Calcio

Notizie dal mondo del calcio

Tutte le news in tempo reale

Tempo reale
  • A
  • A
  • A

sassuolo, dionisi: "buona prestazione"

"Secondo me bisogna fare due valutazioni diverse, una sul risultato e una sulla prestazione. La prestazione è stata buona, il risultato ci ha punito più del dovuto. Sul terzo gol abbiamo sbagliato noi, ma sul secondo (il rigore, ndr) avete visto ed è inutile che parli e sul primo siamo stati sfortunati. Ma il risultato non è veritiero, meritavamo di più". Lo ha detto a Dazn il tecnico del Sassuolo, Alessio Dionisi, dopo la sconfitta per 3-0 contro la Juventus. Sul mancato utilizzo dall'inizio di Raspadori (al centro di voci di mercato e in odore di andare al Napoli), Dionisi ha spiegato: "Ho voluto alleggerire un po' la pressione su di lui, perché negli ultimi giorni ha avuto molte pressioni. La scelta non è stata condizionata dal mercato, ma solo per alleggerire le pressioni su di lui". 

verona, cioffi: "Siamo un cantiere aperto"

"Siamo un cantiere aperto, ed essendo un cantiere aperto ci troviamo ad aspettare giocatori e ad avere giocatori non pronti". Lo ha detto a Dazn il tecnico del Verona Gabriele Cioffi, dopo la sconfitta casalinga per 5-2 contro il Napoli. "Sono fiducioso che la società intervenga e ci porti l'esperienza che ci serve", ha aggiunto, spiegando che servono "due difensori, un centrocampista importante e un giocatore, che può essere anche giovane, che vada a compensare le fasce". "Il Verona sta vivendo una situazione che negli ultimi 10 anni non ha mai vissuto, in questo momento di caos c'è da aver fiducia e battagliare", ha concluso.

al bentegodi tributo a garella prima di verona-napoli

Tributo da brividi a Claudio Garella nello stadio Marc'Antonio Bentegodi di Verona, prima dell'inizio del posticipo della 1/a giornata del campionato di calcio di Serie A fra Verona e Napoli. Un video con tutte le più belle parate di 'Garellik' è stato proiettato prima del match e un lunghissimo applauso si è levato all'indirizzo del portiere dello scudetto conquistato dagli scaligeri nella stagione 1984/85, che è venuto a mancare tre giorni addietro. Moltissimi gli striscioni esposti dai sostenitori delle opposte fazioni. Garella, oltre a essere stato protagonista dello scudetto del Verona, lo è stato anche del primo titolo conquistato dal Napoli nella propria storia, al termine della stagione 1986/87.

Qatar 2022, Collina: "obiettivo arbitri al top per evitare uso tecnologia"

Tra il 31 maggio e il 22 giugno, la Fifa ha tenuto tre seminari per preparare a fondo i 36 arbitri, 69 assistenti arbitrali e 24 ufficiali di gara video di tutte e sei le confederazioni scelte per arbitrare al Mondiale di Qatar 2022. Gli arbitri sono stati messi alla prova ogni giorno sia nelle lezioni teoriche che nelle sessioni di allenamento sul campo, consentendo loro di simulare ed esercitarsi in varie situazioni di partita dal vivo. "Il nostro obiettivo è preparare al meglio l'arbitro per evitare di usare la tecnologia, ma la tecnologia è lì per ridurre la possibilità di errore umano che può influenzare l'esito di una partita. Anche il miglior arbitro può sbagliare; è un essere umano, e lo sappiamo", ha detto Pierluigi Collina, presidente della Commissione arbitrale Fifa. "E' come una squadra di calcio, devono preparare tutto molto bene per la competizione più importante che abbiamo in questo sport. Sono positivo. Mi aspetto un grande Mondiale. Sappiamo quello che stiamo facendo", le parole di Massimo Busacca, direttore arbitrale Fifa. "Il sacrificio che stiamo facendo, li stiamo facendo perché vogliamo raggiungere un obiettivo. Sono sicuro che gli arbitri capiranno questo messaggio e si comporteranno molto bene", ha concluso Busacca. 

Mendy a processo per stupro: "predatore che non accetta i no"

Il difensore del Manchester City Benjamin Mendy e' stato descritto dai pubblici ministeri come un "predatore" che non poteva accettare un no come risposta. Il processo contro il calciatore francese, sul quale pendono otto accuse di stupro, tentato stupro e aggressione sessuale, e' iniziato oggi. L'accusa si riferisce a presunti abusi contro sette giovani donne tra ottobre 2018 e agosto dello scorso anno. Il calciatore nega ogni addebito. Timothy Cray, l'avvocato dell'accusa, ha aperto il processo alla Chester Crown Court nel nord-ovest dell'Inghilterra dicendo alla giuria: "Il caso dell'accusa e' semplice. Ha poco a che fare con il calcio. Invece, diciamo, e' un altro capitolo di una storia molto vecchia: uomini che violentano e aggrediscono sessualmente le donne, perche' pensano di essere potenti e perche' pensano di farla franca".

LAZIO, LE CONDIZIONI DI PEDRO E ZACCAGNI

Archiviata la prima di Serie A contro il Bologna, la Lazio fa il punto sugli acciaccati. Pedro non ha preso parte al match di ieri, mentre Zaccagni ha giocato 90'. A parlare al termine della sfida all'Olimpico è stato il Dottor Rodia: "Pedro? Diciamo che lui nei primi minuti con il Valladolid ha subito un trauma distorsivo importante, sono escluse fratture e lesioni ai legamenti. Ha un trauma importante, ma procede tutto nel migliore dei modi e speriamo in un rientro a breve", ha rivelato ai microfoni di Lazio Style Channel. "Zaccagni ha ricevuto una botta al costato, non solo lui ma anche altri hanno avuto traumi contusivi ma niente di importante", ha concluso.

IL VALENCIA VINCE, FURTO IN CASA CASTILLEJO

Buon inizio di campionato per il Valencia di Gattuso: per Samu Castillejo, però, la gioia per la vittoria contro il Girona è stata cancellata dall'amara scoperta al rientro a casa. L'ex Milan ha documentato con alcune storie Instagram un furto subito nella propria abitazione: nelle immagini si vedono cassetti e armadi aperti, con vestiti e oggetti per terra. "Grazie per aver preso cose materiali, personali e di valore sentimentali" l'amaro commento di Castillejo.

Le news di giornata

spezia, gotti: "nzola è forte, deve avere fiducia"

"Sono contento, nel secondo tempo abbiamo sofferto un po' troppo il calo di diversi giocatori che non sono al 100%. Ci siamo difesi in maniera compatta e ordinata, ma negli spazi potevamo fare meglio in quel momento". Così dopo la vittoria con l'Empoli Luca Gotti, che poi si è coccolato il match winner, Nzola: "Il passaggio fondamentale è quello che la fiducia deve fissarla, costruirla, cristallizzarla, ma in sé stesso. È forte, indipendentemente da me, e questo tipo di consapevolezza ti permette di passare sopra al fatto che magari non segni. Devi dare continuità di prestazione, ha fatto una prestazione importantissima, deve capire i suoi mezzi".

empoli, zanetti: "non meritavamo di perdere"

"Stasera salvo tutto tranne il risultato. Non dico niente di strano se dico che non abbiamo meritato di perdere. Abbiamo fatto un primo tempo alla pari, e nel secondo tempo è stata una partita a senso unico, in cui abbiamo avuto occasioni, anche se potevamo fare di più. Abbiamo preso un gol evitabile, abbiamo reagito e nel secondo tempo abbiamo risposto, martellando. Bisogna restare lucidi quando si perde, conta solo il risultato ma non è così. Stiamo costruendo qualcosa, i ragazzi mi hanno dato una bella risposta, come Lammers, Cambiaghi, Destro. Non vado via incazzato o affranto e preoccupato, c'è da lavorare duro". Così dopo il ko di La Spezia il tecnico dell'Empoli Paolo Zanetti.

Roma, mourinho: "Abbiamo gestito bene con matic e wijnaldum"

Intervenuto in conferenza stampa a margine del successo giallorosso sulla Salernitana (1-0), Josè Mourinho si è detto soddisfatto: "Di solito queste partite finiscono male o soffrendo, ma questa volta non e' successo. Perche' la gente che e' entrata non era gente per 'uccidere' ma per gestire, come Matic, Wjinaldum". E sulla prestazione degli attaccanti: ""Potreste dire che Dybala e Zaniolo potevano fare due gol, ma per me oggi sono stati perfetti".

salernitana, nicola: "per ora sono soddisfatto"

"Per il momento sono soddisfatto perché abbiamo fatto un passo in avanti rispetto alla partita di Coppa Italia". Dopo il ko con la Roma Davide Nicola, tecnico della Salernitana, prova a vedere il bicchiere mezzo pieno: "Ho visto una squadra ordinata giocare contro una squadra forte, con giocatori che hanno vinto trofei. Noi abbiamo ancora qualcuno indietro di condizione, qualcuno è arrivato qualche giorno fa. Dobbiamo completare il nostro progetto tecnico-tattico. Peccato, potevamo sfruttare meglio qualche situazione di ripartenza".

fiorentina, italiano: "iniziare con i 3 punti mai facile"

"Sono felicissimo, partire con una vittoria era un nostro obiettivo. Iniziare il campionato con i tre punti non è mai facile o scontato, anche in ottica Conference abbiamo dovuto mantenere qualche giocatore fresco e lucido per giovedì. Nel secondo tempo potevamo fare di più perche' l'anno scorso sfruttavamo meglio la superiorità numerica. Abbiamo avuto situazioni per chiudere la partita, anche il loro portiere ha fatto parate incredibili. Comunque sono contento, a livello qualitativo abbiamo fatto molto bene". Così Vincenzo
Italiano al termine della vittoria della sua Fiorentina sulla Cremonese al Franchi di Firenze.
 

LAZIO, SARRI: "MAXIMIANO HA CHIESTO SCUSA"

"Mi è piaciuto il clima dentro l'Olimpico e l'atteggiamento dei ragazzi, Sembrava una partita stregata, siamo rimasti dentro la partita e l'abbiamo messa a posto, non era semplice Abbiamo giovato in inferiorità numerica per un tempo, non era scontati arrivare fino in fondo". Così il tecnico della Lazio Maurizio Sarri a Sky Sport, dopo la vittoria sul Bologna. "Dopo l'espulsione la partita cambia, e si deve anche improvvisare ma esclusa la parte centrale del primo tempo, le partite poi cambiano con un episodio. Siamo in 30 e tutti siamo convinti di poterla ribaltare, grande agonismo ma anche grande serenità mentale", ha aggiunto. "Se sento la Lazio più mia? Nella parte finale della stagione ero soddisfatto della squadra. Poi si è cercato di riaprire un ciclo nuovo prendendo qualche giocatore di esperienza e parecchi giovani. Più passano i mesi e più la squadra te la senti tua", ha proseguito. "Luis Alberto? L'ho visto bene, ha fatti un lavoro con abnegazione, che non era adatto alle sue caratteristiche". Poi in conferenza: "Maximiano ha chiesto scusa a tutti. Non so se si è reso conto che era oltre la linea. Il suo è un errore. Le scelte future non saranno in base all’errore”.

bologna, miha: "DOVEVAMO CHIUDERLA"

"Siamo partiti in superiorità numerica, poi abbiamo preso tre ammonizioni, una dietro l'altra per stupidaggini, alla fine del primo tempo volevo cambiare. Con Sansone potevano chiudere la gara. Peccato, abbiamo fatto tutto noi". Così Sinisa Mihajlovic, tecnico del Bologna, a Sky Sport, dopo la sconfitta contro la Lazio all'Olimpico. "Noi dovevamo chiudere la partita nel primo tempo, poi si è rimesso tutto in discussione, abbiamo provato a giocare. Poi siamo astati anche sfortunati, c'è stata l'autorete, la squadra ha provato a giocare. Il primo tempo era nelle nostre mani e abbiamo sciupato tutto", ha concluso. 

LAZIO, IMMOBILE: "QUESTO GOL È PER TUTTO IL POPOLO LAZIALE"

"La squadra meritava questa vittoria, per le difficoltà delle partita, questa squadra ha dimostrato grande carattere. Questa gente meritava questo tipo di partita, questa fame di vittoria, questo gol è per tutto il popolo laziale". Così a Sky Sport Ciro Immobile, attaccante della Lazio, dopo la vittoria sul Bologna. "L'obiettivo è crescere e migliorare, alibi zero, sono arrivati giocatori forti che abbiamo fatto sentire come a casa. Io lavoro da dirigente? No, faccio il mio lavoro dentro lo spogliatoio e fuori. Sul mercato non mi intrometto, ci tenevo a fare il video per gli abbonamenti, c'è bisogno della gente che ci vuole bene", ha aggiunto.

Eredivisie: l'ajax ne segna 6, esordio per lucca

Esordio con la maglia dell'Ajax alla Johan Cruijff Arena di Amsterdam per il 21enne attaccante dell'Italia under 21 Lorenzo Lucca, primo italiano a vestire la maglia biancorossa della squadra di Amsterdam, che oggi ha travolto per 6-1 il Groningen in una partita della Eredivisie. Lucca e' entrato al 24' della ripresa al posto di Brian Brobbey, l'attaccante che l'Ajax ha ricomprato dal Lipsia. Grande protagonista del match e' stato Bergwijn, autore di una tripletta, ma a dare spettacolo e' stato soprattutto il brasiliano ex San Paolo Antony, che ha deliziato il pubblico in varie occasioni e ha realizzato un 'golaço'. A segno per il team di Amsterdam anche Berghuis su rigore, e il ventenne Taylor. Ma oggi Lucca non e' stato l'unico italiano a calcare l'erba della Cruijff Arena. Infatti nel Groningen e' entrato a partita in corsa il 18enne trequartista Luciano Valente, giocatore che fa parte anche dell'Italia under 19 e che, l'anno prossimo, potrebbe finire proprio all'Ajax, che lo segue da tempo

BOLOGNA, MIHAJLOVIC: "se giochiamo come sappiamo, possiamo mettere in difficoltà chiunque"

Il tecnico rossoblù Sinisa Mihajlovic è presente sulla panchina dei felsinei all'Olimpico, ed ha anticipato la gara contro la Lazio ai microfoni di Sky sport: "Sarà sicuramente una sfida difficile, non solo per noi ma anche per i nostri avversari. Giocando come sappiamo, possiamo mettere in difficoltà chiunque: le prime partite sono sempre un po' strane, cercheremo di fare ciò che abbiamo preparato in allenamento e poi vedremo cosa succederà. Io e i quattro giocatori più esperti di questa squadra dobbiamo trascinare il gruppo, dobbiamo essere bravi a spronare i giovani e gli stranieri, provando a fare meglio dell'anno scorso. Mercato? Ci vuole pazienza, ma sono sicuro che alla fine la società farà di tutto per rinforzare la squadra e renderla più competitiva".

LAZIO, LAZZARI: "la prima e' sempre difficile, vogliamo partire forte"

Manuel Lazzari ha anticipato l'esordio della Lazio contro il Bologna ai microfoni di Lazio Style Radio: "Sarà una partita difficile. La prima di campionato è sempre un’insidia non conoscendo bene quale sia la nostra forma fisica che la loro. Vogliamo partire forte davanti a questo bellissimo pubblico. Quando arrivi allo stadio e trovi loro sugli spalti hai la forza per dare anche più del massimo. Vogliamo la vittoria. Prima della mia stagione voglio migliorare il rendimento della squadra facendo meglio dell’anno passato".

Salernitana, Iervolino: "vogliamo torneo resti in storia"

"Stasera inizia il nostro cammino in un campionato che vogliamo rimanga nella storia". Lo ha scritto sui social il presidente della Salernitana, Danilo Iervolino a poche ore dal match di esordio contro la Roma. "Affrontiamo una squadra fortissima allenata da un grande mister, la Roma e' sicuramente una candidata allo scudetto ma la Salernitana e' forte ed ha in se' il 'Macte Animo', scatena il coraggio e la passione nei momenti di necessita'. Un'arena con 30.000 persone innamorate aiutera' il mister Nicola e tutti i giocatori a dare il massimo per cogliere un grande risultato. Grande spettacolo all'Arechi! Sempre piu' forti, piu' veloci e piu' in alto. Forza ragazzi", ha concluso il presidente della Salernitana.

milan, partita con la primavera per chi non ha giocato con l'udinese

Dopo la vittoria contro l'Udinese nell'esordio in campionato, il Milan ha svolt questa mattina una seduta di allenamento. Gli undici titolari di San Siro hanno svolto lavoro defaticante in palestra. In campo gli altri componenti della rosa i quali, dopo aver effettuato l'attivazione muscolare all'interno della struttura, hanno disputato una partita di allenamento - due tempi da 30 minuti - con la formazione Primavera. Il programma prevede per domani una giornata di riposo. La ripresa è prevista per martedì 16 agosto, con un allenamento pomeridiano.

Inter, D'Ambrosio ha lavorato sul campo

Seduta defaticante questa mattina per i giocatori dell'Inter che sono scesi in campo a Lecce, allenamento per tutti gli altri. Con Danilo D’Ambrosio che ha lavorato anche sul campo, oltre a svolgere le normali esercitazioni personalizzate per riprendersi dall’infortunio. Poi Simone Inzaghi ha concesso al gruppo un giorno di riposo per Ferragosto, fissando la ripresa a martedì con allenamento schedulato nel pomeriggio. Sabato prossimo, a San Siro, è in programma Inter-Spezia.

sconfitta united: ronaldo nervoso se la prende con de gea e non saluta i tifosi

Migliore dei Red Devils nel tremendo ko di ieri contro il Brentford, CR7 è parso nervosissimo, sia durante la partita che al fischio finale, quando l'ex Juventus non ha salutato i tifosi nonostante le richieste del vice di Ten Hag. Inoltre, dopo la papera di De Gea che ha dato il via alla goleada del Brentford, il portoghese se l'è presa con lo spagnolo, con gesti e sbracciate che non lasciano spazio a interpretazioni.

PSG, NEYMAR METTE LIKE A TWEET CONTRO MBAPPé

Molti tifosi del Paris Saint-Germain si sono accorti di due like di Neymar a tweet che criticavano Mbappé, 'reo' di aver sbagliato il primo calcio di rigore (il secondo è stato segnato proprio dal brasiliano che non ha lasciato al francese la possibilità di batterne un altro). Nei post social gli utenti scrivevano di come Mbappé avesse soffiato il posto da rigorista a Neymar per questioni contrattuali, nel contesto del rinnovo faraonico che ha convinto Mbappé a non andare al Real.

SACCHI: "MILAN, AVANTI COSì. SQUILIBRIO INTER"

Arrigo Sacchi ha parlato a La Gazzetta dello Sport: "Se il Milan continua su questa strada, con questo impegno e spirito, può regalare tante soddisfazioni. Contro l'Udinese si è visto che certi meccanismi vanno ancora oliati ma è stato un successo meritato. L'Inter ha abbassato i ritmi dopo il gol e ha consentito al Lecce di rimettersi in piedi. Bisogna esser epiù aggressivi e compatti, c'erano cinque difensori per tre attaccanti e uno squilibrio evidente".