Jacky Ickx festeggia i 70 anni

Inizio d'anno con compleanno per una leggenda del motorsport

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

ALBERTO PORTA

Jacky Ickx, il “Signore” delle corse, Monsieur Le Mans, ne fa 70. Senza dubbio il pilota più completo che si sia mai visto, senza contare il debutto sulle due ruote con vittorie nel trial. I numeri ci dicono che ha vinto 8 gran premi in Formula Uno, arrivando secondo nel mondiale in due occasioni, 1969 e 1970. Ci sono poi i 6 successi nella 24 Ore più famosa, il trionfo alla Parigi-Dakar, i titoli europei in Formula 2 e nel Turismo. Specialista del bagnato, guida raffinata, così come i suoi modi fuori dall’abitacolo.

Accettò con una leggera increspatura del volto il verdetto del “testa o croce” alla Dakar del 1989, quando la monetina lanciata da Jean Todt regalò la vittoria ad Ari Vatanen, perché il manager francese non voleva che i due compagni di squadra si “scannassero” nelle ultime tappe rischiando di compromettere il successo della Peugeot. Mai sopra le righe, molto spesso sui podi, ferrarista a ruote coperte e scoperte per un sogno iridato mai avveratosi, almeno in Formula Uno, perché nei prototipi il titolo arrivò nel 1982 e l’anno successivo con la Porsche. Mai più in pista dopo il 1985, chiuso con il tragico incidente in cui perse la vita Stefan Bellof, delle piste desertiche Ickx si innamorò, tanto da diventare co-organizzatore del Rally dei Faraoni. Da direttore di gara, fece infuriare Ayrton Senna a Montecarlo, 1984, quando la rimonta del brasiliano su Alain Prost fu interrotta dalla decisione presa da Ickx di chiudere una gara flagellata dalla pioggia. Adesso Monsieur Le Mans lo vedi qualche volta ai gran premi, anche quelli del motomondiale. Scambia volentieri quattro chiacchiere sfoderando un grande carisma, quello che, titoli o meno, ha sempre avuto.

TAGS:
Ickx
F1
Dakar

I VOSTRI COMMENTI

controdivoi - 01/01/15

ci ha privato di un talento purissimo come Stefan Bellof,un gesto imperdonabile.Talmente altezzoso da non dargli strada facendolo sfracellare all'Eau Rouge.Che sfide sarebbero state con Senna...

segnala un abuso