Euro 2016, i 7 motivi del perché l'Italia può battere la Germania

La nostra risposta ai tedeschi per i quarti di finale di sabato

di PEPE FERRARIO, nostro inviato a Montpellier

Conte, Lapresse

La Germania è forte. Fortissima. La Germania non ha difetti. La Germania è strafavorita. La Germania è certa che sabato staccherà il pass per la semifinale. Quanta sicumera, questi tedeschi! Certezze sbandierate a destra e a manca. E addirittura hanno ben sette motivi per festeggiare in anticipo!

E allora ecco la nostra risposta, le nostre sette ragioni per smascherare la loro presunzione. Basteranno? Probabilmente no, sarebbe troppo bello, troppo facile. Sono solo pensieri, intuizioni, supposizioni. Però, dai, una risposta se la meritano comunque. Poi, ce lo auguriamo vivamente, arriverà quella sul campo, a Bordeaux. Quella che conta veramente.

Ecco dunque perché possiamo batterli. O credere di poterlo fare (noi supponenti non vogliamo esserlo!)

1- Parlano tanto perché devono esorcizzare il timore di una nuova debacle. La tradizione, che un peso ce l'ha, parla infatti chiaro e a nostro favore. E la paura non è mai una buona compagna di viaggio.

2- Non hanno mai incassato gol, è vero, ma volete mettere i loro avversari con i nostri? Noi un solo gol subito, contro l'Irlanda, a primo posto acquisito e con una formazione rivista e rivisitata da Conte. Prima e dopo, porta inviolata con Belgio, Svezia e Spagna. Insomma, la BBC ce l'abbiamo solo noi.

3- Marione Gomez è tornato a segnare. Ma contro le difese italiane, nei due anni in viola, ce lo ricordiamo bene quanto ha faticato. Tanto che alla fine è dovuto volare in Turchia.

4- Antonio Conte è il dodicesimo uomo in campo. E questo fa la differenza: senza togliere nulla a Loew, il nostro ct è il solo che è stato capace di trasformare una selezione in una squadra di "calciatori-tifosi" della maglia che indossano.

5-
La maglia azzurra (o blu versione islandese) porta bene. Azzurro contro bianco funziona: l'Italia ha battuto la Spagna, l'Islanda in azzurro ha eliminato l'Inghilterra, il blu della Francia sta funzionando. Insomma, azzurro è bello.

6- Siamo dei "nonnetti" ma corriamo più di tutti, più degli stessi tedeschi tanto osannati e atleticamente perfetti. Parlano i dati. Il resto sono chiacchiere.

7- Perché Buffon è ancora più forte di Neuer. E in più a 38 anni ha poi quell'esperienza e quella maturità che servono a un capitano per caricare la squadra per sfide così.

TAGS:
Euro2016
Italia
Germania