Andrea Dovizioso: "Quando ho scelto Ducati sapevo che ci sarebbe voluto tempo"

"Il livello di quelli davanti è molto alto. Abbiamo un po' di materiale nuovo da provare. Vedremo"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Dovizioso foto MotoGP.com

Andrea Dovizioso avverte: "Sarà un weekend duro. Abbiamo fatto un buon test a Misano provando un nuovo telaio che mi permette di avere più confidenza in ingresso di curva. E' importante il fatto che abbiamo un po' di materiale nuovo. Non so come andrà qui la Ducati, ma credo che non sarà facile perché il livello di quelli davanti è molto alto, piloti e moto. Quando ho deciso di venire in Ducati sapevo che che ci sarebbe voluto tempo".

Il ducatista precisa con fiducia: "Abbiamo bisogno di cambiamenti, ci serve tempo, forse più di quello che pensavamo, ma bisogna lottare. Lavoro con gli ingegneri, col team e penso che sia importante continuare a dare il massimo. Un giorno il risultato arriverà".

TAGS:
Ducati
Andrea Dovizioso
Germania

I VOSTRI COMMENTI

pith72 - 14/07/13

ma si trovasse un lavoro..., ha guidato quasi tutte moto ufficiali, e nn a concluso nulla!!!
il suo obbiettivo era ed e' solamente arrivare davanti al compagno di marca, diamo la moto ufficiale a IANNONE.

segnala un abuso

ilvolpino - 13/07/13

avvisate il dovi che purtroppo di cadute e figuracce ne dovrà fare ancora e ancora e...ancora.per guidare un cancello serve un fabbro non un pilota.con i vari piloti che si avvicendano,con le loro esperienze credo che un po di luce in fondo al tunnel gia' da un po si sarebbe dovuta incominciare a vedere,invece credo che si stanno infilando dentro un pozzo.....sempre piu' al buio!!!!!!!!!!!!!

segnala un abuso

Ric1956 - 12/07/13

x Gilles 27 : trovo corretta il tuo ragionamento, ma non scordare che più di 40 anni fa la "Honda CB 750 Four" vide la luce "copiando" le moto inglesi dell'epoca (BSA, Triumph, Norton), con la piccola differenza che gli orientali, oltre a copiare, migliorano!!!

segnala un abuso

DocDocAvanti - 11/07/13

Nonostante Vale ci sia rotto i denti, Dovi ha deciso comunque di tentare nel rimettere in sesto sta Spasmosedici... si tratta di grande ingaggio o presunzione?
Che poi una moto può essere guidata solo da una limitata lista di "eletti" non é una grande pubblicità per la casa costruttrice.

segnala un abuso

Gilles 27 - 11/07/13

Se tanto mi da tanto, perché la Ducati non Copia la filosofia costrutiva della Honda/Yamaha (telaio, distribuzioni pesi etc.) ? Per come la vedo io é da anni un progetto sbagliato quello Ducati, quindi "copiare" dai migliori non sarebbe la peggior cosa . Almeno si partirebbe da qualcosa di totalmente diverso, invece di quella filsofia dei piccoli passi che non ha portato a niente.

segnala un abuso

lombalgico - 11/07/13

Senza nulla togliere a Capirossi, ma all'epoca la Ducati era competitiva , idem con Stoner nel 2007, un motore bestiale e le Bridgestone , poi giù...giù....giù...giù.....giù........ tanta confusione e strade sbagliate.

segnala un abuso

Mikisecci - 11/07/13

La Ducati la sapevano guidare solo capirossi e stoner perché servono montagne di pelo sullo stomaco ,Andrea e' un gran manico speriamo che ce la faccia

segnala un abuso