Calcio

Notizie dal mondo del calcio

Tutte le news in tempo reale

Tempo reale

Le news di giornata

SPAGNA, LUIS ENRIQUE: "SCONFITTA IMMERITATA, IL GRUPPO ERA TOSTO"

Luis Enrique non ha digerito il 3-2 di Zagabria contro la Croazia nel gruppo B della Nations League. Il commissario tecnico della Spagna pensa che sia un risultato sbagliato: "La sconfitta è stata immeritata. Siamo stati migliori della Croazia nel secondo tempo e abbiamo avuto le occasioni per portare a casa la vittoria".
Quanto agli episodi, in particolare i due gol di Tin Jedvaj lasciato entrambe le volte colpevolmente solo sul secondo palo, Lucho non ha dubbi: "Questo è un gioco di errori e bisogna accettarli quando capitano. Ci sono sempre cose da migliorare, il gruppo è giovane e ha bisogno di fiducia, il nostro obiettivo è arrivare a Euro 2020 con giocatori che abbiano accumulato maggiore esperienza".
Ora la Roja deve sperare in un pareggio tra Croazia e Inghilterra per arrivare primo e accedere alle Final Four: "Questo campionato ti fa competere con le migliori nazionali europee, sono partite complicate. E il gruppo era davvero tosto e i punti (6, ndr) sono quelli che sono. Sono abbastanza contento di questa partita, anche se ci sono cose da migliorare, però la sconfitta è immeritata", ha detto nel post partita.

MILAN, BAKAYOKO: "I FISCHI NON FANNO PIACERE, MA LI CAPISCO"

Tiemoué Bakayoko sta trovando molto spazio nel Milan dopo l'infortunio di Lucas Biglia sia come centrale che come mezz'ala a centrocampo, in due moduli diversi: “Il 4-4-2 è il sistema che preferisco, ma mi sono trovato bene anche nel 4-3-3. La posizione è cambiata ma mi ha fatto bene, ho aiutato di più la squadra", ha spiegato il nazionale francese. Che si è espresso anche sulla sconfitta contro la Juventus a San Siro e sui fischi ricevuti: "Sono dispiaciuto per il risultato, ma è il calcio: sono comunque contento di quello che ho fatto. Capisco i fischi, non fanno piacere ma li capisco, spero mi applaudiranno presto. Ho fatto delle buone cose ma sono soltanto all’inizio, speriamo di entrare nelle prime quattro”. Poi ha rivelato a chi si ispirava da piccolo “Giocavo nello stesso ruolo di Ronaldinho, è il mio idolo. Insieme a Touré". Infine un confronto tra gli ultimi due alllenatori avuti, Antonio Conte e Rino Gattuso: “Sono molto simili, hanno lo stesso modo di lavorare”, ha detto a Sky.

ITALIA U21, DI BIAGIO: "KO? SODDISFATTO DEI MIEI RAGAZZI"

"Abbiamo disputato una buona gara, soprattutto nel primo tempo. Nel secondo loro hanno avuto di più il gioco in mano, ma meritavamo di più". Così Gigi Di Biagio, ct dell'Italia U21, ha commentato ai microfoni di RaiSport la sconfitta in amichevole contro l'Inghilterra. "Abbiamo affrontato una grande squadra, ma lo spirito è quello giusto e se continuiamo così andremo lontano. C'è da essere soddisfatti, i ragazzi hanno dato tutto e fatto quello che gli avevo chiesto".

AMICHEVOLI, ITALIA U21 KO CON L'INGHILTERRA

L'Italia Under 21 è stata battuta 2-1 dai pari età dell'Inghilterra in una amichevole giocata a Ferrara. A decidere il match la doppietta dell'inglese Solanke, a segno all' 8' pt e al 9' st. Di Kean, al 42' del primo tempo, il gol del momentaneo pareggio degli azzurrini.

MILAN, IL COMUNICATO: "STRINIC PUO' TORNARE AD ALLENARSI"

Buona notizia in casa Milan: Ivan Strinic può tornare ad allenarsi. A confermarlo, dopo le parole dello stesso giocatore croato, anche il Milan, attraverso un comunicato ufficiale: "In questi giorni Ivan Strinic è stato sottoposto a una serie di esami presso la Clinica Cardiologica di Padova coordinati dal Prof Domenico Corrado, uno dei massimi esperti internazionali di Cardiologia dello sport. I risultati hanno stabilito la diagnosi di ipertrofia reversibile da “cuore d’atleta” e lo rendono idoneo a riprendere subito l'attività sportiva agonistica. Lo scorso agosto una ipertrofia del muscolo cardiaco richiese una sospensione dall’attività di 3 mesi. Il difensore croato riprenderà pertanto gli allenamenti presso il centro sportivo di Milanello a partire da lunedì prossimo".

INTER, CANDREVA: "IMPARIAMO DAI NOSTRI ERRORI, NESSUN ALIBI"

"Sappiamo di non aver fatto una prestazione all'altezza, siamo consapevoli però delle nostre qualità. Siamo lì, siamo l'Inter, impariamo dai nostri errori". Così Antonio Candreva, attaccante dell'Inter, in merito al ko di Bergamo contro l'Atalanta. "E' un campo difficile per tutti, gli ultimi due gol li abbiamo presi per la foga di ribaltare il risultato. Non è un alibi, ma bisogneràipartire da quella sconfitta per fare meglio nelle prossime partite. Non dobbiamo stare lì a guardare il calendario, anche perché in Serie A è dura contro chiunque e noi abbiamo già perso punti con le cosiddette piccole. Puntiamo il Frosinone e poi penseremo alla trasferta di Londra col Tottenham". Sulla sua situazione, infine, Candreva ha ammesso: "A livello personale non è facile, quando si gioca meno non si può essere contenti. Ma siamo un gruppo forte e l'importante è farsi trovare pronti quando si viene chiamati in causa".

JUVE, ALLEGRI: "ORA 9 PARTITE DIFFICILI, PREPARIAMOCI AL MEGLIO"

"Stiamo bene, siamo in testa al campionato ma queste 9 partite che ci attendono da qui alla fine dell'anno saranno contro squadre difficili da affrontare". Primo bilancio per Allegri nel pieno della sosta per le nazionali, l'ultima dell'anno solare prima del rush finale che portera' alla stop di gennaio: "Abbiamo sette partite in campionato e due di Champions difficili - ha proseguito il tecnico bianconero al canale Juventus tv -. Dovremo prepararci al meglio, con la serenità con cui abbiamo giocato fino a ora". Allegri ha ripetuto un concetto ricorrente nelle sue considerazioni: "Dobbiamo creare i presupposti per arrivare a marzo nelle migliori condizioni per centrare tutti gli obiettivi".

ARGENTINA, CON IL MESSICO TANDEM DYBALA-LAUTARO

Lionel Scaloni ha annunciato la formazione che venerdì scenderà in campo nella prima delle due amichevoli contro il Messico. Il ct dell'Argentina ha scelto in attacco la coppia juventino-interista Dybala-Lautaro Martinez. In panchina Mauro Icardi, che sarà titolare nel match in programma martedì prossimo. Poi su Messi: "Stimo, desidero e credo che Messi tornerà in Nazionale".

LA ROMA DONA 150MILA EURO A FAMIGLIA DI SEAN COX

La Roma scende in campo a sostegno di Sean Cox, il tifoso del Liverpool rimasto gravemente ferito durante gli scontri avvenuti all'esterno dello stadio di Anfield Road nella passata stagione in occasione della semifinale d'andata di Champions League. Il club giallorosso e il presidente James Pallotta hanno annunciato la donazione di una somma iniziale di 150 mila euro alla famiglia Cox, per sostenere le cure riabilitative del 53enne irlandese padre di tre figli entrato in coma dopo gli incidenti dello scorso mese di aprile.

CALLEJON: "MIA MOGLIE MI DICE 'SVEGLIA, DEVI SEGNARE'"

"Non ho ancora segnato quest'anno ma sono tranquillo. Ma mia moglie mi dice 'svegliati, devi far gol', me lo dice ogni giorno" ha detto in un'intervista a Radio Kiss Kiss Napoli l'attaccante del Napoli Jose' Maria Callejon che ha aggiunto: "Sto bene, sto dando assist ai miei compagni. Il calcio e' cosi': il gol arrivera'" L'attaccante spagnolo ha parlato anche del suo rapporto con Insigne: "Il segreto della nostra giocata da una parte all'altra dell'area lo conosciamo io e Lorenzo, non posso dirlo. Ormai ci conosciamo da sei anni, lui prima giocava piu' a sinistra, ora e' piu' al centro ma ci conosciamo a memoria. Lorenzo quest'anno gioca piu' vicino alla porta, e' piu' libero, ha il gol nelle sue corde, riesce a segnarne di ogni tipo".

DONNARUMMA: "CHE EMOZIONE SFIDARE CR7"

"E' stata una grande emozione avere Cristiano Ronaldo contro domenica scorsa perche' prima giocavo contro di lui solo alla playstation". Cosi' oggi dal ritiro azzurro a Coverciano, in una lunga intervista a Rai Sport, il portiere del Milan e della Nazionale Gianluigi Donnarumma, racconta quello che ha provato domenica scorsa, nella sfida contro la Juventus, trovandosi davanti l'asso portoghese. "Non ci ho parlato - rivela - perche' ero in imbarazzo. Ogni volta che mi veniva davanti ero imbarazzato. Pero' sfidare questi grandi campioni ti fa crescere".

ITALIA-PORTOGALLO, SAN SIRO VERSO IL SOLD OUT

A due giorni dalla sfida con il Portogallo, sono 68.500 i biglietti emessi per l'ultimo incontro degli Azzurri nella Nations League. Ancora una volta Milano dimostra tutto il suo amore per la Nazionale e un anno dopo lo sfortunato play off Mondiale con la Svezia, lo stadio Giuseppe Meazza sarà nuovamente gremito per spingere l'Italia verso una vittoria che potrebbe valere l'accesso alla Final Four.

MILAN, BAKAYOKO: "GATTUSO RICORDA CONTE"

"Difficile giocare con i fischi ma ora tutto è cambiato. Col 4-4-2 mi trovo molto meglio. Questo è il vero Bakayoko". Così Thiemoue Bakayoko, centrocampista del Milan. "Gattuso mi ha detto di stare tranquillo e di continuare a lavorare come stavo facendo. Mi ricorda Conte", ha aggiunto il mediano ivoriano. Parlando dei compagni, ne cita due molto importanti per il suo inserimento in squadra. "Kessie è stato fondamentale nel mio inserimento. Lui e Hakan Chalanoglou mi hanno aiutato tanto", ammette.

FALSA TESTIMONIANZA SU ZARATE, ASSOLTO TARE

Assolti perché "il fatto non sussiste" il direttore sportivo della Lazio, Igli Tare e il segretario generale del club, Armando Calveri che erano accusati di falsa testimonianza. Lo ha deciso il giudice monocratico di Roma, Elena Scozzarella. Secondo l'accusa i due, difesi dall'avvocato Nicola Capozzoli, avrebbero dichiarato il falso il davanti al Tribunale del lavoro sostenendo che tra il marzo e il giugno del 2013 il calciatore Mauro Zarate non si era allenato presso Formello, quartier generale della Lazio. Obiettivo di Tare e Calveri era assecondare la decisione del club che si era rifiutata di pagare tre mesi di stipendio (circa 900 mila euro)al calciatore argentino.

SPORTING LISBONA, LIBERO EX PRESIDENTE

L'ex presidente dello Sporting Portugal Bruno de Carvalho, sospettato di essere stato il mandante dell'aggressione nei confronti dei giocatori perpetrata da circa 40 ultras a maggio, è stato rilasciato su cauzione dopo quattro giorni di fermo di polizia. Il giudice inquirente, che ha ascoltato il signor Carvalho, ha ritenuto che non ci fossero prove sufficienti per metterlo in custodia, ma ha fissato una cauzione di 70.000 euro e ordinato controlli giudiziari quotidiani. Lo riferisce la corte di Barreiro, comune nella periferia sud di Lisbona. Il 46enne Bruno de Carvalho è sospettato dal pubblico ministero di "rapimento, aggressione e minaccia aggravata" in un'indagine che aveva già portato alla detenzione preventiva di 38 sospetti. Rilasciato su cauzione anche Nuno Mendes, storico capo ultras dello Sporting, arrestato perché sospettato di essere coinvolto nella vicenda.

STADIO NAPOLI, CONVENZIONE VICINA

"Non ho un incontro col presidente De Laurentiis su questioni riguardanti lo stadio da molti mesi.  So che stanno lavorando bene l'assessore Borriello e il capo di gabinetto Auricchio. Mi dicono che siamo ad un passo dalla firma della convenzione". Così Luigi  De Magistris, sindaco di Napoli, intervenuto a Radio CRC. "Io sono del parere che si stia per firmare, ma consentitemi di essere piu' cauto rispetto agli altri, perché non è la prima volta che siamo stati ad un passo dalla firma, perché quelle erano le condizioni,  e poi senza alcun motivo non si è più firmato", aggiunge. "Mi auguro che nei prossimi giorni si possa arrivare alla firma della convenzione  e questo  sarebbe un passo importante che rasserena anche tensioni forti , ingiustificate e veramente eccessive che ci sono state nei mesi scorsi", conclude De Magistris.

MATUIDI: "MBAPPE' SARA' COME RONALDO E MESSI"

"Mbappé? È un grande giocatore, ha un sacco di talento e non lo nasconde. Tutti i grandi giocatori hanno una personalità: ho conosciuto Zlatan (Ibrahimovic, ndr), lo vedo con Cristiano (Ronaldo, ndr) e c'è anche Messi. Sarò uno di quei giocatori in futuro, ma anche adesso sta facendo grandi cose. Penso che sia bello, dobbiamo avere giocatori cosi' e lo esorto a rimanere così". Con queste parole Blaise Matuidi, centrocampista della Francia e della Juventus, esalta il suo compagno di nazionale su Kylian Mbappé.

JUVENTUS, RONALDO CHIEDE A GEORGINA DI SPOSARLO

Matrimonio in vista per Cristiano Ronaldo: secondo il quotidiano portoghese Correio da Manha, l'attaccante della Juventus avrebbe chiesto alla fidanzata Georgina Rodriguez di sposarlo in questi giorni, durante il viaggio a Londra dove i due stanno festeggiando il primo compleanno della figlia Alana Martina. E su Instagram la modella spagnola ha sfoggiato di recente un anello: sarebbe proprio quello di fidanzamento.

ITALIA, MANCINI: "COL PORTOGALLO PER VINCERE E DIVERTIRE"

A due giorni dalla sfida di San Siro, Roberto Mancini parla della sfida con il Portogallo in un'intervista all'account Twitter della Nazionale: "Il nostro primo obiettivo è quello di fare un'ottima partita, di giocare bene come abbiamo fatto negli ultimi due match, voglio vedere una squadra che attacca soprattutto per il pubblico che verrà a San Siro, uno stadio che ogni volta che c'è la Nazionale è sempre pieno e questa è una cosa importante".

PORTOGALLO, MARIO RUI: "A SAN SIRO PER VINCERE"

"Sarà una partita speciale per me, sono in Italia da diversi anni e giocherò contro molti compagni di squadra". Così il terzino portoghese del Napoli Mario Rui parla dal ritiro della nazionale lusitana a due giorni dalla sfida contro gli Azzurri di Roberto Mancini a San Siro. Mario Rui condivide lo spogliatoio con uno dei giocatori piu' forti della nuova generazione italiana, Lorenzo Insigne. Il portoghese ammette di aver parlato con il suo compagno di squadra della partita, ma ha aggiunto che "preferisce mantenere riservato" il contenuto dei messaggi. Sebbene sia felice di affrontare la squadra azzurra, Mario Rui non nasconde la difficolta' della partita: "L'Italia è cresciuta e basta vedere gli ultimi risultati. Ha migliorato il modo di giocare ed è in buona forma - ha spiegato - ma noi vogliamo continuare quello che abbiamo fatto, cioò giocare bene e vincere le partite". Al Portogallo basta un pareggio a San Siro per conquistare un posto alle Final Four della Nations League, ma Mario Rui punta ai tre punti: "Il nostro obiettivo sono sempre stati i tre punti, proveremo a vincere per chiudere il dicsorso primo posto".

VAR IN COPPA D'ASIA DAL 2019

La Confederazione calcistica asiatica ha annunciato giovedi' che il sistema Video Assistant Referee (VAR) sarà introdotto a partire dai quarti di finale della prossima Coppa d'Asia nel 2019. L'AFC ha spiegato in un comunicato che il VAR sara' utilizzato in sette partite e in quattro sedi diverse. "La decisione di introdurre il VAR è stata presa solo il 26 settembre e cio' ha comportato un enorme lavoro per garantire che possa giocare un ruolo importante nel torneo a partire dai quarti di finale", ha dichiarato Windsor John, segretario generale dell'AFC, in una dichiarazione.

MANCHESTER CITY: MENDY SI È OPERATO

Il difensore del Manchester City Benjamin Mendy è stato sottoposto ad un intervento chirurgico a causa di un problema alla cartilagine del ginocchio sinistro. Il 24enne campione del Mondo con la Francia la scorsa estate, ha scherzato su Twitter dopo l'intervento: "L'altro ginocchio era geloso ma l'operazione è andata bene e ora va tutto ok". Mendy non ha potuto rispondere alla chiamata della Nazionale per le gare contro Olanda e Uruguay. L'intervento è stato eseguito a Barcellona. Al momento non sono stati resi noti i tempi di recupero.

Le news di giornata

REAL MADRID, S.RAMOS E I FISCHI: "AL BERNABÉU È SUCCESSO A TUTTI, A ME SOLO UNA VOLTA IN 14 ANNI"

Sergio Ramos ha parlato dei fischi riservatogli dai propri tifosi nella sfida contro il Valladolid: “I fischi non erano ingiusti. Se il Bernabéu lo fa è perché sa che puoi dare di più". Il capitano del Real Madrid capisce il pubblico e la prende con filosofia: "Qui hanno fischiato tutti, anche grandi leggende. Ma lo facevano per spronarli a dare il massimo. Sono 14 stagioni che sono qui e mi hanno fischiato una volta, direi che mi è andata bene”, ha detto.

CHIEVO, CAMPEDELLI: "LE PAROLE DI VENTURA? DA UN ORECCHIO MI ENTRANO E DALL'ALTRO MI ESCONO"

Durante la presentazione di Mimmo Di Carlo come nuovo allenatore del Chievo è arrivata inevitabile la domanda su Gian Piero Ventura che aveva parlato di “idee diverse con la dirigenza su come ottenere la salvezza”. Era rivolta al presidente Luca Campdelli, che l'ha rispedita al mittente: “Le voci mi entrano da un orecchio che è grande e mi escono dall'altro che è pure grande. Non voglio commentare. Ognuno è responsabile delle proprie scelte”, ha detto il numero uno dei clivensi.

EMPOLI, CORSI: "CON IACHINI STRADA GIUSTA"

Il cambio di panchina a Empoli ha portato tre punti importanti contro l'Udinese. E il presidente Fabrizio Corsi è soddisfatto dell'arrivo di Iachini: "Credo sia la strada giusta da percorrere, ma la nostra idea di calcio di essere propositivi come una grande squadra non era la strada giusta per la nostra società". "L'addio ad Andreazzoli? Ci sono stato male, non credo in quella idea di calcio - ha spiegato il patron a RMC Sport -. Tenevamo palla molto, poi spesso gli avversari erano meglio di noi e si perdeva, ma con chi era alla pari anche". "E' una persona speciale Andreazzoli e ci dispiace, il gioco dell'Empoli ci ha entusiasmato come non mai - ha aggiunto -. Si è fatto poi i conti con la Serie A e ho maturato questa decisione". "Conoscevo già già Iachini, ha un'idea di calcio portata a rapportarsi all’avversario e non come quella di prima di imporre il nostro gioco - ha concluso Corsi -. Credo ci fosse bisogno di questo, ma sarà il campo a dirci se abbiamo ragione o torto. Sono fiducioso che possa essere questa la strada giusta".

CLAMOROSO A LUGANO: SVIZZERA KO COL QATAR

Vittoria clamorosa del Qatar in amichevole contro la Svizzera. A Lugano il colpaccio di misura lo firma Akram Afif con un gol all'86'.

ROMA, PEROTTI VERSO IL RECUPERO

Buone notizie dall'infermeria per Di Francesco in casa Roma. In vista della ripresa del campionato, il tecnico giallorosso potrà recuperare infatti Diego Perotti. L'argentino verrà infatti inserito nella lista dei convocati per la partita contro l'Udinese.

UNDER 21, DI BIAGIO: "SFIDIAMO L'INGHILTERRA PER CRESCERE"

"Siamo contenti di incontrare una squadra come l'Inghilterra, cercavamo un confronto diretto contro avversari di alto livello. Queste partite servono per crescere e valutare la nostra condizione; mai queste sfide sono state amichevoli, perché il blasone dell'avversaria lo richiede. Siamo soddisfatti di misurarci con questa realtà, sarà una partita sicuramente bella da vedere". Così, nella conferenza stampa della vigilia, Gigi Di Biagio, selezionatore dell'Under 21. L'Italia domani dovrà vedersela contro un'Inghilterra che si presenta alla fase finale dell'Europeo imbattuta (appuntamento a Ferrara alle 18,30): Di Biagio si aspetta risposte concrete. "L'Inghilterra è una squadra molto forte, fisica, giocarci contro ci darà delle risposte interessanti - osserva -. Gli inglesi stanno lavorando molto bene, hanno diversi giocatori in Nazionale A e qualche infortunato, proprio come noi, quindi avremo tutte e due la possibilità di provare giocatori nuovi, ma anche modi diversi di stare in campo". "In questo senso vanno benissimo queste amichevoli per capire tante cose", conclude.

FIORENTINA, INFORTUNIO PER PEZZELLA

Il difensore argentino della Fiorentina German Pezzella, allenandosi ieri con la selezione Albiceleste, ha riportato un infortunio muscolare alla coscia sinistra. Lo rende noto la Fiorentina precisando che "gli esami strumentali svolti nella giornata odierna in Argentina hanno confermato una lesione tra primo e secondo grado a carico del bicipite femorale. Il calciatore farà rientro a Firenze nelle prossime ore per iniziare il percorso terapeutico e riabilitativo". Intanto oggi è tornato a Firenze Bartlomiej Dragowski, a causa di un trauma contusivo alla spalla destra che gli ha impedito di rimanere a disposizione della nazionale della Polonia.

BELGIO, PERQUISITA SEDE DEL MOUSCRON

Prosegue l'indagine per frode e riciclaggio di denaro che rischia di sconvolgere il calcio belga. L'ultimo capitolo vede la perquisizione della sede del Mouscron, che si sospetta sia controllato dall'agente Pini Zahavi, fautore dell'arrivo di Neymar al PSG per 222 milioni di euro. La procura federale belga riferisce che tre persone sono state arrestate durante le indagini effettuate nella municipalità di Laeken a Bruxelles, così come a Mouscron e Celles, nei pressi di Tournai. Secondo la stampa belga, Zahavi ha rilevato il Royal Excel Mouscron nel 2015 attraverso un fondo maltese, prima di consegnarlo un anno dopo a una società gestita dal nipote.

ITALIA-PORTOGALLO, GIA' VENDUTI 62 MILA BIGLIETTI

Grande entusiasmo a Milano per l`arrivo della Nazionale. Sono 62.000 i biglietti già emessi per Italia-Portogallo, ultimo impegno della Nazionale nella UEFA Nations League in programma sabato 17 novembre (ore 20.45) allo stadio `Giuseppe Meazza` di Milano. Dopo il prezioso successo in casa della Polonia, gli Azzurri sono ancora in corsa per il primo posto del girone. Per continuare a sperare nella qualificazione alla Final Four, l`Italia deve necessariamente battere il Portogallo e sarà fondamentale la spinta dei tifosi, chiamati a sostenere la Nazionale nella città che l`ha tenuta a battesimo, visto che fu l`Arena Civica di Milano ad ospitare il 15 maggio 1910 la prima gara della storia degli Azzurri (successo per 6-2 sulla Francia).

ANTONELLO: "MAROTTA-INTER? FINCHÉ NON C'È LA FIRMA..."

"Beppe Marotta è un grande manager, ma in questa fase bisogna sempre aspettare. Come in tutti i business, finché non c'è la firma non si puo' dire che le cose siano fatte". Così l'ad dell'Inter, Alessandro Antonello, sul possibile ingresso in societa' dell'ex dirigente della Juventus. "Quanto manca per raggiungere la Juve? L'obiettivo è la crescita del club. Fa parte del progetto strategico del gruppo Suning. La nomina di Steven (Zhang, ndr) come presidente è a suggellare quello che la famiglia ha voluto fin dall'inizio dimostrare fin dall'acquisizione del club". Il gap con la Juventus c'è ed esiste, ma noi abbiamo il nostro progetto strategico che stiamo seguendo", aggiunge. Antonello è quindi entrato più nel dettaglio sui progetti del club targato Suning. "Gli investimenti che vogliamo fare per la crescita del club sono importanti, a partire dallo stadio, il training center, Appiano". A tal proposito è di pochi giorni fa l'accordo con il Milan per la riqualificazione di San Siro. "È un accordo in cui i due club si sono impegnati a lavorare insieme per dare alla città di Milano un'infrastruttura che sia ai livelli delle principali città europee, poi vedremo. Il lavoro è agli inizi - conclude l'ad nerazzurri - l'importante è che il clima tra i due club sia positivo. Ci siamo visti anche con il comune di Milano, ci sono tutte le condizioni per procedere rapidamente in questo progetto che è fondamentale per i club, ma anche per la città".

UNDER 21, LUPERTO LASCIA IL RITIRO

Sebastiano Luperto, difensore del Napoli, ha lasciato il ritiro della Nazionale U21 a causa di un risentimento muscolare.

MLS: IBRA PREMIATO PER IL GOL DELL'ANNO

A 37 anni Zlatan Ibrahimovic non smette di stupire. E' del campione svedese il gol dell'anno in Major League Soccer. L'attaccante ex Psg e Milan, che ora gioca nei Los Angeles Galaxy, e' stato premiato per la rete del momentaneo pareggio siglata con un pallonetto nella sfida con il Los Angeles Fc il 31 marzo scorso. Per Ibra era il primo gol in Mls, nel debutto nel campionato Usa. Premiato anche il portiere dei Seattle Sounders Stefan Frei per la parata dell'anno contro i Colorado's Shkelzen Gash

REAL, MODRIC: "CON SOLARI STIAMO MEGLIO, IO IN CONDIZIONE"

Non un buon inizio di stagione, sia personale che di squadra, ma ora Luka Modric si dice pronto al 100%. Nel corso di un'intervista rilasciata ai microfoni di Marca il centrocampista croato ha detto la sua sulla rinascita del Real Madrid dopo l'arrivo di Solari:"Ora stiamo meglio, vedo bene la squadra e sono sicuro che a poco a poco continueremo a migliorare". Poi sulla sua condizione: "Mi sono ritrovato a giocare un mese dopo dalla fine del Mondiale senza preparazione fisica e questo ha influito parecchio perché per me è un aspetto fondamentale. Ora mi sento meglio sotto tutti i punti di vista, sia mentale che fisico, mi sto avvicinando al livello necessario per questa fase di stagione“.

NATIONS LEAGUE, ITALIA-PORTOGALLO: ARBITRA MAKKELIE

Sara l'olandese Danny Makkelie ad arbitrare al Meazza la sfida di Nations League fra Italia e Portogallo sabato 17 novembre. Assistenti di linea Mario Diks ed Hessel Steegstra, quarto uomo Erwin Zeinstra, Kevin Blom e Paulus van Boekel gli addizionali.

BRASILE, DOUGLAS COSTA: "SE PENSO AL MONDIALE FA ANCORA MALE"

Intervenuto in conferenza stampa dal ritiro della Nazionale verdeoro Douglas Costa ha detto la sua sull'ultimo Mondiale giocato dal Brasile: “Pensare allo scorso Mondiale fa ancora male, ma ora dobbiamo concentrarci sulla Copa America. È alle spalle. È sempre stato un sogno far parte della nazionale brasiliana. Cerco sempre di conquistare più spazio per farne parte, ciò che voglio è giocare per il Brasile nei prossimi anni perché per un calciatore è la più grande soddisfazione”.

MARADONA INCORONA MOURINHO: "LUI MEGLIO DI GUARDIOLA"

“Come tecnico devo ancora imparare molto. Ed è per questo che penso che andrò a Manchester per una settimana a vedere gli allenamenti di Mourinho per chiedergli un sacco di cose, è il migliore senza alcun dubbio. Meglio di Guardiola? Per me sì. Mou è meglio di Pep". Queste le parole di Diego Armando Maradona che, ai microfoni di Marca, non ha avuto dubbi nell'incoronare lo Special One. "Il tiki-taka non è stato inventato da Guardiola. Il tiki-taka era di Cruyff. Solo che adesso Pep può scegliere il giocatore del mondo che vuole. Ecco come il tiki-taka è più facile“, ha concluso il Pibe de Oro.

MILAN, BUONE NOTIZIE PER STRINIC

Arrivato a parametro zero dalla Sampdoria, l'avventura di Strinic al Milan non è stata fin qui fortunata. Dopo il Mondiale il terzino croato è stato fermato dallo staff medico rossonero a causa di problemi cardiaci, ma ora può tornare a sorridere. Secondo quanto riportato da Sky infatti il classe '87 avrebbe superato gli ultimi controlli medici, il cui esito positivo fa sperare per il ritorno in campo. All'ex Napoli serve ancora un altro step: superare i prossimi controlli di idoneità per tornare a disposizione di Gattuso.