Tennis, Parigi Bercy: Fabio Fognini subito fuori

L'azzurro, nervosissimo e al limite dell'espulsione, battuto da Dimitrov in tre set (6-3, 5-7, 6-2)

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Fognini, Foto LaPresse

Esordio amaro per Fabio Fognini a Parigi Bercy. L'azzurro ha perso contro Grigor Dimitrov in tre set (6-3, 5-7, 6-2) in 1h53'. Brutta sconfitta per il numero 18 Atp, che con il bulgaro non riesce a imporre il suo gioco, si innervosisce nel primo set, rientra in partita nel secondo parziale, ma poi cede alla distanza mostrando il peggio del repertorio a fine partita tra lanci di racchetta e penalty point.

Scene già viste quando Fabio non è giornata. Ma Fognini non è John McEnroe e certi atteggiamenti in campo, alla fine, pesano sul risultato e non solo. Nel primo set il ligure perde completamente la testa sul 3-3, se la prende con l'arbitro e regala il primo parziale a Dimitrov, che riesce invece a mantenere la calma e a non farsi condizionare dalle scenate dell'azzurro. Il blackout di Fabio dura fino al 2-0 nel secondo set, poi il bulgaro si rilassa, il ligure recupera e chiude sul 7-5 dopo altri due cambi di inerzia del match. Infine l'ultimo set. Fognini va in vantaggio 1-0, ma è solo un fuoco di paglia: Dimitrov riprende subito in mano la partita infilando tre break consecutivi e chiudendo sul 6-2 mandando su tutte le furie l'azzurro, che si "sfoga" con la sua racchetta. Partita da dimenticare per Fognini, non solo sul piano tecnico/tattico.

TAGS:
Tennis
Fognini
Dimitrov
Parigi bercy

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento