TGCOM24
LE NEWS IN TEMPO REALE 24 ORE SU 24. VIDEO, CRONACA, TELEVISIONE, SPORT, MOTORI, VIAGGI
logo

SportMediaset

Juve, Chiellini: "Festeggiamo sempre noi e gli altri tristi a casa"

Il difensore bianconero: "Dobbiamo ringraziare gli avversari che ci hanno stimolato. Qualcuno ha mancato di rispetto e dovrebbe chiedere scusa"

Juve, Chiellini: "Festeggiamo sempre noi e gli altri tristi a casa"

Giorgio Chiellini festeggia il settimo scudetto con la Juve ma soprattutto si leva qualche sassolino dalla scarpa: "Dobbiamo ringraziare chi ci ha stimolato. Tutte le persone che ci hanno stuzzicato, esultato troppo presto e ci hanno mancato di rispetto ci hanno stimolato. Discorsi su finali, VAR, arbitri ci danno energia" ha detto il difensore. "Tante frasi fuori luogo ma noi festeggiamo e gli altri stanno a guardare" ha detto il centrale.

"Non ci rendiamo conto e non ci viene dato merito di quanto fatto: stiamo scrivendo pagine di storia irripetibili a breve termine e per tanto tempo nessuno farà quanto abbiamo fatto" ha detto Chiellini a Premium Sport. "Ci dicono vecchi e brutti ma alla fine chi festeggia siamo sempre noi. A metà del secondo tempo di Milano sembrava tutto finito. Vedere certe immagini e sentire certe cose è stata linfa. In Italia ogni trasferta è un'impresa, e siamo arrivati lì". Il difensore non le manda a dire dopo le polemiche che hanno accompagnato soprattutto il finale di stagione: "Chi ha parlato a vanvera starà in silenzio. Sembra tutto dovuto e scontato e sembrava che non meritassimo. Se gli altri pareggiano le partite e noi vinciamo un motivo c'è. Ci sono state tante frasi fuori luogo quest'anno dagli addetti ai lavori, oltre che dai media. E quest'anno, come altri, ci guarderanno festeggiare".

Sulla Champions: "Abbiamo fatto qualcosa di straordinario e c'è mancato poco per giocarcela anche in Champions, che comunque con questo ciclo avremmo merittao". Pronto l'addio a Buffon: "Mi mancherà tanto, è un punto di riferimento. Ma questa squadra è andata avanti anche senza i campioni e dovrà farlo ancora. Ogni squadra non ha mai un solo leader ma ne ha tanti. Ognuno con i suoi ingredienti portano all'alchimia perfetta". E un riferimento alle frasi polemiche era senz'altro rivolto a Insigne: "Nella vita ci vuole rispetto, poi ne paghi le conseguenze. Hanno parlato troppo e festeggiato troppo presto. Ora sta a noi, siamo stati zitti. Noi le finali le perdiamo perché le giochiamo, tante squadre scelgono di uscire ai sedicesimi o agli ottavi. Quando si manca di rispetto bisogna chiedere scusa. Ora ci siamo tolti qualche sassolino e ora tante persone che hanno parlato a vanvera devono stare in silenzio e capire che i più forti siamo ancora noi". 

TAGS:
Calcio
Serie A
Juventus
Scudetto
Chiellini

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X