Mondiali 2018, Iran-Spagna 0-1: ci pensa Diego Costa

Gli uomini di Hierro soffrono, ma portano a casa il bottino pieno e "prenotano" gli ottavi

di STEFANO RONCHI

La Spagna soffre, ma porta a casa tre punti preziosi nella seconda partita del Gruppo B ai Mondiali di Russia 2018. Alla Kazan Arena gli uomini di Hierro battono 1-0 l'Iran e "prenotano" gli ottavi. Dopo un primo tempo segnato dall'atteggiamento difensivo della squadra di Queiroz, alla Roja basta una deviazione fortunata di Diego Costa al 54'. Nell'ultima gara del girone, la Spagna affronterà il Marocco già eliminato. Iran ancora in corsa (ultima gara col Portogallo).

Mondiali 2018, Iran-Spagna 0-1: le foto

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
Foto 1
Foto 2
Foto 3
Foto 4
Foto 5
Foto 6
Foto 7
Foto 8
Foto 9
Foto 10
Foto 11
Foto 12
Foto 13
Foto 14
Foto 15
Foto 16
Foto 17
Foto 18
Foto 19
Foto 20
Foto 21
Foto 22
Foto 23
Foto 24
Foto 25
Foto 26
Foto 27
Foto 28
Foto 29
Foto 30
Foto 31
Foto 32
Foto 33
Foto 34
Foto 35
Foto 36
Foto 37
Foto 38
Foto 39
Foto 40
Foto 41
Foto 42
Foto 43
Foto 44
Foto 45
Foto 46
Foto 47
Foto 48
Foto 49
Foto 50
Foto 51
Foto 52
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47
48
49
50
51
52

La Spagna soffre, ma porta a casa tre punti preziosi nella seconda partita del Gruppo B ai Mondiali di Russia 2018. Alla Kazan Arena gli uomini di Hierro battono 1-0 l'Iran e "prenotano" un posto negli ottavi di finale. Dopo un primo tempo segnato dall'atteggiamento difensivo della squadra di Queiroz, alla Roja basta una deviazione fortunata di Diego Costa al 54'. Nell'ultima gara del girone, la Spagna affronterà il Marocco già eliminato.

>

LA PARTITA

Tre punti sudati, ma preziosi. Fondamentali per restare in corsa e ristabilire gli equilibri nel girone. Dopo il pari col Portogallo, la Spagna trema, zoppica, ma non cade. Certo, lo spettacolo alla Kazan Arena non è stato di quelli memorabili per la banda di Hierro. Ma la fortuna aiuta gli audaci e l'Iran invece ha praticamente rinunciato a giocare per provare a strappare un punto alla Roja. Obiettivo mancato di poco per Queiroz, che è comunque riuscito a imbrigliare la qualità degli spagnoli, costringendoli a giocarsela in spazi troppo stetti per sviluppare la manovra e far brillare idee e qualità. 

Tattica brutta a vedersi, d'accordo, ma per buona parte del match in un certo senso anche "vincente". Chiuso e corto, l'Iran replica al palleggio spagnolo colpo su colpo e tiene botta, affidandosi alla fisicità difensiva per tenere lontano Diego Costa dall'area e alle ripartenze per rompere il ritmo alla Roja. Come da copione, è la Spagna a fare il match, ma gli spazi sono pochi e il possesso degli uomini di Hierro non trova sbocchi. Con Ansarifard e Taremi sulla linea dei terzini, del resto l'Iran serra le linee, raddoppiando sui portatori spagnoli e facendo densità a ridosso dell'area. Un pressing che soffoca le giocate della Roja e disinnesca la fitta rete di passaggi di Iniesta & Co. Per vedere la prima parata di Beiranvand occorre aspettare fino al 25', ma la punizione di Silva è poca roba. A ritmi blandi e con l'Iran tutto dietro la linea della palla, la Spagna non sfonda. In difficoltà, Diego Costa prova a innervosire gli avversari, ma la formazione di Queiroz corre, lotta e tiene i nervi saldi fino all'intervallo.

Nella ripresa la Spagna entra in campo con un altro piglio. Isco aumenta i giri e Busquets impegna subito Beiranvand dal limite. Più aggressiva e veloce, la squadra di Hierro spinge sulle corsie esterne e il match cambia. Con più spazio, la qualità delle giocate fa la differenza. Ansarifard ha sul destro la palla per gelare la Spagna, ma sbaglia la mira. Alla prima occasione buona invece Diego Costa (aiutato da un rimpallo fortunato) la mette dentro. Un gol che rompe gli equilibri e costringe l'Iran a cambiare tattica, sfruttando soprattutto la fisicità dei suoi uomini sulle palle alte. Ezatolahi segna, ma il sogno del pareggio iraniano dura solo il tempo della verifica del VAR, che annulla per fuorigioco. In vantaggio, la Roja prova a controllare il match. Ma il palleggio non è il solito. Tutto è più lento e macchinoso e l'Iran resta in partita fino alla fine, alimentando sogni e fantasmi. Fantasmi che la Spagna scaccia al triplice fischio (ottavi alla portata nella prossima sfida col Marocco già eliminato) e sogni che gli uomini di Queiroz continuano a cullare. Cristiano Ronaldo permettendo.

LE PAGELLE

Diego Costa 6,5: nei primi 45' Pouraliganji e Hosseini lo marcano a uomo e gli concedono poco, poi gli basta una mezza occasione per firmare il tabellino anche grazie a un pizzico di fortuna. Terzo gol in due partite al Mondiale
Isco 6,5: dei tre dietro a Diego Costa è quello più attivo. Nel primo tempo non trova spazio, nella ripresa aumenta la qualità delle giocate e fa la differenza 
Iniesta 5,5: nel primo tempo piedi e cervello girano a velocità troppo basse per i suoi standard e la manovra della Spagna risulta lenta e prevedibile. Nella ripresa pesca Diego Costa sul gol che decide la gara, ma da lui ci si aspetta ben altro. 
Amiri 6,5: fa buona guardia sulla sinistra, limitando le incurisoni di Silva e Carvajal. Quando ha spazio, prova anche a spingere e ad andare al cross.
Taremi 6,5: baluardo a protezione di centrocampo e difesa. Si sacrifica in fase di contenimento, raddoppiando e pressando i portatori spagnoli. Quando l'Iran supera la metà campo, spesso è merito suo.
M. Pouraliganji 6,5: ringhia su Diego Costa ingaggiando un duello duro su ogni palla. Insieme a Hosseini blinda l'area di rigore, poi deve arrendersi al tocco fortunato del bomber della Spagna.

IL TABELLINO

IRAN-SPAGNA 0-1
Iran (4-5-1):
Beiranvand 6; Razaeian 6, M. Hosseini 6,5, M. Pouraliganji 6,5, Hajisafi 6 (23' st M. Mohammadi 5,5), Ebrahimi 6, Ezatolahi 5,5, Ansarifard 5,5 (29' st A. Jahanbakhsh 6), Taremi 6,5, Amiri 6,5 (41' st Ghoddos sv); Azmoun 5.
A disp.: Rashid, Abedzadeh, Torabi, Shojaei. M, M.R. Khanzadeh, P. Montazeri, Reza, Dejagah, Abedzadeh, R. Cheshmi. All.: Queiroz 6
Spagna (4-2-3-1): De Gea 5,5; Carvajal 5,5, Piqué 5, Sergio Ramos 6, Jordi Alba 5,5; Busquets 5,5, Iniesta 5,5 (26' st Koke 6); Silva 5,5, Isco 6,5, Vazquez 5 (33' st Asensio 5,5); Diego Costa 6,5 (44' st Rodrigo sv).
A disp.: Kepa, Reina, Nacho, Saul, Thiago, Odriozola, Azpilicueta, Monreal, Aspas. All.: Hierro 5,5
Arbitro: Cunha (Uruguay)
Marcatori: 8' st Diego Costa (S) 
Ammoniti: Amiri, Ebrahimi (I)
Espulsi: -

TAGS:
Mondiali
Russia 2018
Iran
Spagna
Gruppo B

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X