SportMediaset

Cerca

Moto in lutto: è morto il genio Massimo Tamburini

Fondatore della Bimota e designer di alcuni gioielli come Cagiva Mito, Ducati 916 e MV Agusta F4

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Massimo Tamburini

Il mondo del motociclismo è in lutto. All'età di 71 anni è infatti morto Massimo Tamburini, uno dei geni del design a due ruote. Riminese, fondatore della Bimota nel 1973, è passato alla storia per alcune opere d'arte come la Cagiva Mito 125, la Ducati 916, le MV Agusta F4 e Brutale. Autentici capolavori che hanno fatto impazzire gli appassionati di tutto il mondo. E' stato il braccio e la mente di una altro folle delle moto come Claudio Castiglioni, papà della Cagiva e poi autore della rinascita della MV Agusta, per il quale ha lavorato prima di dedicarsi al suo centro stile Crc di San Marino.

L'ULTIMO SALUTO DELLA SUA BIMOTA

L'ULTIMO SALUTO DELLA SUA BIMOTA

Ciao Massimo, semplicemente “ciao”.
Ci sarebbero tante parole da dire ma per fortuna ci sono tutti i regali che ci hai lasciato a ricordarci che persona fantastica sei stata. Tutti noi di Bimota riconosciamo a te il genio, l’eccellenza, la ricerca della perfezione sin nel più piccolo dettaglio, l’essere un faro illuminante per generazioni di motociclisti.
In questo ‘gioco’ che chiamiamo vita, in qualche modo tu continuerai a vivere; ci sarà sempre qualcosa di te nelle moto che usciranno dalle porte di Via Giaccaglia n.38 a Rimini. Questo lo riconoscerai nelle emozioni, nei sogni, nella competitività di ogni bimotista in sella alla sua Bimota, quel capolavoro che a nulla si può comparare.
Hai scritto un pezzo importante nella storia del motociclismo italiano e mondiale e noi vogliamo che tu sappia che porteremo avanti il tuo sogno per continuare ad emozionare, come ogni tuo progetto ha fatto in tutti questi anni. Domenica prossima saremo in pista ad Aragona, in Spagna, perchè Bimota torna a correre. In fondo eri proprio tu a dire....’nata per correre’! Un caro saluto a te, Massimo!

da tutto lo staff Bimota, il Presidente, il Vicepresidente, gli amici bimotisti e tutti i Club Bimota del mondo.

L'ABBRACCIO DELLA MV AGUSTA

Castiglioni, Tamburini e la MV Agusta F4

Dopo una lunga malattia si è spento all’età di 70 anni Massimo Tamburini, riconosciuto come il più grande designer di moto al mondo. Tamburini per oltre 13 anni è stato a capo del centro di ingegneria e di progettazione MV Agusta - Centro Ricerche Castiglioni di San Marino, a cui ha dedicato una significativa parte della sua carriera, progettando con Claudio Castiglioni le moto Cagiva, Ducati e MV Agusta, riconosciute come le più belle al mondo. Tra queste i cultori del motociclismo annoverano innanzitutto le eccezionali MV Agusta F4 e Brutale. “Massimo Tamburini è una delle leggende dell’industria motociclistica. Voglio ricordarne la passione, l’entusiasmo e la determinazione. Era un grande designer e un grande progettista, ma soprattutto un vero appassionato di moto; ha lasciato una preziosa eredità alla nostra azienda e occupa un posto d’onore tra i grandi del motociclismo", ha dichiarato Giovanni Castiglioni, presidente di MV Agusta. "Il suo nome rimarrà nella storia per l’intuito geniale e il perfezionismo applicati a ogni più piccolo dettaglio".

TAGS:
Massimo Tamburini
Cagiva
Ducati
MV Agusta

I VOSTRI COMMENTI

frusiaron - 07/04/14

Condoglianze alla famiglia...

segnala un abuso

Ualalla - 07/04/14

Grande ORGOGLIO ITALIANO......addio grande Tamburini !!!!!!Che favola la sua 916(tutt'ora possessore)meravigliosa,la farò guidare a mio figlio !!!

segnala un abuso

LNDL RONALDO - 07/04/14

addio genio....e grazie per aver creato moto uniche nella storia...r.i.p

segnala un abuso