Dakar 2015, 10.a tappa: orgoglio Barreda, Al-Attiyah vola

Tra le moto tris dello spagnolo, ormai fuori dai giochi nella generale dove allunga Coma. Sempre più leader tre le auto il Principe del Qatar

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Al-Attiyah (Afp)

L'orgoglio di Joan Barreda, la continuità di Nasser Al-Attiyah: i riflettori della decima tappa della Dakar 2015 sono tutti per loro. Tra le moto lo spagnolo della Honda torna al successo - il terzo in questa edizione - dopo i guai tecnici che lo hanno messo fuori dai giochi nella generale, dove in testa allunga la Ktm di Marc Coma. Tra le auto quarta vittoria per il Principe del Qatar, sempre più leader solitario con la sua Mini.

Dopo i problemi sul lago salato di Uyuni che lo hanno fatto scivolare dalla prima posizione ad oltre 4 ore dalla vetta, torna a ruggire Barreda nella tappa da Calama a Salta. Al ritorno in Argentina - al termine degli 891 chilometri, con 371 di speciale - esulta lo spagnolo ma sorride pure Coma che si piazza alle sue spalle: il campione in carica, a caccia della sua quinta Dakar, guadagna ancora sul diretto concorrente Goncalves, oggi quinto e adesso a con un ritardo di 7'35". Continua inarrestabile invece tra le macchine la marcia di Al-Attiyah: il Principe del Qatar vince la tappa davanti a Terranova, quinto il sudafricano De Villiers che adesso vede la vetta lontana ben 28'22". Nei quad acuto del paraguaiano Augusto Nelson Sanabria Galeano, ma il leader della corsa rimane nettamente il polacco Sonik, mentre nei camion vince Nikolaev che beffa Mardeev, il quale resta comunque davanti in classifica con oltre 13' di vantaggio.

TAGS:
Dakar

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento