Quartararo: "Tanto lavoro da fare davanti, ma la fiducia è alta"

Il campione del mondo del 2021 punta ancora sulla Casa giapponese nonostante la crisi di risultati dell'ultimo anno e mezzo

di
  • A
  • A
  • A
Quartararo: "Tanto lavoro da fare davanti, ma la fiducia è alta" - foto 1
© Yamaha Motor Racing Press Office

L'avvio del Mondiale in Qatar e Portogallo non ha riservato loro grandi soddisfazioni ma non ha impedito a Fabio Quartararo e alla Yamaha di confermare il loro legame per le due prossime stagioni della MotoGP. Un accordo destinato a portare ad otto gli anni di collaborazione il pilota nizzardi e la Casa giapponese. Undicesimo nella classifica generale con quindici punti (cinque racimolati a Losail, il doppio a Portimao), il Diablo campione del mondo della premier class - venticinque anni tra poco più di due settimane - può ora guardare con una importante certezza in più al lavoro che lo attende dal prossimo GP of the Americas del weekend centrale di aprile per riportare in alto la Casa di Iwata e prima di tutto alla vittoria che a Fabio manca da quasi due anni (GP Germania 2022).

Quartararo: "Tanto lavoro da fare davanti, ma la fiducia è alta" - foto 2
© Yamaha Motor Racing Press Office

È con grande piacere che Yamaha Motor Co. Ltd. conferma Fabio Quartararo come pilota ufficiale Yamaha per le stagioni MotoGP 2025 e 2026. Mantenere l'eccezionale talento francese nel Monster Energy Yamaha MotoGP Team era la massima priorità per la fabbrica di Iwata, che si sta impegnando al massimo per supportare Quartararo. La sua decisione di "rimanere con il team blu" è stata influenzata positivamente dal forte impegno che Yamaha ha profuso per tornare a vincere con il continuo sviluppo della YZR-M1. Pur essendo "solo" al loro quarto anno insieme, il binomio Quartararo-Yamaha è già considerato un binomio naturale tra gli appassionati di MotoGP. La partnership di successo ha portato Quartararo al primo titolo di Campione del Mondo MotoGP nel 2021, alla sua prima stagione con il Factory Team, e al titolo di Vice Campione nel 2022.

Altri punti salienti Yamaha nel curriculum di Quartararo sono le otto vittorie e i ventuno podi con il Factory Team nelle stagioni 2021-2024 finora, oltre alle tre vittorie e ai dieci podi con il team satellite nei due anni precedenti. Inoltre, si è assicurato 16 pole position e 41 partenze in prima fila su un totale di 93 weekend di Gran Premio in sella alla YZR-M1.Questi risultati, oltre alle sue innegabili capacità, alla sua impareggiabile motivazione e alla sua contagiosa personalità allegra, hanno fatto sì che Yamaha fosse pienamente fiduciosa nella sua partnership con il 24enne.

Quartararo: "Tanto lavoro da fare davanti, ma la fiducia è alta" - foto 4
© Getty Images

FABIO QUARTARARO

Sono super felice di annunciare che continuerò la mia avventura in blu. Lo scorso inverno Yamaha mi ha dimostrato di avere un nuovo approccio e una nuova mentalità aggressiva. La mia fiducia è alta: torneremo davanti insieme! Sei anni fa mi hanno dato la possibilità di passare alla MotoGP e da allora abbiamo fatto grandi cose insieme. Abbiamo ancora molta strada davanti a noi per ricominciare a lottare per la vittoria. Lavorerò sodo e sono sicuro che, insieme, realizzeremo ancora una volta il nostro sogno!"

Quartararo: "Tanto lavoro da fare davanti, ma la fiducia è alta" - foto 3
© Yamaha Motor Racing Press Office

LIN JARVIS Amministratore delegato Yamaha Motor Racing

Siamo molto contenti che Fabio rimanga un pilota Yamaha. Mantenerlo come parte del Factory Team è parte integrante del progetto MotoGP di Yamaha. Fabio è un talento eccezionale, un gran lavoratore, un grande giocatore di squadra e ha molti anni competitivi davanti. Yamaha Motor Company, Yamaha Motor Racing e il Monster Energy Yamaha MotoGP Team non stanno risparmiando sforzi per garantirsi un futuro brillante con Fabio, adottando un approccio più aggressivo allo sviluppo della moto. Abbiamo già apportato cambiamenti significativi alla nostra organizzazione, tra cui un nuovo sistema di gestione interno, l'assunzione di competenze di alto livello nel settore, nuove partnership tecniche esterne, un aumento del budget per lo sviluppo e un programma di test intensificato.Tutti questi cambiamenti sono progettati per accelerare il processo per tornare a vincere. Fabio ha capito questo impegno, e questo gli ha dato la fiducia per decidere di rimanere con noi per i prossimi anni. Fabio è in Yamaha dal 2019 e nel team ufficiale dal 2021. In un arco di tempo relativamente breve, di soli quattro anni, abbiamo ottenuto molti successi: 8 vittorie, 21 podi, un titolo mondiale MotoGP e un titolo di vice campione. Siamo i primi ad ammettere che c'è molto lavoro da fare per tornare al livello competitivo del 2021 e della prima metà del 2022. Con Fabio sai che darà sempre il cento per cento. Inoltre, gli viene naturale creare armonia e una buona atmosfera con tutti i membri dello staff. Può contare sul pieno supporto del Team e della Yamaha in ogni fase del percorso per tornare a vincere il Mondiale".

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti