini. Commosso il figlio di Riva, Nicola. Nel 2020 il club sardo festeggerà il centenario e i cinquant'anni dallo storico scudetto.

INTER IN VISITA AGLI OSPEDALI PEDIATRICI DI MILANO

Regalare un sorriso ai bimbi ricoverati in ospedale per dimenticare, anche solo per qualche ora, problemi e sofferenze: il vicepresidente dell'Inter Javier Zanetti, insieme all'ad Antonello, ai giocatori Valentino Lazaro, Andrea Ranocchia, Daniele Padelli e Stefan De Vrij e alle giocatrici dell'Inter Women Gloria Marinelli, Irene Santi, Roberta Aprile e Ella Van Kerkhoven hanno visitato ieri i reparti di pediatria degli ospedali Policlinico-Mangiagalli, Buzzi, Istituto Tumori di Milano e Centro Maria Letizia Verga. "E' sempre emozionante - racconta Zanetti sul sito del club - trascorrere del tempo insieme ai tantissimi bambini che purtroppo trascorreranno il Natale in ospedale. L'Inter fa della responsabilità sociale uno dei suoi valori fondamentali ed e' con entusiasmo che portiamo avanti progetti come questo. Portare un sorriso ai bambini meno fortunati è la cosa più bella e speriamo di essere riusciti a regalare loro una giornata indimenticabile". Gli fa eco anche l'ad Antonello: "E' un privilegio poter prendere parte ad un'iniziativa come questa". 

FIORENTINA, DALBERT: "INTER? SE SEGNO ESULTO"

Dalbert attende Fiorentina-Inter da ex: "Così è la vita, ha deciso l'allenatore e io volevo tagliarmi maggiore spazio. E l'esperienza alla Fiorentina è stata la migliore che potessi fare. Se segno? Esulto, assolutamente sì".

RANKING UEFA: JUVENTUS QUINTA

La Uefa ha pubblicato la nuova classifica del ranking per club dopo la fine dei gironi di Champions League ed Europa League. La Juventus rimane l'unica italiana in top 5 (è quinta), comandano Real Madrid, Barcellona e Bayern Monaco. Il Napoli quindicesimo in risalita subito prima della Roma, la Lazio al 34° posto, Inter 54.ma con l'Atalanta che si avvicina 56.ma. A seguire Milan (80° posto), Fiorentina (81°), Torino (105°), Sassuolo (106°) e Sampdoria (107°).

RONALDINHO: "MESSI IL MIGLIORE. DEI SUOI TEMPI..."

Ronaldinho Gaucho sostiene che Leo Messi può essere considerato "il migliore dei suoi tempi". Il brasiliano, partecipando a un evento in Messico, ha affermato di non considerare l'ex compagno come il migliore di sempre. "Sono contento per Messi, perché è un amico, un'icona per il Barcellona. Non mi piacciono i paragoni, perché è difficile scegliere il migliore della storia: ci sono Maradona, Pelé, Ronaldo, non posso dire che Messi sia il migliore nella storia, ma il migliore dei suoi tempi", ha detto 'Dinho' a EFE. Ronaldinho è stato protagonista di un evento nel Centenario de Morelos Stadium (Messico centrale), assieme all'ex collega Cuauhte'moc Blanco, che è il governatore dello Stato. Il brasiliano ha accettato di disputare un paio di amichevoli in Messico contro ex giocatori della Lega messicana. "È un piacere essere qui. Spero di divertirmi", ha detto Ronaldinho.

ATALANTA, PERCASSI: "ZAPATA A GENNAIO"

Antonio Percassi, presidente dell'Atalanta, rinvia il ritorno in campo di Zapata al 2020: "Non abbiamo fretta, non gliene mettiamo: tornerà quando starà bene. Mi informo ogni giorno, è in via di guarigione e puntiamo a riaverlo ad inizio gennaio per tornare ad essere un giocatore determinante".

NAPOLI, ANCELOTTI HA PROVATO AD EVITARE L'ESONERO

Nell'incontro di domenica sera con Aurelio De Laurentiis, Carlo Ancelotti ha più volte chiesto al presidente se fosse sicuro della scelta di esonerarlo. Il tecnico era convinto di poter rimanere alla guida della squadra e rialzare ma alla fine è arrivato il cambio con Gattuso. Lo riporta Il Mattino.