Nba: Atlanta fa piangere Bargnani, cade Indiana

New York (16 punti del Mago) va ko con gli Hawks; i Pacers sconfitti a Chicago, bene Miami e Clippers

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Bargnani, Reuters

Non bastano a New York i 16 punti di Bargnani e i 23 (con 12 rimbalzi) di Carmelo Anthony: Atlanta espugna il Madison Square Garden battendo i Knicks 110-90. Dopo nove successi di fila arriva la prima sconfitta stagionale per gli Indiana Pacers, battuti 110-94 a Chicago (23 Deng, 20 Rose). Sorride Miami che passa 97-81 a Charlotte con 30 punti di LeBron James, i Clippers battono 110-103 i Nets. New Orleans rifila un pesantissimo 135-98 a Philadelphia.

Ennesima doccia fredda per i tifosi di New York accorsi al Madison Square Garden. I Knicks rimediano contro Atlanta la quinta sconfitta casalinga di fila: dopo avere vinto all'esordio contro Milwaukee il 30 ottobre scorso, hanno sempre perso tra le mura amiche. Stavolta a fare bottino pieno è Atlanta che si impone 110-90. Bargnani mette a referto 16 punti e 9 assist, Carmelo Anthony 23 punti e 12 assist, ma a New York non basta; gli Hawks, pur senza strafare (il top scorer è Teague con 16 punti), vincono 110-90 e si prendono la rivincita sui Knicks che mercoledì scorso avevano a loro volta espugnato la Philips Arena di Atlanta.

Si interrompe la striscia di vittoria di Indiana che, dopo nove successi di fila, assaggia per la prima volta in stagione il sapore amaro della sconfitta. I Pacers, che pagano una pessima prima parte di gara, perdono 110-94 allo United Center di Chicago contro i Bulls, trascinati dai 23 punti di Deng e dai 20 di Rose. Notte felice anche per Miami: i campioni in carica si impongono 97-81 a Charlotte con 30 punti del solito LeBron James. Gli Heat si confermano bestia nera dei Bobcats: hanno vinto gli ultimi 13 confronti diretti. Brindano al successo anche gli Oklahoma City Thunder che vincono 92-79 a Milwaukee: Westbrook firma 26 punti, Durant 24.

Prosegue il percorso netto dei Clippers davanti ai propri tifosi. Allo Staples Center i losangelini battono non senza qualche difficoltà Brooklyn: finisce 110-103 con 30 punti e 12 rimbalzi di Blake Griffin. I Nets lottano e, nonostante le assenze di Kevin Garnett, Brook Lopez, Paul Pierce e Deron Williams, tengono viva la partita fino alla sirena. Nelle altre partite giocate nella notte, da segnalare il largo successo di New Orleans su Philadelphia: finisce 135-98 per i Pelicans con Anthony Davis che mette a referto 8 stoppate (record personale in carriera). Minnesota travolge Boston (106-88), Cleveland si impone 103-96 a Washington dopo un tempo supplementare; Golden State supera 102-88 i Jazz. Houston stende Denver 122-111, Dallas passa a Orlando (108-100).

TAGS:
Basket
Nba
Sport usa

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento