Juve campione: Agnelli "Tutti pronti a celebrare il nostro funerale. Invece..."

Il presidente bianconero su Twitter: "Abbiamo scritto la storia"

"Tutti pronti a celebrare il nostro funerale. Invece... semplicemente abbiamo scritto la storia!". Il presidente della Juventus Andrea Agnelli celebra cosi' su Twitter la vittoria dello scudetto. "Gruppo infinito... #finoallafine", aggiunge il numero uno bianconero, che posta un cuore accanto al 5, il numero degli scudetti consecutivi della Vecchia Signora.

MAROTTA: "MERITO DI UN GRANDE ALLENATORE COME ALLEGRI"

“Dopo 10 giornate avevamo 12 punti, qualcosa di clamoroso ma non eravamo assolutamente disperati ed eravamo consapevoli di poter risalire la china". Così il direttore generale della Juve Beppe Marotta a proposito di un'impresa che per molti, non per chi vive quotidianamente la realtà bianconera, ha dell'incredibile. "Siamo sempre stati vicini alla squadra sapendo di avere un ottimo allenatore che è anche un grande gestore dello spogliatoio. Dall’altra parte dovevamo riconoscere i valori della rosa, composta dallo zoccolo duro di italiani come Buffon, Bonucci, Barzagli Chiellini e da giovani bravissimi come Dybala, Pogba e Morata e tutti gli altri. Questo quinto Scudetto è merito di tutti anche degli oltre trecento dipendenti della Juventus".

"Questo gruppo ha ottenuto un livello di qualità notevole. Il calcio non è fatto di imprevedibilità, ci vogliono professionisti in tutti i settori e questo è merito di Agnelli. Abbiamo raddoppiato il fatturato anche grazie a dei rischi che ci siamo presi. Adesso abbiamo chiuso con un attivo di un paio di milioni quest’anno ma questo trend positivo non ci deve accontentare ma dobbiamo sempre migliorarci per ottenere ancora di più. Il rinnovo di Allegri in settimana? E’ un matrimonio che sta andando bene, entrambi le posizioni sono assolutamente soddisfatti e andremo avanti con lui, rinnovando il contratto. Lo faremo in settimana ma sarà un atto assolutamente formale".

"L’anno prossimo l’obiettivo sarà la Champions League? Noi l’anno prossimo vogliamo fare una Champions da protagonisti ma quello è un torneo che è fatto anche da circostanze fortunose. Noi a 90 secondi dal termine eravamo qualificati e poi siamo usciti. L’anno scorso siamo stati leggermente fortunati nel sorteggio, quest’anno meno ma abbiamo comunque dei rimpianti, se pensiamo che il City che è in semifinale l’abbiamo battuto due volte nei gironi. Dove rafforzeremo la squadra? Non è facile andare sul mercato e prendere giocatori migliori di quelli che già abbiamo ma sicuramente vogliamo essere competitivi anche la prossima stagione, sia in Italia che in Europa. Opzione su Berardi? Con il Sassuolo abbiamo un rapporto di fiducia, mi lega una forte amicizia con Carnevali. Berardi è di proprietà del Sassuolo ma il nostro compito è quella di sfruttare tutte le possibilità che arrivano. Dove ho visto Roma-Napoli? Noi dirigenti eravamo tutti qui e poi dal gol della Roma è iniziata la nostra festa che penso sia una festa assolutamente meritata. ”

TAGS:
Calcio
Serie a
Juve
Scudetto

Argomenti Correlati