Volley, A1: Macerata non si ferma, Trento e Piacenza inseguono

Continua il percorso netto della Lube che vince 3-0 a Vibo Valentia. A -4 la Diatec e la Copra Elior che battono Modena e Cuneo

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

E' già corsa a tre nel campionato A1 di volley. Comanda Macerata che, nella sesta giornata, vince con un secco 3-0 a Vibo Valentia e continua così il suo percorso netto. A -4 dalla capolista Lube resistono Trentino e Piacenza: la Diatec batte 3-0 a domicilio Modena mentre la Copra Elior stende Cuneo 3-1. Successo anche per Perugia, 3-0 a Molfetta: la Sir Safety raggiunge al quarto posto Verona, che ha però una partita in meno.

Partita senza storia a Vibo Valentia dove Macerata s'impone 25-15, 25-20, 25-21: primo set senza storia dove la Lube, trascinata da Podrascanin (12 punti e 100% in attacco), concede poco o nulla alla Tonno Callipo. Secondo set con i calabresi in partita sino al 12-12, prima di crollare sotto i colpi di Zaytsev e Parodi. Non cambia la musica nel terzo parziale che gli uomini di Giuliani comandano dall'inizio alla fine.
Nessun problema neppure per Trento al PalaPanini: 25-13, 25-23, 25-20 i parziali. Diatec scatenata sin da subito, con un muro granitico che mette in ginocchio Modena: 16 block, 5 solo di Solé. La reazione degli emiliani è poca cosa: Trento comanda e, con un Sokolov in serata di grazia (mvp con 22 punti, 5 ace e tre muri oltre al 53% a rete) si aggiudica anche secondo e terzo set.
Qualche inghippo in più per Piacenza per avere la meglio su Cuneo: dopo aver dominato i primi due set (25-17, 25-13), la Copra Elior subisce il ritorno della BreBanca, abile a vincere il terzo parziale 25-21. Gli uomini di Luca Monti ritrovano la bussola nel quarto set, vinto allo sprint finale 25-23.
Chiudono il programma la netta vittoria di Perugia a Molfetta (25-17, 25-21, 25-20) e il sofferto successo al tiebreak di Città di Castello contro Ravenna (25-23, 25-25, 23-25, 18-25, 20-18).

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento