Mondiali 2018: l'Inghilterra è "costruita" in casa, la Francia ha solo Mbappé

I 23 calciatori della Nazionale di Southgate giocano tutti in Premier. Belgio e Croazia a quota zero con i titolari

Tornare nelle migliori 4 Nazionali del mondo dopo 28 anni, sognare ad occhi aperti la finale di Mosca di domenica 5 luglio (alle 17, ore italiane), e poter esultare perché è tutto merito della Premier League: l'Inghilterra rappresenta il vero "miracolo" di Russia 2018. Tutti, infatti, hanno già evidenziato come questo Mondiale si sia trasformato in un Europeo già dopo in quarti di finale, ma il dato più significativo è probabilmente rappresentato proprio dall'Inghilterra, una delle quattro semifinaliste insieme a Croazia (prossima avversario dei Tre Leoni), Belgio e Francia. Tutti e 23 i calciatori convocati dal ct (inglese) Gareth Southgate sono...inglesi e giocano (tutti!) in Premier League.

Situazione completamente differente per quel che riguarda, ad esempio, la Francia, possibile avversaria dell'Inghilterra in finale (vota il sondaggio). Dell'undici schierato titolare già quattro volte da Didier Deschamps, infatti, il solo Kylian Mbappé gioca il Ligue 1. Sempre nel massimo campionato francese giocano le "riserve" Areola e Kimpembe (Psg), Sidibé e Lemar (Monaco, ma quest'ultimo è già passato all'Atletico Madrid), Rami, Thauvin e Mandanda (Marsiglia) e, per concludere, Fekir (Lione).

Nessun titolare della Nazionale belga gioca in Belgio: nell'Anderlecht trova posto il solo Leander Dendoncker, appena entrato in orbita Sampdoria. Situazione praticamente identica per quel che riguarda la Croazia: anche qui, nessuno dei titolari gioca nel campionato croato a parte il terzo portiere Livakovic (Dinamo Zagabria) e il centrocampista Bradaric (Rijeka). La differenza con l'Inghilterra, quindi, è davvero clamorosa.

E' però doveroso evidenziare come siano ben 11 su 23 i calciatori della Nazionale inglese che hanno almeno uno dei genitori nato in un Paese diverso dall'Inghilterra: Kyle Walker (padre giamaicano), Danny Rose (entrambi giocatori giamaicani), Harry Kane (entrambi i genitori irlandesi), Sterling (nato in giamaica), Danny Welbeck (origini ghanese), Gary Cahill (origini irlandesi), Fabian Delph (origini guyanesi), Ashley Young e Marcus Rashford (origini giamaicane), Dele Alli (origini nigeriane) e Ruben Loftus-Cheek (origini giamaicane).

TAGS:
Mondiali
Russia 2018
Inghilterra
Premier
League
Francia
Belgio
Croazia

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X