SBK, Assen: Loris Baz firma la Superpole e ringrazia la pioggia

Qualifica condizionata dal meteo con Guintoli 2° davanti a Sykes. Risale Melandri, 4°. Apre la terza fila Canepa, 7°

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Loris Baz (Kawasaki) ringrazia l'arrivo della pioggia, che mette fine in anticipo alla Superpole di Assen, lasciandogli il giro veloce in 1:34.357. Seguono senza possibilità di replica Guintoli (Aprilia, +0.488) e Sykes (Kawasaki, +0.954). Bene invece Melandri (Aprilia, +0.976) che pesca un 4° posto inaspettato, davanti a Rea (Honda) e Giugliano (Ducati). Ancora un ottimo 7° per Canepa con Ducati EVO, che precede le Suzuki di Laverty e Lowes.

IngrandisciDisattiva slideshow
Foto 1

IPP

Foto 2

Foto 3

Foto 4

Foto 5

Foto 6

Foto 7

Ufficio Stampa

Foto 8

Foto 9

Foto 10

Foto 11

Foto 12

Foto 13

Foto 14

Foto 15

Foto 16

Ufficio Stampa

Foto 17

Ufficio Stampa

Foto 18

Ufficio Stampa

Foto 19

Ufficio Stampa

Foto 20

Ufficio Stampa

Foto 21

Foto 22

Foto 23

Foto 24

Foto 25

Foto 26

    SP1 - E' Chaz Davies che, con il tempo di 1:35.507, si prende la testa della prima parte di qualifica, beffando Melandri per +0.255. Il ravennate si accoda, ma rientra comunuque nella SP2. Fuori gioco invece Camier (BMW), che è terzo, ma con +0.927 di ritardo e seguito da un'ottimo Badovini (Bimota, +1.040). Si accodano poi Salom, Iddon, Corti (MV Agusta, +1.381), Guarnoni, Morais e Scassa (+1.836).

    SP2 - A 6 minuti dal termine è Baz che rompe gli indugi, portandosi davanti a tutti con il giro veloce in 1:34.357. Un best lap che lascia tutti stupiti, relegando Guintoli in seconda piazza e staccato di quasi 6 decimi. Ma è il segnale che apre le danze, tutti a caccia della Kawasaki, con tutti i piloti in pista per cercare il tempone. Peccato che i commissari espongano quasi contemporaneamente la bandiera bianca, perché la pioggia prevista è arrivata. Situazione che di fatto mette fine alla qualifica prima del tempo, privando lo show della lotta finale, ma consegnando a Baz la sua prima Superpole in carriera. Sfida comunque rimandata alle due manche di domenica, che si prospettano tiratissime. 

    LA CLASSIFICA DEI TEMPI

    1. Baz (Kawasaki) 1'34.357 media 173.291 km/h; 2. Guintoli (Aprilia) 1'34.845; 3. Sykes (Kawasaki) 1'35.311; 4. Melandri (Aprilia) 1'35.333; 5. Rea (Honda) 1'35.361; 6. Giugliano (Ducati) 1'35.476; 7. Canepa (Ducati) 1'35.500; 8. Laverty (Suzuki) 1'35.646; 9. Lowes (Suzuki) 1'35.684; 10. Elias (Aprilia) 1'36.203; 11. Haslam (Honda) 1'36.284; 12. Davies (Ducati) 1'36.288.

    DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

    SBK: Melandri tra difficoltà e fortuna ad Assen. Può salire sul podio?

    TAGS:
    Superbike
    SBK
    Ducati
    Aprilia
    BMW
    Kawasaki
    Honda
    Suzuki
    Bimota
    MV Agusta
    F4 RR
    CBR1000RR
    GSX R1000
    1199R Panigale
    EBR 1199 RX
    BB3
    EVO
    RSV4 1000 Factory
    S1000RR HP4
    ZX 10R
    Eugene Laverty
    Marco Melandri
    Tom Sykes
    Davide Giugliano
    Chaz Davies
    Jonathan Rea
    Leon Haslam
    Leon Camier
    Michel Fabrizio
    Ayrton Badovini
    Niccolò Canepa
    Max Neukirchner
    Derivate di serie
    Althea Racing
    Crescent Suzuki
    Team Pedercini
    Alstare
    Claudio Corti
    Kawasaki Racing
    Luca Scassa
    Alex Lowes
    Yakhnich
    Grillini
    Toth
    Hero EBR
    Yates
    May
    Motori BMW

    I VOSTRI COMMENTI

    wall64 - 26/04/14

    la fortuna aiuta sempre i mediocri ( melandri )

    segnala un abuso

    Paperinik649 - 26/04/14

    Baz micidiale.

    Tempone assurdo!

    segnala un abuso

    robi440 - 26/04/14

    Peccato Davies...altra gara difficile.Meteo protagonista ad Assen,tutto puo' succedere...i piloti Aprilia migliorano...staremo a vedere....gare da non perdere assolutamente !!

    segnala un abuso