Superbike: Jonathan Rea domina in gara1 a Imola

Davies porta la Ducati sul podio, davanti alla Kawasaki di Sykes, 3°. Difficoltà per l'Aprilia, con Guintoli 5° e Melandri 6°

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

Il poleman Jonathan Rea (Honda) si conferma l'uomo più veloce di Imola, dominando letteralmente gara1. Grande lotta per il podio, con Davies (Ducati) che trova lo spunto per il 2° posto, precedendo Sykes (Kawasaki). Sfida per il 4° posto vinta invece da Baz (Kawasaki) che resiste all'attacco di Guintoli (Aprilia). Solo 6° Melandri (Aprilia) davanti alle Suzuki di Laverty e Lowes. Caduto Giugliano (Ducati), ritirato Canepa (Ducati EVO).

Rea firma una partenza esplosiva come un tuono, subito marcato dalle due Aprilia di Melandri e Guintoli, e con la Ducati di Davies in scia. Le Kawasaki sono lì con loro, seguite poi da Giugliano. In un accesso di fiducia, però, tira dritto Guintoli, che perde posizioni, ma rientra e riesce a restare col grupo dei primi. Poco dopo sbaglia anche Melandri, che lascia Davies e Sykes alle spalle di un Rea ormai impegnato in un efficace tentativo di fuga. L'Aprilia non appare a punto col setting, muovendosi molto, troppo, e costringendo i suoi piloti ad impegnarsi parecchio per tenere il passo dell'agguerrita concorrenza.

Con Rea stabilmente al comando, sono quindi Davies, Sykes, Guintoli e Baz, che si trovano in lotta per il podio. Melandri deve invece cedere il passo a Giugliano. Ma è ancora Guintoli che sferra un attacco deciso e si porta al secondo posto. Mentre finisce la gara di Canepa, messo k.o. da un problema al freno: ritirato dopo un dritto a gran velocità di quelli da mettere paura.

Parte invece secco l'anteriore della Ducati e Giugliano che vola nella polvere, vedendo sfumare così una bella rimonta. Ultimi giri con Davies che passa Guintoli e gli sfila la seconda piazza, imitato subito da Sykes. Tom prova ad infilare l'Aprilia, ma finisce dritto, tagliando la variante. Posizione ceduta poco dopo, con una manovra che innesca però una bagarre a quattro piloti, gomito-a-gomito in variante. Un duello da cui emerge ancora Davies, che precede Sykes, bravo a riprendersi ail terzo posto. Non resiste invece Guintoli, che nelle ultime curve si vede beffare anche da Baz. Più staccato invece Melandri non riesce a tenere il passo, costretto a gestire la sesta piazza con le Suzuki di Laverty e Lowes dietro, ma lontane. Finisce con Rea che passa sotto la bandiera a scacchi con oltre +4"5 di vantaggio, sul podio con Davies e Sykes. Nel mondiale Tom resta leader con 124 punti, ma alle sue spalle arriva proprio Rea con 114.

Risultati: 1. Rea (Honda) 19 giri/93.784 km in 34'14.829 media 164.307 km/h; 2. Davies (Ducati) 4.511; 3. Sykes (Kawasaki) 6.492; 4. Baz (Kawasaki) 8.434; 5. Guintoli (Aprilia) 9.134; 6. Melandri (Aprilia) 14.925; 7. Laverty (Suzuki) 19.973; 8. Lowes (Suzuki) 21.582; 9. Elias (Aprilia) 28.781; 10. Haslam (Honda) 31.245; 11. Camier (BMW) 40.996; 12. Salom (Kawasaki) 55.372; 13. Scassa (Kawasaki) 55.899; 14. Guarnoni (Kawasaki) 1'04.402; 15. Andreozzi (Kawasaki) 1'23.074; 16. Foret (Kawasaki) 1'23.324; 17. Morais (Kawasaki) 1'36.763; 18. Corti (MV Agusta) 1'36.942; 19. Sebestyen (BMW) 1'43.545; 20. Toth (BMW) 1'43.819; RT. Giugliano (Ducati); RT. Fabrizio (Kawasaki); RT. Yates (EBR); RT. Canepa (Ducati); RT. Goi (Ducati); NS. May (EBR); SH. Iddon (Bimota) 55.174; SH. Badovini (Bimota).

TAGS:
Superbike
SBK
Ducati
Aprilia
BMW
Kawasaki
Honda
Suzuki
Bimota
MV Agusta
F4 RR
CBR1000RR
GSX R1000
1199R Panigale
EBR 1199 RX
BB3
EVO
RSV4 1000 Factory
S1000RR HP4
ZX 10R
Eugene Laverty
Marco Melandri
Tom Sykes
Davide Giugliano
Chaz Davies
Jonathan Rea
Leon Haslam
Leon Camier
Michel Fabrizio
Ayrton Badovini
Niccolò Canepa
Max Neukirchner
Derivate di serie
Althea Racing
Crescent Suzuki
Team Pedercini
Alstare
Claudio Corti
Kawasaki Racing
Luca Scassa
Alex Lowes
Yakhnich
Grillini
Toth
Hero EBR
Yates
May
Motori BMW
Imola
Gara1

I VOSTRI COMMENTI

Paperinik649 - 11/05/14

Davvero Giugliano, non cadere, cerca dia rrivare a podio.

Diverse modifiche per Sykes per Gara 2 spero che riesca a tenere il passo di Rea!

segnala un abuso

robi440 - 11/05/14

In questo momento,Rea in assoluto, è il pilota simbolo della SBK...pur non avendo mai vinto il titolo.Mitico!

segnala un abuso

rossonerisiamnoi - 11/05/14

Come ho già scritto ieri, se Honda desse una moto migliore a Rea, ci sarebbe un altro pilota a lottare per il mondiale
Gran gara di Davies e podio un pò sudato per Sykes
Brutto errore di Giuliano, gara mediocre di Melandri

segnala un abuso

gilles27 - 11/05/14

strano...un casca mai giugliano...

segnala un abuso

robi440 - 11/05/14

Garone di Davies...finalmente...continua cosi' Chaz!! Rea incontenibile...dietro di loro le Kawasak'(e i loro piloti) battono L'Aprila e i suoi piloti....Melandri si è battuto,gli va' reso merito x questo...ma assolutamente non riesce ad interpretare questa moto e metterla a punto.Peccato per giugliano.Sykes rimane il favorito x il titolo,anche quest'anno.

segnala un abuso