Jorge Lorenzo: "Punite Marquez!"

Dopo essersi assunto le proprie colpe al termine del GP d'Australia, il maiorchino si rimangia tutto e prova a ribaltare il mondiale

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

GUIDO MEDA

Lorenzo e Marquez foto Yamaha

C'è così una questione nuova che scuote il Motomondiale in Giappone. Non ha a che fare con le radiazioni di Fukushima che rimangono un cruccio, non con il tifone Francisco che si sta smosciando, ma con il fatto che Jorge Lorenzo abbia cambiato radicalmente idea sul rientro in pista di Marquez in Australia, dopo il cambio moto in gara. Non si può dire che quello di Marquez fosse un rientro in pista tenerissimo. Ve bene. Le moto di Lorenzo e Marquez si erano trovate per un istante carena contro carena, in un punto in cui si viaggia a duecentocinquanta all'ora.

Va bene. Ma non possiamo dimenticare che, appena tagliato il traguardo da vincitore Lorenzo, si era assunto la responsabilità dell'accaduto ammettendo di essere arrivato lungo! Lo aveva fatto così in fretta da farci pensare che mettesse le mani avanti, da indurci a sospettare che la sua responsabilità andasse oltre il semplice "lungo", e che quel Marquez rientrante lui lo avesse mirato un po' anche di proposito. E avevamo concluso che Lorenzo stigmatizzava Marquez, ma poi si comportava come lui. Ora Lorenzo si rimangia tutto e prova a ribaltare il mondiale. "Dopo aver rivisto le immagini con i miei della Yamaha, Meregalli e Zeelemberg, - dice Lorenzo - penso che Marquez debba essere avvertito, sanzionato. Che si debba prendere un provvedimento nei suoi confronti. Che il suo rientro in pista sia stato pericoloso per me e Pedrosa".

E la Yamaha lo sostiene chiedendo ufficialmente che ora, in merito, si esprima la Direzione Gara. Quello che la Yamaha utilizza è uno strumento legittimo - intendiamoci - tardivo, poco signore nella tempistica forse, ma leggitimo. Se Marquez venisse penalizzato con un ulteriore punto di patente sarebbe costretto a partire dal fondo dello schieramento, con il rischio di fare pochi punti davvero e di lasciarsi avvicinare brutalmente da Lorenzo che lo segue a meno 18. Ricordando peraltro agli ottimistim che questa non è la Moto2 in cui con una partenza folle si rimontano venti posizioni. Ora ci si trova così tutti appesi alla decisione della Direzione gara, che dovrà ascoltare i protagonisti coinvolti e sentenziare, assolvendo o condannando. La stessa Direzione Gara che ha - se vogliamo - la responsabilità di non essersi pronunciata subito, in un verso o nell'altro. Farlo costava davvero poco.

DITE LA VOSTRA

MotoGP, Lorenzo e la Yamaha insistono: punire Marquez per il contatto di Phillip Island. Hanno ragione?

TAGS:
Jorge Lorenzo
MotoGP
Motegi
M1
Yamaha
Honda
Marc Marquez

I VOSTRI COMMENTI

merion 70 - 26/10/13

Lorenzo non ha nessuno in gara che lo aiuti , per dire che Valentino non porta mai via punti a Marc e sempre arrivato dietro alle 2 Honda , eccetto 1 volta , invece Pedrosa qualche volta è arrivato davanti a Lorenzo , perciò a se Lorenzo è li tutto x merito suo .

segnala un abuso

merion 70 - 25/10/13

Dimenticavo , il 1 primo a giocare sporco è stato Marc , con la spallata a Lorenzo , penso che Marc abbia capito che Lorenzo è uno che non si tira in dietro , Domenica scorsa la capito molto bene , quando Marc a cercato di chiudere la porta , Lorenzo non ci a pensato 2 volta a darle una scarenata . Con ciò non voglio dire che Marc non è forte anzi è un campione , ma in questo momento è Lorenzo il n1 , con una moto inferiore sta facendo cose incredibili , basta vedere le altre Yamaha dove sono

segnala un abuso

merion 70 - 25/10/13

Lorenzo è un grande , lunico che a battuto Vale , stessa moto stesso box.

segnala un abuso

benedettocento - 25/10/13

Ho guardato bene tutta la gara, ed anche le varie ripetizioni.
Io sono certo che Lorenzo (e tutti gli altri) ogni volta che hanno affrontato quella curva sono sempre stati almeno un metro spostati verso il cordolo.
E' evidente che quel metro più largo solo nel giro di rientro di Marc sia stato o voluto da Lorenzo (legittimo) o un errore di Lorenzo (altrettanto legittimo) ma non venisse a chiedere nessuna sanzione perché la scorrettezza se c'è stata l'ha commessa lui

segnala un abuso

27sempreovunque - 25/10/13

Hummmm.... forse ho capito male, stasera ho sentito un'intervista a Meregalli e lui ha detto che non hanno presentato nessun reclamo, ma hanno solo fatto notare quanto riportato nell'articolo. Insomma, un gran polverone, giusto per far stizzire Marquez, ma nessun reclamo ufficiale.

segnala un abuso

manu979 - 24/10/13

Lorenzo caduta di stile se le parole sono le sue..

segnala un abuso