FUTURO DECISO

MotoGP, Rossi chiude a un futuro in Suzuki

"Non commetterò lo stesso errore di lasciare la Yamaha"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Valentino Rossi (LaPresse)

Suzuki? No, grazie. Valentino Rossi spegne ogni voce che lo vorrebbe con la moto di Hamamatsu nel 2015, complice anche la presenza di Davide Brivio, suo ex manager, alla guida della squadra giapponese. "Non commetterò lo stesso errore di lasciare la Yamaha come nel 2011 - ha detto a Speedweek.com - . Yamaha è la mia squadra e la M1 è la mia moto. Finché sarò competitivo, finché posso lottare per il podio e la vittoria, continuerò con loro".

Con tutti i contratti dei principali piloti in scadenza alla fine del 2014, sono in tanti che hanno affiancato il nome di Rossi a quello della Suzuki, ma il pesarese spiega perché un'avventura simile a quella Ducati non lo affascina. "Ero preoccupato per il pensionamento di Furosawa, il mio migliore amico e sostenitore in Yamaha. Credevo che, senza la sua guida, non avrei ricevuto lo stesso trattamento di prima classe. Ora so di aver fatto uno sbaglio: il trattamento che ricevo oggi è lo stesso dei tempi migliori", ha ammesso il nove volte campione del mondo.

Tre anni fa, invece, la presenza di Jorge Lorenzo gli aveva fatto prendere un'altra strada, cosa che adesso non succederà più: "Avevo detto: o Jorge, o io. All’inizio non avevo capito perchè Yamaha avesse deciso di mettere Lorenzo nel team. Oggi, a qualche anno di distanza, ho invece compreso che Yamaha aveva fatto la mossa giusta perchè dovevano pensare al futuro".

TAGS:
MotoGP
Valentino Rossi
Suzuki
Yamaha Davide Brivio

I VOSTRI COMMENTI

lovetir42 - 12/08/13

12\8\13 se uno si crede di essere il dottore delle moto avrebbe dovuto guarire i mali della ducati in vece ha fallito rifiuta di andare in suzuki meglio altrimenti fara' sprofondare nel buio i tecnici e squadra facendoli fare la stessa fine di ducati...lui e il dott. delle moto gia affermate...che bravo dimenticavo se torna storner hai hai rossi

segnala un abuso

nandop6 - 11/08/13

dimarzio34
Fino a 30 anni era il migliore, bettendo anche gli attuali piloti.

segnala un abuso

dimarzio34 - 07/08/13

Non fara lo stesso errore??? Quale ???..Quello di credersi il migliore dei migliori come pensavate voi rossisti ??? :))

segnala un abuso

tosiivan - 03/08/13

vale ha si avuto dei momenti negativi anche tragici es. sic 58 ma dimostra anche se la m1 è a posto come dice lui riesce a farci salire l'adrenalina a 1000 forza vale sempre stimato grazie x gli spettacoli regalati oggi domani

segnala un abuso

ForEver46 - 02/08/13

finalmente si leggno post competenti sia da una parte che dall'altra..
vero maxxem, onore a stoner nel 2007 , pero era una situazione particolare
1)gomme brig di nuova concezzione fatte ad hoc per la ducati
2)motore una spanna sopra a tutti(honda ha impiegato due anni a mettersi in pari.. la HONDA)
dal 2009 in regime di monogomma(gomme simili a qeulle che gia avevano ma molto piu dure e con una carcassa diversa) e complice l'introduzione del motore portante sono sprofondati..

segnala un abuso

nandop6 - 02/08/13

maxeem
Per fare un paragone dovresti portare i piloti di oggi agli anni dei piloti di ieri dove devi mettere in conto anche le moto che erano completamente diverse, comunque il mio non è una opinione da rossista ma la verità, Rossi ha vinto due mondiali di fila a 29 e 30 anni, a 31 (2010) si è fatto male alla spalla alla seconda gara in allenamento e al Mugello il piede, non è che pretendevi un altro mondiale? Poi Ducati fino ad oggi. FINE.

segnala un abuso