SportMediaset

Cerca

Da Alex a Zambrotta: gli svincolati

Anche Boruc e Zanetti sono senza club

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Artur Boruc, foto Lapresse

In pochissimi a fine maggio si sarebbero aspettati di non ritrovare Alessandro Del Piero in campo con una nuova maglia. Invece Alex, alle porte dell'autunno, è ancora svincolato nonostante le numerose offerte ricevute. L'ex capitano della Juventus però è in buona compagnia. C'è l'amico Gianluca Zambrotta e l'ex portiere della Fiorentina, Artur Boruc. Spulciando i documenti federali poi si trovano altri nomi interessanti: dalla Antonioli a Zanetti.

Se a qualche dirigente illustre non fossero bastati i due mesi di calciomercato, qualche bella idea dell'ultimo minuto potrebbe essere pescata dal mazzo degli svincolati. Ce ne sono a decine, per ogni ruolo e per ogni tasca se parliamo di ingaggio lordo. Ecco i più importanti e conosciuti.

PORTIERI

Per il ruolo più difficile di tutti la scelta è sempre delicata, ma un uomo di esperienza che possa fare il secondo o il terzo in una rosa è una scelta da ponderare. Dopo aver visto scadere il loro contratto, sono rimasti appiedati l'eterno Francesco Antonioli, che ha più volte fatto sapere di sentirsi un ragazzino pronto a scendere in campo nonostante i suoi 43 anni. L'annata col Cesena, culminata con una retrocessione in Serie B, è stata la sua ultima annata in attivo. Se Antonioli per qualcuno è un investimento a troppo breve termine, l'alternativa di qualità è Artur Boruc, svincolatosi dalla Fiorentina ma ancora senza squadra. Oppure Matteo Sereni, Michele Tardioli o Matteo Gianello, giusto per indicarne alcuni. 

DIFENSORI

Se per gli estremi difensori la scelta è comunque limitata, per chi gioca davanti al portiere la rosa a disposizione è piuttosto ampia e, a suo modo, di qualità. Dopo l'avventura in Grecia è rimasto senza contratto l'ex interista Bruno Cirillo, ma il nome più conosciuto grazie alle vicende dell'ultimo periodo è quello di Simone Farina del Gubbio. Il biondo esterno, balzato all'onore delle cronache per aver denunciato un tentativo di combine, è stato accostato a più ripresa all'Aston Villa, ma a oggi è senza squadra. Come lui l'ex Bologna Simone Loria, il campione del mondo Fabio Grosso e Per Kroldrup, una vita in Italia tra Udinese e Fiorentina. Per ampliare il raggio d'azione c'è l'ex Brescia Gilberto Martinez, Francesco Scardina e Hasan Salihamidzic. Tutto sommato la qualità a costo zero si può anche trovare, fino a Gianluca Zambrotta che ancora non ha dato un seguito alla sua avventura al Milan.

CENTROCAMPISTI

Per la zona mediana del campo la scelta si può scindere tra qualità e quantità, e non è detto che le cose non sia sovrapponibili. Per i mastini di centrocampo, qualora se ne sentisse la necessità, c'è Riccardo Allegretti oppure Luca Ariatti, l'ex Fiorentina. Bombardini e Bonetto se la giocano con la qualità di Nicolas Cordova (che nel frattempo si diverte a commentare su Twitter), mentre Simone Del Nero si ritrova senza Lazio dopo una manciata di partite in tre anni. Aimo Diana porta con sé l'esperienza decennale mentre Reo-Coker (classe 1984) e Anthony Vanden Borre (classe 1987) possono garantire anche investimenti sulla lunga durata. 

ATTACCANTI

Infine arriviamo agli attaccanti. Senza gettare nel mucchio Alex Del Piero, ambito più o meno da tutti, di buone occasioni last second ce ne sono in grande quantità. Dall'ex Roma John Carew all'ex Inter Isaac Eliakwu, da Gudjohnsen a Luque fino a Marco Marchionni, in odore di tornare al Parma. Ci sono McFadden e Emile Mpenza, Ruopolo e David Suazo dopo la sfortunata esperienza di Catania. Di qualità ce n'è ancora in giro, resterà da trovare l'intesa con i vari club.

GLI SVINCOLATI

Riccardo Allegretti, Ioannis Amanatidis, Luigi Anaclerio, Francesco Antonioli, Luca Ariatti, Thimothée Atouba, Simone Barone, Fabio Bazzani, Marco Bernacci, Alessandro Bettega, Isaac Boakye, Davide Bombardini, Riccardo Bonetto, Antonino Bonvissuto, Artur Boruc, Breno Vinícius Borges, Viktor Budjanskij, John Carew, Jairo Castillo, Lampros Choutos, Matteo Ciofani, Bruno Cirillo, Cláudio Caçapa, Alberto Comazzi, David Connolly, Nicolò Consolini, Kewullay Conteh, Nicolás Córdova, Fábio Costa, Franco Costanzo, Daniel Cousin, Matías Cuffa, Daniele Daino, Simone Dallamano, Simone Del Nero, Alessandro Del Piero, Alfonso Delgado, Luís Delgado, Daniele De Vezze, Derlei, Mahamet Diagouraga, Aimo Diana, Kaba Diawara, Nicola Donazzan, Isah Eliakwu, Amdy Faye, Simone Farina, Daniele Ficagna, Mikael Forssell, Carlos Fumo Gonçalves, Massimiliano Fusani, Gianluca Galasso, Matteo Gianello, Cris Gilioli, Alessandro Grandoni, Vincenzo Grella, Fabio Grosso, Matteo Guardalben, Eidur Gudjohnsen, Gianni Guigou, Tomás Guzmán, Labinot Harbuzi, Owen Hargreaves, Thomas Hitzlsperger, Iezzo Gennaro, Vincenzo Italiano, Thomas Job, Richard Kingson, Ivan Klasnić, Per Krøldrup, Antonio Langella, Lavecchia Luigi, Leandro Amaral, Simone Loria, Peter Luccin, Albert Luque, Stephen Makinwa, Alexander Manninger, Alberto Marchesan, Marco Marchionni, Luigi Martinelli, Gilberto Martínez, Nicolás Mazzola, James McFadden, Fernando Meira, John Mensah, Mozart Santos, Émile Mpenza, Kiki Musampa, Massimo Mutarelli, Antonio Narciso, Gustavo Nery, Shabani Nonda, Alessandro Noselli, Goran Obradović, Michael Owen, Paco Soares, Gabriele Paoletti, Matteo Paro, Alex Pederzoli, Alessandro Pellicori, Martin Petráš, Mirko Pieri, Ânderson Polga, Nicola Princivalli, Andrea Rabito, Nigel Reo-Coker, Juan Román Riquelme, Claudio Rivalta, Fausto Rossini, Erminio Rullo, Francesco Ruopolo, Salvatore Russo, Hasan Salihamidzić, Tuncay Şanlı, Mirko Savini, Francesco Scardina, Alessio Scarpi, Matteo Sereni, Florent Sinama-Pongolle, Euzebiusz Smolarek, Gonzalo Sorondo, Mariano Stendardo, Lorenzo Stovini, David Suazo, Michele Tardioli, Emiliano Testini, Machado Toledo, Marco Turati, Anthony Vanden Borre, Grégory Vignal, Leandro Vitiello, Rey Volpato, Francesco Volpe, Adewale Wahab, Gianluca Zambrotta, Pietro Zammuto, Cristiano Zanetti, Boudewijn Zenden, Damiano Zenoni, Michele Zeoli.

I VOSTRI COMMENTI

Patrick_95 - 10/09/12

Inter o Lazio prendete Vanden Borre a parametro zero affarone, ma anche Del Nero lasciato dalla Lazio proprio, Diana, Gilberto Martienz, Gudjohnsen, Suazo, Carew tra tutti.

segnala un abuso

Patrick_95 - 10/09/12

Un ottimo mercatino dove prendere giocatori a gratis. Se fossi in un club italiano prenderei di corsa anche solo come riserva, Riquelme, Suazo, Zambrotta, Grosso, Rullo, C.Zanetti, Bazzani, F.Meira, Marchionni, Vanden Borre, Salihamidzić, Carew e l'ex pallone d'oro Owen. Poi quanto mi piacerebbe rivedere giocare Recoba anche se ormai ha già dato quello che poteva.

segnala un abuso

rigore per il milan - 05/09/12

L'unico che mi pare strano sia a piedi è Boruc... un ottimo portiere, può fare il primo in tantissime squadre ma anche come secondo di lusso da grandi squadre potrebbe essere appetibile. Il resto dei giocatori, a parte Del Piero che le offerte le ha ma fino ad oggi non era ancora deciso su dove andare, è giusto che siano a piedi. Sono giocatori ormai da Serie B o C, che però non si accontentano di stipendi da B o C.

segnala un abuso

wanted 1926 - 05/09/12

Svegliaaaa...il mio amico Bruno Cirillo non è svincolato...gioca nel campionato Cipriota "Alki Larnaca" ciao Bruno

segnala un abuso

piripacchio - 05/09/12

Cuffa è stato tesserato dal Padova.

segnala un abuso

angeloR0SS0nero - 05/09/12

ma fabio grosso deve essere cosi vecchio e pretenzioso x non essere preso dal milan? no perche io antonini non lo reggo un altro anno...e poi perche traore e gabriel e non reo coker e boruc? tra l altro gabriel occupa anche un posto da extracom.
Certo che a leggere questi nomi anche a me viene la pelle d'oca, ripensando soprattutto alle sfide di pes!!

segnala un abuso

tiburon73 - 05/09/12

Per derbyseiazero
Premetto che tifo Lecce, volevo chiederti se nella trattativa tra Fiorentina e Berbatov fosse intervenuto solo Fulham strappando il giocatore alla Fiorentina avrebbero e/o avresti alzato questo polverone? Nel calcio come nel libero mercato ognuno cerca di fare gli interessi dell'azienda che lo paga, quindi non c'è niente di strano nell'intrusione di Marotta nella trattativa. Quanti calciatori hanno preso accordi con squadre italiane e poi sono andati all'estero?

segnala un abuso