Motocross, Cairoli domina anche in Brasile

Doppietta a Beto Carrero e primo posto in classifica sempre più saldo

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Come in Thailandia, Antonio Cairoli ha messo a segno una splendida doppietta, che gli è valsa il successo in Brasile, terza prova del Mondiale motocross. A Beto Carrero il siciliano della Ktm ha vinto d'autorità entrambe le manche della MXGP, precedendo nella classifica del GP Desalle (Suzuki), due volte terzo, e van Horebeek (Yamaha), secondo e quarto. Grazie a questa vittoria Cairoli ha allungato nella generale, portandosi a +30 su Paulin, secondo in gara-2, e van Horebeek.

Una partenza della MXGP (foto mxgp.com)

Cairoli, 65 GP vinti in carriera con questo, è partito alla grande e nella prima manche, nonostante non sia uscito benissimo dal cancelletto (era appena nei dieci) ha subito dato il via a una furiosa rimonta. Poco per volta si è portato in scia al fuggitivo Jeremy van Horebeek e a metà gara lo ha fulminato con un sorpasso deciso. Da lì in poi è stata una cavalcata solitaria, con tanto di show nell'ultimo giro. Alle sue spalle si è piazzato il sempre più veloce belga del team Rinaldi, mentre il podio di frazione è stato completato da Clement Desalle. Appena fuori dalla "top 3" le due Honda ufficiali di Max Nagl ed Evgeny Bobryshev, entrambi protagonisti di una buona prestazione, sopratutto per quanto riguarda il tedesco. Solo sesto il grande rivale di Cairoli, Gautier Paulin (Kawasaki), che ha dovuto fare gli straordinari per rimediare a una partenza opaca e a una caduta. Buona nona piazza per un David Philippaerts (Yamaha) un po' "gambero", mentre Davide Guarneri ha portato la TM al 16° posto dopo essere scattato ventesimo. Delusione per Kevin Strijbos (Suzuki) e Steven Frossard (Kawasaki), rispettivamente 13° e 14° in seguito a cadute e problemi. Nella seconda gara Cairoli è partito quarto e ha ingaggiato una bella battaglia con Desalle per il secondo posto. Quindi si è messo alla caccia di Paulin, partito come un fulmine davanti a tutti. Nemmeno il tempo di capire cosa stava succedendo e il francese si è ritrovato alle spalle del sette volte iridato. E' stato il sorpasso che ha messo la parola fine sulla gara, almeno per quanto riguarda la prima posizione, nonostante una botta rimediata ancora alla caviglia sinistra. Dietro, infatti, hanno continuato a darsi battaglia e alla fine Paulin e Desalle sono riusciti a mantenre le posizioni sul podio. Ancora positivo van Horebeek, quarto davanti a Nagl. Riscatto di Strijbos, sesto, mentre è apparso ancora in ombra Frossard e Bobryshev è stato penalizzato da una caduta in avvio e una a due giri dal termine. Non hanno brillato neppure Philippaerts e Guarneri (subito a terra), giunti 14° e 16°.

MX2: TONUS VINCE E PRENDE LA TESTA
Nella MX2, assente il leader della classifica Jeffrey Herlings, costretto al forfait per un infortunio rimediato alla spalla durante una gara del campionato olandese, si è scatenata la lotta per la vittoria. Alla fine ha prevalso lo svizzero della Kawasaki, Arnaud Tonus, che ha conquistato il GP grazie al successo nella prima manche e al secondo posto alle spalle dell'olandese Glenn Coldenhoff (Suzuki) in gara-2. Punti che gli hanno permesso di balzare al comando della classifica generale. Nella graduatoria finale alle spalle di Tonus si sono piazzati lo stesso Coldenhoff (quinto in apertura) e Max Anstie (Yamaha), due volte quarto. Sul podio di manche sono saliti anche Ferrandis e Febvre, secondo e terzo nella prima uscita, e Gajser, terzo in chiusura. Disastro per il vice iridato Jordi Tixier (Ktm): cadute a raffica e solo due dodicesimi posti. Domenica amara per Alessandro Lupino. Dopo essere stato costretto al ritiro in gara-1 per la rottura della leva del cambio della sua Kawasaki (mentre era in rimonta attorno a metà gruppo), nella seconda non era scattato benissimo, ma si era portato fino al sesto posto, prima di una caduta: alla fine ha chiuso ottavo.

LE CLASSIFICHE

MXGP
Gara-1 top ten
: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 35:20.774; 2. Jeremy Van Horebeek (BEL, Yamaha), +0:15.869; 3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:20.205; 4. Maximilian Nagl (GER, Honda), +0:23.385; 5. Evgeny Bobryshev (RUS, Honda), +0:38.482; 6. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:40.168; 7. Todd Waters (AUS, Husqvarna), +0:40.489; 8. Joel Roelants (BEL, Honda), +0:42.346; 9. David Philippaerts (ITA, Yamaha), +0:48.790; 10. Rui Goncalves (POR, Yamaha), +0:50.241.
Gara-2 top ten: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 35:51.801; 2. Gautier Paulin (FRA, Kawasaki), +0:05.250; 3. Clement Desalle (BEL, Suzuki), +0:08.899; 4. Jeremy Van Horebeek (BEL, Yamaha), +0:12.086; 5. Maximilian Nagl (GER, Honda), +0:17.009; 6. Kevin Strijbos (BEL, Suzuki), +0:20.798; 7. Rui Goncalves (POR, Yamaha), +0:47.380; 8. Matiss Karro (LAT, KTM), +0:50.317; 9. Steven Frossard (FRA, Kawasaki), +0:52.792; 10. Todd Waters (AUS, Husqvarna), +0:55.113.
Classifica generale: 1. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 142 punti; 2. Gautier Paulin (FRA, KAW), 112 p.; 3. Jeremy Van Horebeek (BEL, YAM), 112 p.; 4. Clement Desalle (BEL, SUZ), 111 p.; 5. Maximilian Nagl (GER, HON), 110 p.; 6. Kevin Strijbos (BEL, SUZ), 73 p.; 7. Steven Frossard (FRA, KAW), 68 p.; 8. Todd Waters (AUS, HUS), 68 p.; 9. Evgeny Bobryshev (RUS, HON), 67 p.; 10. Joel Roelants (BEL, HON), 61 p.

MX2
Gara-1 top ten
: 1. Arnaud Tonus (SUI, Kawasaki), 35:30.500; 2. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +0:13.621; 3. Romain Febvre (FRA, Husqvarna), +0:15.684; 4. Max Anstie (GBR, Yamaha), +0:16.672; 5. Glenn Coldenhoff (NED, Suzuki), +0:26.901; 6. Aleksandr Tonkov (RUS, Husqvarna), +0:29.197; 7. Valentin Guillod (SUI, KTM), +0:30.725; 8. Petar Petrov (BUL, Yamaha), +0:33.119; 9. Jose Butron (ESP, KTM), +0:35.951; 10. Jeremy Seewer (SUI, Suzuki), +0:37.658.
Gara-2 top ten: 1. Glenn Coldenhoff (NED, Suzuki), 36:33.018; 2. Arnaud Tonus (SUI, Kawasaki), +0:07.947; 3. Tim Gajser (SLO, Honda), +0:14.954; 4. Max Anstie (GBR, Yamaha), +0:19.783; 5. Valentin Guillod (SUI, KTM), +0:21.869; 6. Jeremy Seewer (SUI, Suzuki), +0:35.115; 7. Aleksandr Tonkov (RUS, Husqvarna), +0:40.215; 8. Alessandro Lupino (ITA, Kawasaki), +0:41.676; 9. Jose Butron (ESP, KTM), +0:42.322; 10. Dylan Ferrandis (FRA, Kawasaki), +0:44.807.
Classifica generale: 1. Arnaud Tonus (SUI, KAW), 112 punti; 2. Glenn Coldenhoff (NED, SUZ), 110 p.; 3. Dylan Ferrandis (FRA, KAW), 107 p.; 4. Jeffrey Herlings (NED, KTM), 97 p.; 5. Romain Febvre (FRA, HUS), 96 p.; 6. Aleksandr Tonkov (RUS, HUS), 87 p.; 7. Max Anstie (GBR, YAM), 77 p.; 8. Jordi Tixier (FRA, KTM), 77 p.; 9. Jose Butron (ESP, KTM), 74 p.; 10. Tim Gajser (SLO, HON), 63 p.

TAGS:
Motocross
GP Brasile
Cairoli

I VOSTRI COMMENTI

bixio2110 - 31/03/14

Immenso Tony!

segnala un abuso

robytito - 31/03/14

Il 222 e' un FENOMENO!!! Grande TONY!!!!!!

segnala un abuso

RoVi2013 - 30/03/14

Altro che Rossiiiii.....

segnala un abuso