MEDIA DAY EUROPA LEAGUE

Gasperini: "Ieri potevamo fare poco di più. A Dublino ci servirà maggiore vivacità"

L'allenatore dell'Atalanta ha parlato il giorno dopo la sconfitta con la Juventus in Coppa Italia

  • A
  • A
  • A

Il tecnico dell'Atalanta Gian Piero Gasperini ha parlato al Centro di Preparazione Olimpica Acqua Cetosa "Giulio Onesti" di Roma in occasione del Media Open Day UEFA in vista della finale di Europa League di mercoledì prossimo. "Diciamo sempre o vinciamo o impariamo, va bene. Ieri è stata una partita che ci ha lasciato dispiacere, quando arrivi in finale sei sempre a un passo dalla vittoria ma non ho cambiato opinione. Abbiamo fatto una buona gara per il momento che stiamo vivendo, non è stata una gara negativa e di certo non siamo stati inferiori agli avversari", ha detto Gasp. 

"Peccato per quell'episodio a inizio partita, per noi è stata la terza partita molto importante in sette giorni. Giovedì sera è stata dura con il Marsiglia, domenica con la Roma è stata molto dura dopo il 2-1 e la partita è stata tiratissima. Ieri era mercoledì, non abbiamo fatto niente lunedì o martedì, ieri per la prima volta ho visto poca vivacità, la condizione c'era ma non abbiamo avuto quella rapidità che serviva per superare la difesa della Juventus. Ho visto fatica in questo senso, non c'è stata la velocità necessaria per recuperare il risultato. I giocatori hanno dato tutto, potevamo fare poco di diverso perché i tempi erano quelli e adesso dovremo giocare tra due giorni a Lecce e lì sicuramente dovrò fare cambi e preparare bene la finale di Dublino dove dobbiamo arrivare con una condizione fisica e mentale al meglio", ha aggiunto l'allenatore dell'Atalanta.

SCAMACCA: "BAYER IMBATTUTO MA NOI IN CAMPO PER VINCERE"
"Loro non hanno ancora mai perso, ma nelle finali si parte sempre da 0-0 e ce la giocheremo. Se non perdono da un anno un motivo c’è, sarà una partita tosta con una posta in palio più importante. Sarà una finale difficile che noi vogliamo vincere quanto loro". Così l'attaccante dell'Atalanta Gianluca Scamacca nel corso del media day in vista della finale di Europa League contro il Bayer Leverkusen. "Non so quanto ci ricapiterà una finale di Europa League, dobbiamo godercela e se riusciremo a vincere sarebbe il massimo", ha aggiunto. Inevitabile tornare sulla finale di Coppa Italia persa contro la Juve, partita in cui Scamacca era squalificato. "Quando gli episodi non girano si fa fatica, resta un grande traguardo aver raggiunto due finali. Dalle sconfitte si impara sempre faremo tesoro degli errori nella finale di ieri", ha detto Scamacca.

SCALVINI: "IMPARIAMO DALLA COPPA ITALIA"
"La finale di ieri per me è stata la prima, è comunque un'esperienza da cui imparare in vista di mercoledì prossimo in Europa League". Lo ha detto Giorgio Scalvini, difensore dell'Atalanta, nel media day Uefa all'Acqua Acetosa. "É normale che ci sia un po' di rabbia, c'era la consapevolezza di fare qualcosa in più nonostante l'impegno non sia mancato - ha aggiunto -. Fa sempre male perdere una finale ma ora dobbiamo pensare al campionato e chiudere la qualificazione Champions e poi abbiamo un'altra finale da giocare". Testa dunque al Lecce che "ci può dare la spinta giusta per mercoledì", ha concluso Scalvini. 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti