Valentino Rossi: "Non siamo lontani dai primi"

Il Dottore è sicuro: "Dobbiamo e possiamo fare meglio, ci manca poco"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Valentino Rossi è determinato quando spiega: "Non siamo troppo lontani dai primi, ci manca poco per fare un passo avanti. Non molliamo". Poi però aggiunge: "Sono 4° da tre gare. Sono quello che arriva alla festa e non lo fanno entrare. Ma con Bautista mi tengo allenato per l'ultimo giro quando tornerò in lotta con i primi. Misano mi piace e vado forte, è vicino a Tavullia e sono andato a podio anche con la Ducati. Lì dovviamo fare meglio".

Nella conferenza post-gara, il Dottore ha poi spiegato: "Sono partito molto bene, ma dal primo al settimo giro i primi sono più veloci di due o tre decimi. Io non ce la faccio ancora. Il resto della gara non è andato male, anche se sul dritto non andavo tanto e ho avuto qualche problema di consumo. Sono pronto, però, per un duello all'ultimo giro perché spesso, come avete visto, mi alleno con Bautista... La costanza ce l'ho, sono veloce fino alla fine, ma non all'inizio. Ora una settimana di riposo poi bisogna arrivare a Misano pronti, è la mia gara di casa, una pista che mi piace, sono andato sempre molto forte con la Yamaha. L'anno scorso sono anche riuscito a fare un podio sull'asciutto con la Ducati".

Rossi conclude e rilancia: "Com'è in definitiva la situazione? Molto difficile, ma non impossibile. A Indy e Brno avevo un setting che mi ha dato problemi di sottosterzo, questa mattina abbiamo fatto una modifica che è risultata positiva. Sì, in effetti Bradl mi ha fatto un po' da tappo, ho perso due secondi da Bautista, poi come detto ero al limite con la benzina tanto che l'ho finita nel giro d'onore. Serve prima possibile il cambio seamless, siamo vicini. Quando arriva? Io chiedo, ma non si sa...".

TAGS:
Yamaha
M1
Valentino Rossi
Motomondiale
Silverstone
MotoGP

I VOSTRI COMMENTI