Nelson Mandela è morto: anche lo sport in lutto

Malato da tempo, si è spento a 95 anni: Nobel per la pace, aveva sconfitto l'apartheid in Sudafrica

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

ALESSANDRO FRANCHETTI

Nelson Mandela è morto a 95 anni, nella sua casa di Johannesburg. Non ce la faceva più, era stanco, debilitato da un'infezione polmonare e dagli anni, niente che gli abbia impedito di rappresentare il suo popolo, il Sudafrica, nelle cerimonie cui veniva giustamente invitato. Perché Madiba, come lo chiamava la sua gente, alla sua gente ha dedicato ogni giorno della sua vita, lottando contro le ingiustizie fino a debellare la piaga dell'apartheid. E' stato un uomo immenso, Mandela, un uomo capace di sopportare il peso di 27 anni di ingiusta carcerazione prima e un presidente giusto poi.

Nelson Mandela (LaPresse), Foto © LaPresse
Nato a Mvezo il 18 luglio 1918, è stato il primo presidente a essere eletto dopo la fine dell'apartheid nel suo Paese (1994) e, proprio per la lotta contro la segregazione dei neri, ha ricevuto il premio Nobel per la pace nel 1993 insieme al suo predecessore Frederik Willem de Klerk. Fino al 1999 ha guidato il Sudafrica, ma il suo partito, l'African National Congress, è rimasto da allora ininterrottamente al governo.

Incarcerato nell'agosto del 1962 per la sua partecipazione attiva alla lotta contro l'apartheid, rifiutò nel 1985 un'offerta di libertà condizionata in cambio di una rinuncia alla lotta armata, rimanendo così in prigione fino al febbraio del 1990. Divenuto libero cittadino e Presidente dell'ANC (luglio 1991 - dicembre 1999) Mandela concorse contro De Klerk per la nuova carica di presidente del Sudafrica e vinse, diventando il primo capo di stato di colore. Durante la sua presidenza, il Paese passò dalla segregazione dei neri alla democrazia. Nel 2004, a 85 anni, si è ritirato dalla vita politica rimanendo comunque un simbolo per il suo popolo.

Durante i mondiali di calcio in Sudafrica del 2010, da lui fortemente voluti, non ha potuto presiedere alla cerimonia di apertura a causa di un grave lutto in famiglia: la nipote tredicenne, infatti, ha perso la vita in un incidente automobilistico proprio alla vigilia della manifestazione. Tuttavia ha presenziato, a sorpresa, alla cerimonia di chiusura, poco prima che le due finaliste scendessero in campo.

La figura eccezionale di Madiba, pugile da giovane, è stata celebrata anche nel cinema da Clint Eastwood nel film "Invictus" che, tratto da un romanzo, racconta, con qualche errore storico, il tentativo di avvicinare i neri sudafricani e gli afrikaner (i bianchi olandesi) attraverso il rugby, sport nazionale, e, in particolare, gli Springboks, vincitori di una indimenticabile Coppa del Mondo nel 1995, davanti al pubblico di casa e allo stesso Mandela. Splendida, anche per la somiglianza fisica, l'interpretazione di Morgan Freeman nella parte dell'allora presidente.

TAGS:
Nelson mandela
Morte
Sudafrica

I VOSTRI COMMENTI

maxshrek - 06/12/13

Addio a uno dei migliori uomini esistenti in questo triste globo. Fossero tutti come lui si vivrebbe in paradiso.
Per stemperare l'amarezza di un addio che tale non è (l'uomo se ne va, rimane l'opera): guardate i titoli di tuttosporc oggi: totale risalto alla grande fuga della Juventus col.... Bologna. Un trafiletto per Mandela e per il sorteggio dei mondiali (avvenimento del giorno). Un giornale un perché.

segnala un abuso

EnricoJuve1 - 06/12/13

È morto solo fisicamente. La sua forza e il suo esempio resteranno indelebili nella storia.

segnala un abuso

Pitch83 - 06/12/13

Una delle persone migliori mai esistite al mondo. Arrivederci!

segnala un abuso

nazifra - 06/12/13

grandissimo uomo ................non ti dimenticheremo mai......................ciao MADIBA

segnala un abuso

dado29 - 05/12/13

rip immenso madiba!

segnala un abuso

Eurialo - 05/12/13

“Death is something inevitable.When a man has done what he considers to be his duty to his people

segnala un abuso