TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Juve, Marotta: "Ciclo vincente irripetibile"

Il direttore generale bianconero celebra il sesto scudetto di fila: "Le vittorie sono frutto della cultura del lavoro"

Marotta, Lapresse

Uomo chiave per la società e la costruzione della squadra. Beppe Marotta celebra il sesto scudetto di fila della Juve: "Complimenti a tutti i miei collaboratori per questi sei anni di vittorie frutto della cultura del lavoro" ha detto il direttore generale. "Un ciclo vincente irripetibile e ora ce lo godiamo. Bisogna dare atto alla lungimiranza di Andrea Agnelli, il primo grande tifoso della Juventus: riesce a trasmettere tenacia e juventinità". 

"La squadra è sempre lo specchio della società e questa società è grandissima, ha un grande blasone e inculca sempre i concetti importanti per arrivare alla vittoria. Se siamo riusciti a fare questa striscia di sei scudetti vinti consecutivi è merito anche di questa unione di intenti tra società e squadra che sa cosa vuol dire sudare e lavorare. Poi il talento e l'ambizione fanno il resto" ha spiegato a Premium Sport. "Agnelli ha creato un modello di società, noi dirigenti lavoriamo bene, forti di avere alle spalle una grande società. All'interno dell'area sportiva voglio ricordare anche Nedved e Paratici che sono due miei grandissimi collaboratori". 

L'ultimo passo resta da fare a Cardiff: "Ma noi a Cardiff disputeremo la partita numero cinquantotto stagionale, e questo porta a grande fatica e a difficoltà di gestione. Non sempre si può vincere ma se guardiamo una visione più ampia dobbiamo riconoscere i meriti di questo gruppo. Manca la ciliegina sula torta, ma ci arriveremo. Giocheremo alla pari contro una super squadra come il Real Madrid ma comunque vada questa stagione resterà straordinaria".

Beppe Marotta ha contribuito a costruire una squadra mostruosa che non necessità di quei top player di fama mondiale alla Neymar o Cristiano Ronaldo: "Impossibile. La squadra deve essere sempre un giusto mix di vecchi e giovani" ha aggiunto il dirigente. Infine, una battuta sulla sua lunga gestione: "Il colpo più importante di questi sei anni? Quello più significativo è sicuramente Pirlo, arrivato a parametro zero, tutti lo davano per finito e invece ha dimostrato di essere ancora un grande campione

Prima della gara col Crotone Marotta aveva detto: "Non ci aspettavamo di giocarci lo scudetto a due giornate dalla fine, ma conta arrivare primi al traguardo, non il distacco sulle inseguitrici". Sulla questione del fatturato: "Evidentemente, attraverso le vittorie sul campo, ci sono state anche le vittorie del marketing e del brand". Chiusura su Allegri e sul mercato: "Si merita tutto, ha vinto lo scetticismo iniziale. I prossimi obiettivi per il mercato? Trovare giocatori da Juventus, il che non è facile". 

TAGS:
Calcio
Serie A
Scudetto
Juventus
Marotta

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X