Nba: San Antonio piega Memphis, 5 punti per Belinelli

Gli Spurs vincono 112-92 ma perdono Parker per una botta alla schiena. LeBron ne fa 38 ai Knicks, Durant da record ma Oklahoma cade a Phoenix. Portland ai playoff

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Belinelli contro Memphis (Afp)

Sono nove le gare Nba giocate nella notte. San Antonio piega Memphis 102-92 e consolida il suo primato a Ovest ma perde Tony Parker, costretto a uscire nel primo quarto per una botta alla schiena. Marco Belinelli contribuisce con 5 punti al successo degli Spurs. Kevin Durant segna almeno 25 punti per la 41.a gara di fila (battuto anche Michael Jordan) ma i suoi Thunder cadono a Phoenix (122-115), LeBron ne fa 38 nel successo degli Heat sui Knicks.

Gli Spurs riprendono la loro corsa dopo la sconfitta di giovedì scorso contro i Thunder che ha fermato a 19 partite la striscia di vittorie consecutive della squadra di Popovich. I protagonisti della vittoria sui Grizzlies sono Kawhi Leonard e Manu Ginobili, autori di 26 punti a testa. I due non fanno pesare l'assenza forzata di Tony Parker, fuori alla fine del primo quarto per un problema alla schiena. Un'uscita precauzionale, per il francese non dovrebbe trattarsi di niente di serio. Marco Belinelli mette a referto 5 punti e 4 assist in 20 minuti. Kevin Durant si conferma una macchina da punti ma i suoi Thunder cadono a Phoneix. KD ne infila 38 (13 su 28 dal campo) ma a ridere sono i Suns, che vincono 122-115 e centrano un risultato fondamentale in chiave playoff. Anche Dallas coglie un successo importante nella corsa alla postseason battendo 93-91 i Kings grazie ai 23 punti di Monta Ellis. Postseason a cui parteciperà Portland, che si assicura un posto tra le prime otto squadre a ovest battendo 100-94 New Orleans (25 punti e 18 rimbalzi per LaMarcus Aldridge). Sull'altra costa LeBron James risponde a Durant realizzando lo stesso numero di punti (38) del suo amico-rivale nella corsa al titolo di MVP e trascinando gli Heat contro i New York Knicks, battuti 102-91. Alla squadra di Woodson non bastano i 32 punti di J.R. Smith, che infila 10 triple e stabilisce il nuovo primato Nba di tentativi da oltre l'arco (22). Uno stop pesante per i Knicks, che vedono complicarsi la rincorsa all'ottavo posto della Eastern Conference. Anche perché gli Hawks, i rivali principali per l'ultimo posto disponibile a est, colgono una facile vittoria sul campo dei Pacers (88-107). Nelle altre i Clippers surclassano i Lakers nel derby di Los Angeles (120-97), i Warriors travolgono 130-102 i Jazz e i Rockets battono i Nuggets 130-125 dopo un supplementare.

TAGS:
Basket
Nba
Spurs
Belinelli

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento