Superbike, Melandri non fa regali: sua gara-2 a Magny Cours

Altra doppietta Aprilia, con il francese che si porta a 12 punti da Sykes

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Si deciderà all'ultima gara, in Qatar, il Mondiale Superbike 2014. Dopo Magny Cours, infatti, Sylvain Guintoli si è portato a soli 12 punti dal leader della classifica Tom Sykes. In gara-2, però, il francese non ha ricevuto l'aiuto di Marco Melandri, che è andato a vincere senza pensare alla "ragion di stato". Dal canto suo, invece, l'inglese della Kawasaki ha chiuso ancora quarto, questa volta battuto da Leon Haslam (Honda).

IngrandisciDisattiva slideshow
Foto 1

Foto 2

Foto 3

Foto 4

Foto 5

Foto 6

Foto 7

Foto 8

Foto 9

Foto 10

Foto 11

Foto 12

Foto 13

Foto 14

Foto 15

Foto 16

Foto 17

Foto 18

Foto 19

Foto 20

Foto 21

Foto 22

Foto 23

Ufficio Stampa

Foto 24

Ufficio Stampa

Foto 25

Ufficio Stampa

Foto 26

Ufficio Stampa

Foto 27

Foto 28

Foto 29

Foto 30

Ufficio Stampa

Foto 31

Foto 32

Foto 33

Foto 34

Foto 35

Foto 36

Foto 37

Ufficio Stampa

Foto 38

Ufficio Stampa

Foto 39

Ufficio Stampa

Foto 40

Ufficio Stampa

Foto 41

Ufficio Stampa

Foto 42

Ufficio Stampa

Foto 43

Ufficio Stampa

Foto 44

Foto 45

Ufficio Stampa

Foto 46

Ufficio Stampa

Foto 47

Ufficio Stampa

Foto 48

Ufficio Stampa

Foto 49

Ufficio Stampa

Foto 50

Ufficio Stampa

Foto 51

    Per Melandri si tratta della sesta vittoria in stagione nonché nelle ultime dodici gare, per un totale di diciannove successi nella competizione. Dietro la coppia ufficiale di Noale, Haslam ha avuto la meglio su Sykes, grazie ad un sorpasso incredibile all'esterno nel corso del penultimo passaggio. Quinta e sesta posizione per i due piloti del 3C Racing Team Ducati Lorenzo Lanzi e Max Neukirchner, presenti a questo round in qualità di wildcard e seguiti da Loris Baz (Kawasaki), Claudio Corti (MV Agusta), Chaz Davies (Ducati) e Niccolò Canepa (Ducati), primo classificato della categoria EVO. Fabien Foret (Kawasaki) chiude la sua carriera in WSBK con un undicesimo posto, a precedere la coppia BMW composta da Gabor Rizmayer e Imre Toth. Nuovamente a terra entrambi i piloti Suzuki Eugene Laverty ed Alex Lowes, con l’irlandese che, a differenza di gara-1, non è riuscito a riprendere la via della pista, oltre a Davide Giugliano (Ducati). Si è chiuso con un ritiro il weekend francese di Toni Elias (Aprilia), tornato ai box a conclusione del giro di warm up.

    LA CLASSIFICA DI GARA-2

    1. Melandri (Aprilia) 19 giri/83.809 km in 36'25.402 media 138.058 km/h; 2. Guintoli (Aprilia) 2.669; 3. Haslam (Honda) 16.450; 4. Sykes (Kawasaki) 20.759; 5. Lanzi (Ducati) 46.689; 6. Neukirchner (Ducati) 58.490; 7. Baz (Kawasaki) 1'03.100; 8. Corti (MV Agusta) 1'24.699; 9. Davies (Ducati) 1'27.899; 10. Canepa (Ducati) 1'51.706; 11. Foret (Kawasaki) 1 Lap; 12. Rizmayer (BMW) 2 Laps; 13. Toth (BMW) 2 Laps; RT. Staring (Kawasaki); RT. Laverty (Suzuki); RT. Fores (Ducati); RT. Guarnoni (Kawasaki); RT. Rea (Honda); RT. Barrier (BMW); RT. Morais (Kawasaki); RT. Giugliano (Ducati); RT. May (EBR); RT. Lowes (Suzuki); RT. Yates (EBR); RT. Elias (Aprilia); RT. Salchaud (MV Agusta); NS. Andreozzi (Kawasaki).

    LA CLASSIFICA MONDIALE

    1. Sykes 378; 2. Guintoli 366; 3. Melandri 312; 4. Rea 301; 5. Baz 282; 6. Davies 195; 7. Haslam 176; 8. Giugliano 162; 9. Laverty 154; 10. Elias 151; 11. Lowes 126; 12. Salom 95; 13. Canepa 65; 14. Guarnoni 45; 15. Barrier 38; 16. Camier 37; 17. Corti 25; 18. Morais 24; 19. Andreozzi 21; 20. Foret 20; 21. Lanzi 19; 22. Neukirchner 17; 23. Scassa 16; 24. Staring 14; 25. Rizmayer 7; 26. Allerton 6; 27. Bos 5; 28. Toth 5; 29. Goi 5; 30. Russo 5; 31. Pegram 2; 32. Fabrizio 2; 33. Lanusse 1.

    DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

    Superbike: Melandri avrebbe dovuto lasciar vincere a Guintoli anche gara-2?

    TAGS:
    Superbike
    Magny Cours
    Aprilia
    Guintoli
    Melandri
    Sykes
    Kawasaki
    Rea

    I VOSTRI COMMENTI

    curricurri64 - 08/10/14

    bravo melandri ke ha animato il blog.
    anke baz ha ceduto la posizione a sykes in gara1 poi nella seconda si e steso.
    guintoli sta cercando di stare sempre davanti a tom,a fine gara ha dichiarato ke si aspettava ke marco lo aspettasse,ma lui ha preferito riscuotere i soldi sicuri degli sponsor.

    segnala un abuso

    maxeem - 08/10/14

    e cmq stoner come rossi o lorenzo sono anche un altro livello di piloti, melandri poteva anche ragionare diversamente visto che è fuori da ogni gioco!! francamente non lo capisco adesso rischia anche il posto o comunque di non essere piu ben voluto dalla proprietà!! io sarei molto arrabbiato se fossi colaninno!!

    segnala un abuso

    Paperinik649 - 08/10/14

    Inutile dire che quoto chi sostiene che Melandri ha sbagliato. Doveva aiutare il compagno, perchè è vero che la squadra punta al titolo Costruttori, ma portare il titolo piloti è anch'essa una montagna di importanza. Quindi nel momento in cui sei un dipendente devi obbedire alle indicazioni, possono anche non piacerti ma sei pagato anche per accettare queste cose, altrimenti o non ti fai pagare o cambi squadra.
    Quindi è vergognoso questo comportamento! Detto ciò deve vincere Sykes!

    segnala un abuso

    meteor02 - 08/10/14

    robi440
    io nn ricordo tutti i nik con i quali ho discusso all epoca (son passati 2 anni)
    ma ricordo benissimo che quando dicevo che sarebbe stato giusto che casey aiutasse dany son saltati fuori decine di PURISTI a darmi addosso dicendo che ha ragione casey, deve vincere il piu forte ecc ecc.
    ORA MI STUPISCO DI NN VEDER NESSUNO DI QUESTI PURISTI.
    tu ti infastidisci ogni volta che leggi il nome di casey ma nn è colpa mia se l'ultimo episodio del genere aveva lui per protagonista.

    segnala un abuso

    Mr SBK - 07/10/14

    Io credo che essendo nella squadra Aprilia dovrebbe aiutare la squadra nel momento del bisogno.
    E' vero, il pilota di punta era lui e per un motivo o per l'altro, adesso il suo compagno è in lotta per il mondiale anche se lui è tornato dove avrebbe dovuto essere da subito.
    Detto questo, è stato fantastico su Virgin quando ha detto che il mondiale non deve vincerlo lui a Guintoli che ha vinto 2 gare in anno. Una volta va bene aiutarlo ma Natale arriva una volta sola, non tutti i giorni

    segnala un abuso

    sirrobert - 07/10/14

    @meteor
    Scusa ma tu sei ossessionato da Stoner?
    Lo tiri in ballo in continuazione,manca solo che se Villopoto batterà Tony sia colpa di Stoner!!

    segnala un abuso

    robi440 - 07/10/14

    meteor Ormai ci" conosciamo" da tempo....mi infastidisce che tiri in ballo Stoner x creare polemiche,inutli in qst. post....ora mettiamo che scappa un altro e dice che ce l'ha con tutti quelli che infamarono Stoner e ora difendono Melandri e che ha riconosciuto i nik.... e giu' polemiche....x questo dico rivolgiti direttamente all' interessato/i....tutto qua.

    segnala un abuso

    stilix - 07/10/14

    Marco Melandri è il Noryuki Haga italiano, gran talento, un po' di sfortuna, forse il difetto di non crederci e volerlo (inconsiamente) fino in fondo. A parte qualche anno particolarmente orribile (ducati tanto per dire, Kawa e infini di nuovo Honda) Melandri è sempre stato un top 5 e molte volte un top 3. Mi sembra assurdo criticarlo quando poi alcuni esaltano il Dovi (ottimo pilota che stimo molto) che non ha fatto sicuramente meglio di lui.

    segnala un abuso