BASKET

Nba, ritrovato Lamar Odom: era in un hotel a Los Angeles

Il 33enne ex Lakers e Clippers, scomparso da giovedì scorso, è in compagnia di alcuni amici che lo starebbero aiutando a superare la dipendenza da crack

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Lamar Odom (Afp)

Lamar Odom non è scomparso, ma si trova in un hotel di Los Angeles dove, in compagnia di alcuni amici, sta cercando di sconfiggere la dipendenza da crack con cui lotta ormai da due anni. A dare la notizia del ritrovamento del 33enne ex Lakers e Clippers, di cui non si avevano notizie da giovedì scorso, è stato l'agente Jeff Schwartz. "Non è vero che è sparito, sua moglie sa benissimo dove si trova", ha assicurato a Espn.

Il caso era scoppiato proprio quando la moglie di Lamar Odom, Khloe Kardashian, lo aveva cacciato di casa di fronte al suo rifiuto di rivolgersi a una clinica per risolvere i guai con la droga. Secondo il sito di gossip Tmz, infatti, Odom avrebbe iniziato a fare uso pesante di crack da almeno due anni e già lo scorso anno la moglie lo aveva costretto a sottoporsi a una serie di cure in un centro di San Diego specializzato nel recupero di tossicodipendenti. I risultati erano stati apprezzabili: Odom aveva giocato tutta la stagione 2012-2013 con i Los Angeles Clippers riuscendo a rimanere lontano dalle droghe. Poi la ricaduta, la presunta scomparsa e il ritrovamento. Nonostante tutto, il 33enne newyorchese non ha affatto abbandonato l'idea di tornare in Nba: "Giocare a basket è ancora parte integrante del futuro di Lamar", assicura l'agente. Di sicuro il suo futuro non sarà nei Clippers, visto che Odom ha rifiutato l'offerta della franchigia di Los Angeles di giocare un anno al minimo salariale. Il suo sogno, secondo Espn, è quello di tornare ai Lakers con cui ha vinto due titoli (2009 e 2010) e con cui ha ottenuto il riconoscimento di miglior sesto uomo dell'anno nel 2011.

TAGS:
Basket
Nba
Lamar Odom

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento