Mondiali Russia 2018: la Svezia vola ai quarti di finale

Forsberg stende la Svizzera di Petkovic: gli scandinavi affronteranno l'Inghilterra

La Svezia batte la Svizzera in un sorprendente ottavo di finale e vola ai quarti del Mondiale di Russia 2018: allo Stadio San Pietroburgo finisce 1-0. Basta il solo gol di Forsberg a regalare il passaggio del turno alla sua Nazionale: il dieci sblocca il risultato al 66’ con un gran tiro dal limite dell’area, deviato nella propria porta da Akanji. La Svezia nei quarti se la vedrà con l'Inghilterra.

LA PARTITA

Allo Stadio San Pietroburgo si affrontano Svezia e Svizzera per l’ottavo di finale del Mondiale di Russia 2018. La squadra di Andersson, che ha eliminato l’Italia negli spareggi qualificazione, ha sorpreso tutti nel girone F dove la Germania è uscita e il Messico è arrivato secondo; mentre la Svizzera (girone E) ha passato il turno alle spalle del Brasile. Andersson si affida al 4-4-2 con Berg e Toivonen in avanti; Petkovic risponde con un 4-2-3-1: in difesa il milanista Rodriguez, in mezzo al campo Behrami dell’Udinese e Dzemaili del Bologna. Il primo acuto della partita si registra all’8’ con Berg che riceve palla davanti alla porta, ma la sua conclusione è sbilenca, quindi la sfera termina a lato. Un minuto più tardi ci prova Ekdal, ma il suo tiro è alto. Dopo due grandi azioni della Svezia, si riprende la Svizzera che al 24’ prova a far male con il colpo di testa di Zuber su cross di Shaqiri: palla alta sopra la traversa. Al 28’ miracolo di Sommer che salva i suoi sul tiro potente e a botta sicura di Berg. Dzemaili al 38’ sfiora il gol con un destro potentissimo: palla che sfiora la traversa. L’ultima emozione del primo tempo la regala Ekdal: cross al bacio di Lustig che pesca il centrocampista dell’Amburgo, il cui tentativo al volo è goffo.

Il secondo tempo si apre con la geniale giocata di Forsberg che fa fuori due avversari creando superiorità in mezzo al campo, la palla arriva a Toivonen in area che, ostacolato, calcia alto. Svezia che continua a spingere e che trova il vantaggio al 66’ con Forsberg: il dieci riceve palla al limite dell’area e calcia, il suo tiro viene deviato da Akanji e Sommer è beffato. Al 73’ esce il centrocampista del Bologna, Dzemaili: al suo posto Seferovic. La Svizzera prova ad attaccare a testa bassa, alla ricerca del gol del pareggio, che potrebbe arrivare all’80’ quando il colpo di testa di Embolo (entrato al posto di Zuber) viene salvato da Granqvist. All’82’ fa il suo ingresso in campo per la Svezia Krafth, terzino destro del Bologna. La Svizzera ci prova fino alla fine e per poco non trova il pari al 91’ con il colpo di testa di Seferovic ben parato da Olsen. Capovolgimento di fronte e rigore per la Svezia: Olsson atterrato da Lang e rosso per il difensore. Poi il Var annulla il rigore e concede solo punizione dal limite, battuta da Toivonen ben parata da Sommer. Alla fine è 1-0 per gli uomini di Andersson.

IL TABELLINO

SVEZIA-SVIZZERA 1-0
SVEZIA (4-4-2): Olsen 6; Lustig 5.5 (37’ st Krafth sv), Lindelof 6, Granqvist 6, Augustinsson 6; Ekdal 5.5, Svensson 6, Claesson 6, Forsberg 7.5 (37’ st Olsson 6); Berg 6 (46’ st Kiese Thelin sv), Toivonen 6. A disp.: Guidetti, Johnsson, Helander, Hiljemark, Jansson, Rohden, Durmaz, Nordfeldt, Larsson. Allenatore: Andersson 7.
SVIZZERA (4-2-3-1): Sommer 6.5; Lang 5, Djourou 5.5, Akanji 5.5, Rodriguez 6; Behrami 6, Xhaka 6; Shaqiri 6, Dzemaili 5.5 (28’ st Seferovic 6), Zuber 5.5 (28’ st Embolo 6.5); Drmic 6. A disp.: Moubandje, Elvedi, Freuler, Mvogo, G. Fernandes, Zakaria, Gavranovic, Burki, Lichtsteiner, Schar. Allenatore: Petkovic 5.5.
Arbitro: Skomina (Slovenia) 6.
Marcatore: 21’ st Forsberg
Ammoniti: Lustig (Sve), Behrami (Svi), Xhaka (Svi).
Espulso:Lang (Svi)

TAGS:
Mondiali 2018
Russia 2018
Svezia
Svizzera

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X