Mondiali 2018: ritrovato ubriaco in hotel il tifoso inglese scomparso da sei giorni

Douglas Moreton, originario di Bristol, era introvabile dal 6 luglio scorso

Mondiali 2018: ritrovato ubriaco in hotel il tifoso inglese scomparso da sei giorni

Se non si trovava più birra nemmeno a pagarla oro, qualcuno doveva pur averla finita. Dalla Russia, via Inghilterra, rimbalza una notizia curiosa che ha rischiato di diventare - e fortunatamente così non è stato - drammatica. Protagonista è Douglas Moreton, inglese di Bristol, già conosciuto alla stampa mondiale per aver dimenticato a casa i biglietti per la prima sfida tra Inghilterra e Panama ed essersene accorto solo una volta sbarcato a Nizhny Novgorod. Un inconveniente che aveva scatenato una gara di solidarietà grazie all'intervento di un cronista della TV inglese ITV, Dan Howells, e di una compagnia di viaggio specializzata nello sport, la Sport Options.

Fatto sta che il calvario russo di Douglas non è finito lì. Anzi. L'uomo era dal 6 luglio scorso scomparso e irrintracciabile (non gira con il telefonino) e tanto era ovviamente bastato per dare il via a una massiccia caccia all'uomo per ritrovarlo. Caccia all'uomo che, oggi, è andata a buon fine. Il povero Douglas, infatti, non si è praticamente mai mosso dal suo albergo dove è stato ritrovato completamente ubriaco ma in definitiva in buone condizioni. E, come scrive il Sun facendo un po' il verso ai tifosi dei Tre Leoni, adesso può far ritorno a casa. He's coming home. E già...

TAGS:
Mondiali 2018
Ubriaco
Inglese
Ritrovato in albergo
Scomparso

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X