"Che emozione, EICMA vivrà tutto l'anno"

Il presidente Andrea Dell'Orto a Sportmediaset.it: "E' andato tutto bene, raggiunto gli obiettivi"

di SIMONE REDAELLI
"Che emozione, EICMA vivrà tutto l'anno"

Anche quest'anno EICMA non ha deluso e si è rinnovata. La 76.esima Edizione dell'Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo è stata ricca di novità, la prima sotto la presidenza di Andrea Dell'Orto che ha intrapreso un percorso mirato all'espansione del brand: "E' stata un'emozione forte e adesso pensiamo già al 2019", ha detto orgoglioso a Sportmediaset.it. Bilancio più che positivo come confermato dai dati: pareggiati i numeri record dello scorso anno.

La sua prima EICMA da presidente come è stata?
"Non potevo chiedere di meglio, è andato tutto bene ed è stato molto bello. Nell'anno in cui la mia azienda ha compiuto 85 anni, ho vissuto EICMA in prima linea e ancora più intensamente rispetto al passato. EICMA non è solo una fiera, ma un grande contenitore di passioni ed emozioni. Per questo abbiamo creato nuovi eventi, un'inaugurazione speciale e una settimana dedicata con eventi in tutta la città per poi chiudere con il party EICMALAND all'Alcatraz dedicato alle due ruote".

Il bilancio quindi è positivo, anche i numeri lo confermano?
"Sì, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, ossia quello pareggiare i numeri record dello scorso anno. Il pubblico ha risposto bene e anche gli espositori sono saliti del +13,7% rispetto al 2016, erano presenti 1278 brand".

Tra le novità anche l'area Start Up e Innovation, un bel segnale per i giovani
"Sì, perché ci sono tante storie da raccontare ed giusto dare loro spazio. Guardiamo al futuro e sono realtà già importanti. In più c'è anche stato un concorso dedicato proprio al design".

Per il futuro quali novità avete in mente?
"La linea è quella che abbiamo tracciato ora e vogliamo continuare di questo passo. Vogliamo fare diventare EICMA sempre più un riferimento mondiale per le due ruote. Per questo pensiamo a far vivere EICMA anche al di fuori di Milano: stiamo cercando di fare delle partnership più forti con il Comune e con la Regione Lombardia. Vogliamo far crescere il brand senza mai dimenticare l'esigenza degli espositori. I nostri clienti sono loro insieme ai visitatori, siamo pronti a capire le loro esigenze".

Un po' come la Formula 1 con eventi collaterali al GP, giusto?
"Esatto, vogliamo fare vivere EICMA tutto l'anno. Pensiamo a eventi di avvicinamento per far crescere l'attesa del salone".

Per finire, da appassionato, qual è la moto regina di EICMA 2018?
"Bella domanda (sorride, ndr). Stando ai dati la moto dell'anno è la MV Agusta, la nuova F4. Per me è difficile dare un giudizio, tutte le moto di alta gamma sono degne di nota e di premio. Questo testimonia che l'Europa è un mercato forte e questo è positivo".

IL BILANCIO IN NUMERI

Nell’anno di concomitanza con altre fiere del settore con ricorrenza biennale, EICMA non arresta la propria crescita e si conferma indiscusso punto di riferimento mondiale per l’industria delle due ruote. Centinaia di anteprime, 1.278 brand presenti (+13,7% rispetto al 2016, anno di comparazione) e sei padiglioni occupati, con un incremento della superficie di quasi 20% sullo stesso anno, la 76° Edizione dell’Esposizione Internazionale Ciclo, Motociclo e Accessori chiude i battenti a Fiera Milano-Rho con un altro successo. Le conferme vengono anche dal fronte dell’attrattività globale dell’evento espositivo con il 52% di espositori esteri provenienti da ben 44 differenti Paesi e, soprattutto, dall’interesse dei media e di quello degli operatori esteri, che crescono nelle presenze rispettivamente del 18,3% e 17,1% rispetto all’anno di riferimento. Straordinario anche l’afflusso di pubblico, che si attesta sui numeri record della scorsa edizione, al termine dalla quale il botteghino fece registrare un più 24%, eleggendola come la migliore degli ultimi decenni. Quella di EICMA 2018 è stata per i visitatori un’esperienza di visita coinvolgente e ricca di contenuti, come confermato dal gradimento che hanno riscosso le aree speciali all’interno dell’Esposizione: quella dedicata all’E-Bike con la pista di test ride, quella delle Start Up, del Turismo su due ruote e il Temporary Bikers Shop con le offerte commerciali di veicoli usati, moto d’epoca, accessori e abbigliamento. Immancabile poi l’area esterna MotoLive, lo spazio racing di EICMA che ha coinvolto ed emozionato gli spettatori con le gare titolate delle migliori discipline off-road, gli show di freestyle e numerosi spettacoli di intrattenimento.

Ma a crescere è anche l’attenzione delle autorità istituzionali, dei piloti e dei personaggi noti, che hanno visitato quest’anno con grande interesse quello che il Presidente di EICMA Andrea Dell’Orto ha definito nel suo discorso inaugurale “il più grande contenitore al mondo di passione”. Un sentimento che questa 76° Edizione è riuscita a trasmettere anche alla città attraverso un palinsesto lungo una settimana di oltre 50 eventi, che ha portato lo spirito di EICMA tra vie di Milano per culminare con EICMALAND, il primo grande party serale all’Alcatraz dedicato alla due ruote al quale hanno partecipato i protagonisti dell’industria di settore, addetti ai lavori, ma anche tanto pubblico e appassionati. “Se EICMA è oggi la più importante, attrattiva e longeva fiera di settore al mondo, tanto da garantire una presenza di pubblico, operatori e media che nessun altro appuntamento del genere può vantare – ha dichiarato il Presidente Dell’Orto – è merito delle aziende che continuano a sceglierci. Per questo voglio condividere con loro la soddisfazione per il successo di questa edizione, oltre che con tutto lo staff organizzativo che ha riempito di contenuti EICMA, trasformandola nel tempo da fiera ad evento espositivo in grado di coinvolgere ed emozionare centinaia di migliaia di appassionati”.

TAGS:
Eicma
Dell'Orto
Moto

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X