Roma, Villas Boas piace a tutti

Lo Special Two piace a mezza Europa

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Villas Boas, foto AP

In Portogallo già lo considerano il 'nuovo Mourinho' ma lui - che con l'ex tecnico dell'Inter ha rotto i rapporti dopo avergli fatto da vice - punta a superare il maestro. Villas Boas, lo Special Two per modo di fare e successi sul campo, è l'allenatore più in voga del momento e dopo i successi col Porto è l'oggetto del desiderio anche in Italia. Genoa, Inter, Juventus e Roma lo vogliono ma il portoghese sembra essersi già promesso al Liverpool.

L'ultima impresa è arrivata in Coppa di Portogallo. Dopo aver trionfato in campionato senza subire l'onta della sconfitta, il Porto di Villas Boas - sempre sul campo del Benfica, gli odiati rivali, dove han festeggiato il titulo -, ha conquistato la finale ribaltando lo 0-2 dell'andata con un perentorio 3-1. Per la serie non si molla nulla visto che i biancoblu sono lanciati anche in Europa League alla conquista di quel trionfo che manca proprio dall'era Mourinho. E in panchina dalle parti di Oporto c'è uno che a Mourinho assomiglia molto. Stessa grinta, stesso modo un po' sbruffone di fare, stesso rapporto coi giornalisti ma soprattutto stesse vittorie a soli 33 anni. Tutto questo a Villas Boas è valso il nomignolo di Special Two e una serie infinita di proposte per le panchine di mezza Europa. Il primo club in Italia ad accorgersi del nuovo fenomeno della panchina - che esordì ancora minorenne come collaboratore di Robson proprio al Porto - è stato il Genoa. Dopo i rossoblu le imprese del portoghese hanno attirato anche i grandi club come Inter - forse speranzoso di trovare un nuovo Mourinho al momento ancora low cost - e Juventus che, rifondazione per rifondazione, potrebbe ripartire con un progetto tutto nuovo sperando di pescare il jolly lusitano. Infine la nuova Roma americana, con Guardiola destinato a rimanere un sogno costoso nonostante un Ancelotti a un passo, anche i giallorossi hanno subito il fascino dell'allenatore del Porto.

Non solo l'Italia però è rimasta abbagliata dai successi di Villas Boas. Il modo perentorio e lo spettacolo sul campo offerto dalla squadra lusitana in Europa League ha affascinato società sparse tra Liga, Bundesliga e Premier. Se il tecnico dovesse portare al successo il Porto in Europa League, proprio come Mourinho alla prima esperienza da tecnico in un grande club, c'è da scommetterci che intorno al suo nome non ci sarebbero più solo speculazioni ma una serie di offerte concrete da prendere in considerazione. Troppe infatti sarebbero le coincidenze tra i due Special per non provare ad ingaggiarlo prima che sia troppo tardi ma c'è un però. Fonti vicine al tecnico di Oporto hanno infatti assicurato che Villas Boas resterà in Portogallo un'altra stagione per tentare l'assalto alla prossima Champions League per poi trasferirsi in Premier League con la promessa già fatta al Liverpool. Dal Porto alla Premier con un viaggio di sola andata dopo i trionfi, vi ricorda qualcuno?

I VOSTRI COMMENTI

interlele - 24/04/11

mi piacerebbe vederlo all'inter dato che il ciclo e' finito e l'inter ha bisogno di una ventata di freschezza: viviano naga samuel lucio vargas parolo cambiasso stankovic snaijder eto'o pazzini

segnala un abuso

sep1989 - 21/04/11

Giovane per un progetto da grande squadra...vi immaginate la formazione che potrebbe utilizzare questo signore?E i nomi che chiederebbe per il mercato??una juve da sogno...Immagino x ora solo il tridente d attacco Hulk-Matri-krasic dietro sulla trequarti Quagliarella o Del piero e un centrocampo con melo(pirlo)Montolivo.

segnala un abuso

fronzaquattro - 21/04/11

Giovane di grandissimo valore. Sarebbe un ottimo costruttore per una nuova Juve

segnala un abuso