Tennis, Serena Williams vince gli Us Open

Finale maratona: Victoria Azarenka battuta in tre set (7-5, 6-7, 6-1)

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

STEFANO RONCHI

Serena Williams, Foto Reuters

Serena Williams regina incontrastata di New York. Dopo la vittoria del 2012, l'americana bissa infatti il successo agli Us Open contro la numero due del ranking Victoria Azarenka, conquistando il quinto trofeo sul cemento di Flushing Meadows e il 17° Slam in carriera come Roger Federer. Dopo quasi tre ore di gioco, la numero uno del mondo batte la bielorussa in tre set con il punteggio di 7-5, 6-7, 6-1.

All’Arthur Ashe soffia un vento fastidioso. Serena lo soffre, litiga con la gonna, si innervosisce, vacilla, va in vantaggio, si fa rimontare, ma alla fine esce dal campo alzando le braccia al cielo dopo aver giocato la finale più lunga della storia del torneo femminile mai vista agli Us Open (2h e 48'). Fino al 5-5 del primo set l'Azarenka tiene testa alla numero uno del ranking, non arretra, gioca bene, ma nel momento cruciale perde lucidità e freddezza, lasciando spazio ai colpi di Serena, che ritrova servizio, potenza e ritmo di gioco. Il primo set si decide al decimo gioco: sul 5-4 per la bielorussa, dopo due doppi falli, la Williams trema, ma riesce a tenere il servizio e subito dopo ad alzare il ritmo e ad andare in vantaggio 6-5. Chiudere il primo parziale per l'americana poi è un gioco da ragazzi.

Un brutto colpo per l'Azarenka, che dopo aver fatto match alla pari con Serena, apre il secondo set perdendo subito il turno di battuta e lanciando piccoli segnali di resa. Tradita dal servizio, la bielorussa non riesce più a mettere i piedi in campo, a dare profondità ai suoi colpi e a muovere l'avversaria, che invece sente avvicinarsi la vittoria e gioca con più scioltezza e precisione fino al 4-1. Sembra tutto fatto, poi il blackout. Sopra di due break, Serena si rilassa e si fa rimontare fino al 5-5, concedendo all'avversaria la chance per rientrare in partita. Vika ringrazia e vince il secondo set al tie-break, con l'americana che lancia la racchetta in campo.

Tutto da rifare, si riparte. Il terzo set è tutto targato Williams. La statunitense resetta la memoria e rientra in campo come se non fosse successo niente. L'Azarenka corre su tutte le palle, ma al quarto game è costretta a cedere il turno di servizio, lanciando Serena verso il successo. Spinta dalle prime a 190 km/h, la regina del circuito torna in vantaggio 4-1 come nel secondo set, ma questa volta non si fa sorprendere, rimane concentrata e picchia duro fino alla fine. Dall'altra parte della rete Vika invece perde di incisività e crolla, cedendo alla distanza sotto i colpi sempre più precisi e potenti dell'americana. Serena è ancora la regina di New York, ancora lacrime amare per l'Azarenka.

TAGS:
Tennis
Us open
Finale
Serena williams
Azarenka

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento