MotoGP, Lorenzo e Rossi i più veloci nei test di Valencia

Discreto esordio di Crutchlow sulla Ducati: sesto. Assenti Marquez e Pedrosa

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Valentino Rossi (motogp.com)

Senza le Honda Hrc in pista, la prima giornata dei test 2014 della MotoGP a Valencia è stata dominata dalle Yamaha. Il più veloce è stato Lorenzo con il tempo di 1'31"257, davanti a Rossi per soli 93 millesimi. Discreto esordio per Crutchlow sulla Ducati: l'inglese ha chiuso sesto a 0"797 da Lorenzo. Meglio di lui con la Desmosedici hanno fatto Iannone e Dovizioso, quarto e quinto a sei decimi. Decimo il campione della Moto2, Pol Espargaro (Yamaha).

Cal Crutchlow

Nel box Yamaha si è lavorato soprattutto sulla centralina della Magneti Marelli con software di Iwata oltre ad alcuni particolari di ciclistica. Al contrario di Jorge Lorenzo, Valentino Rossi, affiancato dal suo nuovo capotecnico Silvano Galbusera, si è concentrato soprattutto sulla nuova M1 anche se, come il compagno spagnolo, ha stabilito il suo tempo più veloce con la versione 2013. La migliore, nonché unica, delle Honda in pista è stata quella di Stefan Bradl, ottimo terzo con un tempo inferiore a quello fatto segnare domenica in gara. Il tedesco non aveva alcuna novità da provare e si è spinto fino all'1'31"751. Dietro Yamaha e Honda, ecco le Ducati. Con Gigi Dall'Igna per la prima volta vestito di rosso, gli occhi erano tutti per Cal Crutchlow. L'inglese, accompagnato dal fido Daniele Romagnoli, ha impiegato un po' a prendere le misure alla moto, ma alla fine si è avvicinato al tempo di Andrea Dovizioso, migliorando di tre decimi il suo in gara con la Yamaha. "Ovviamente la situazione è completamente diversa da quella a cui ero abituato. Sono contento di come stiamo lavorando, naturalmente non cambieremo le cose da un giorno all'altro, ma è stato un primo passo positivo", ha commentato Crutchlow. Davanti ai piloti della squadra ufficiale si è piazzato Andrea Iannone, mentre il collaudatore Michele Pirro e Yonny Hernandez, fresco di riconferma nel team Pramac, anche se nel 2014 guiderà una Desmosedici "Open", hanno chiuso settimo e ottavo. Prima uscita in MotoGP per il fresco iridato della Moto2, Pol Espargaro, sulla M1 del team Tech3, che ha girato tanto, ma si è fermato a 1"9 da Lorenzo.

C'era curiosità anche per capire il potenziale delle nuove moto "Open", le varie production racer di Honda e Yamaha. Ad accendere il motore è stata la RCV1000R affidata a Hiroshi Aoyama, mentre Nicky Hayden, suo compagno nel team Aspar, proverà martedì. Il giapponese, comunque, non è andato oltre il )° posto a 1"7 da Lorenzo. Decisamente più staccato Scott Redding con la moto del team Gresini, ancora pesantemente condizionato dalla frattura al polso sinistro. Quanto agli altri, il team Avintia ha schierato Mike Di Meglio, mentre nel box PBM si è visto Randy de Puniet anche se sull'Art è salito solo Michael Laverty. In pista sono scese solo 14 moto: tra gli assenti, oltre a Marquez e Pedrosa, anche le Yamaha Open di Edwards e Aleix Espargaro, Bautista e Smith, tutti attesi per le ultime due giornate. La MotoGP, infatti, resterà in pista a Valencia fino a mercoledì e il secondo giorno di test potrà essere ancora seguito in diretta streaming su sportmediaset.it e sull'app di Sportmediaset dalle ore 11 alle 14.

I TEMPI DELLA PRIMA GIORNATA

1. Jorge Lorenzo (SPA) Yamaha Factory Racing 1'31.257
2. Valentino Rossi (ITA) Yamaha Factory Racing 1'31.350
3. Stefan Bradl (GER) LCR Honda MotoGP 1'31.751
4. Andrea Iannone (ITA) Pramac Racing 1'31.925
5. Andrea Dovizioso (ITA) Ducati Team 1'31.943
6. Cal Crutchlow (GBR) Ducati Team 1'32.054
7. Michele Pirro (ITA) Ducati Test Team 1'32.698
8. Yonny Hernandez (COL) Pramac Racing 1'32.745
9. Hiroshi Aoyama (JPN) Power Electronics Aspar 1'33.020
10. Pol Espargarò (SPA) Monster Yamaha Tech3 1'33.187
11. Scott Redding (GBR) Go&Fun Honda Gresini 1'34.195
12. Michael Laverty (GBR) Paul Bird Motorsport 1'34.378
13. Martin Bauer (AUT) Remus Racing Team 1'35.115
14. Mike Di Meglio (FRA) Avintia Blusens 1'36.304

TAGS:
MotoGP
Valencia
Rossi
Lorenzo
Crutchlow
Ducati
Yamaha

I VOSTRI COMMENTI

meteor02 - 15/11/13

Bessa74
a be allora questo cambia tutto il discorso, è chiaro che se è caduto al mugello è andato oltre al limite in tutte le gare....

segnala un abuso

Bessa74 - 15/11/13

meteor02 - No.MM al Mugello.... in gara... 3 giri dal termine... ghiaia.

segnala un abuso

meteor02 - 13/11/13

dimarzio34
tu dimentichi che mark era al debutto, è si caduto per cercare il limite ma l'ha fatto sempre in PROVA segno che in gara ha sempre usato la testa nn la guida al limite, nn mi sembra che lorenzo o casey siano caduti meno alla loro prima stagione con la diff che mark ha vinto il mondiale uno ha rischiato di ritirarsi e l'altro s'è chiamato rolling.,.
vorrei vedere anche io mark contro casey ma temo che questo nn succedra mai se nn in qualche test privato honda....

segnala un abuso

dimarzio34 - 12/11/13

meteor02 ...prova solo ad immaginare MArc con la sua guida come dice lui al limite a guidare una Ducati :))..Con la Honda si e spalmato bene in terra...con la Ducati forse sarebbe gia rotto ;)

segnala un abuso

grandecaseypducati - 12/11/13

Meteor 02,ma che paragoni fai ,rossi quest'anno non e' mai stato in lotta per il titolo fin dalla prima gara,quindi che pressione e che tranelli poteva fare a marquez .poi tanto di cappello a marquez ma vorrei vederlo a fare quello che ha fatto stoner con la ducati .stoner ha vinto con ducati e Honda e questa cosa fa bruciare il fegato ai suoi colleghi e detrattori.

segnala un abuso