MotoGP: Jorge Lorenzo domina a Barcellona

Pedrosa 2° sul podio con Marquez in scia. Rossi è 4°, più staccato

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

Lorenzo foto MotoGP.com

Jorge Lorenzo (Yamaha) trionfa nel GP di Catalunya, terzo successo nella top class a Montmelò. Sul podio le Honda di Pedrosa e Marquez, mentre Rossi (Yamaha) chiude 4° con +5.8 di ritardo. Seguono Bradl (Honda), Smith (Yamaha) e Dovizioso (Ducati, 7°), che precedono le CRT di Espargaro ed Edwards. Pirro (Ducati) è 10° davanti a Petrucci (Ioda) e Corti (FTR Kawasaki). In classifica Pedrosa resta al comando con 123 punti davanti a Lorenzo con 116.

La rabbia accumulata in qualifica produce in Lorenzo una spinta extra sotto il semaforo. Il maiorchino scatta come una saetta passando la Honda del poleman Pedrosa, che prova a proteggersi, ma intanto si vede arrivare in scia anche Marquez. Si accodano Crutchlow e Rossi, poi Iannone in lotta con Bautista. Alvaro è scatenato, un po' troppo sopra le righe, quando si butta interno dentro la carena della M1 numero 46. Valentino rivede i fantasmi del Mugello e sente puzza di bruciato, andando a girare saggiamente largo. Questione di attimi e l'anteriore della Honda del team Gresini scarica a terra lo spagnolo, che scivola andando a sfiorare la Yamaha all'esterno.

Nel gruppo dietro c'è scompiglio e finisce dritto Pirro, mentre Bradl infila Iannone, che deve vedersela anche con l'arrivo delle Ducati ufficiali di Hayden e Dovizioso. La resistenza durata poco, ma Andrea si accoda per cercare di non perdere il contatto. Intanto si ritira De Puniet. Al comando Lorenzo non riesce ad allungare sulle Honda, con Pedrosa che firma una serie di giri veloci. Ma è Marquez che, in terza piazza, rischia di tamponare il suo team leader, rimediando all'ultimo e girando largo, ma senza perdere troppo tempo. Sono fasi di gara calde, forse troppo torride per gli assetti e le gomme delle MotoGP, visto che in sequenza si stendono Iannone, Crutchlow e Hayden. Tutti scivolati e traditi dall'anteriore nella curva in discesa a sinistra. Sorte che tocca anche a Pesek poco dopo.

Quando mancano 9 giri al termine, Rossi è 4° con oltre 5 secondi di distacco dai primi. Ormai lontano da Marquez 3°, che sulle prime si allontana un po' dalla coda di Pedrosa, che invece fa l'elastico con Lorenzo. A centro gruppo, Dovizioso è sesto e vede sparire dal mirino Bradl che lo precede, iniziando a preoccuparsi di Smith, che gli si fa sotto pericolosamente con un passo nettamente superiore. Due giri al termine e rischia tutto Marquez, che prova a passare interno su Pedrosa, nel curvone a destra. Il rookie capisce però di non potercela fare, pinzando fortissimo per non fare uno strike disastroso. Ne esce un salvataggio epico, con cui Marc pesca il jolly e non solo resta in piedi, ma non perde nemmeno troppo terreno.

E' l'ultimo brivido vero della corsa, perché il fenomelane Numero 93 non molla, ma deve accontentarsi di arrivare dietro a Dani. Sventola la bandiera a scacchi e Lorenzo taglia il traguardo del suo terzo successo stagionale, fortemente voluto nella gara di casa. Un risultato che lo porta a soli 7 punti dal connazionale Pedrosa, che guida la classifica. Rossi resta invece fuori dai giochi, fuori dalla lotta per il podio odierno, costretto ad accontentarsi del quarto posto. Detto che il cronometro segnala che il passo del Numero 46 nel finale è tra i migliori, i fatti in pista mostrano ancora un gap importante da colmare. Così la strada per tornare al successo continua ad essere in salita.

TAGS:
MotoGP
Motomondiale
Ducati
Yamaha
Honda
Valentino Rossi
Jorge Lorenzo
Nicky Hayden
Andrea Dovizioso
Dani Pedrosa
Marc Marquez
Andrea Iannone
Cal Crutchlow
Stefan Bradl
CRT
ART
FTR
FTR Kawasaki
Barcellona
Gara
GP

I VOSTRI COMMENTI

Lorenzista - 17/06/13

Come mai le 2 Honda ufficiali arrivano a 3 decimi una dall altra e le 2 Yamaha arrivano col fuso orario una dall altra???

segnala un abuso

Lorenzista - 17/06/13

danyam65 - 16/06/13
Non dirò nulla sulla gara di Lorenzo perchè so che mi tirerei un sacco di critiche,

BRAVA! quando stai zitta dici sempre le cose migliori!

segnala un abuso

AmoAnnAcApellA - 17/06/13

Confrontare i tempi dell'anno scorso con quelli di quest'anno è in generale sbagliato concettualmente anche se curioso a fini statistici , cambia la pista , il tempo, le gomme, le moto ecc... o dobbiamo pensare che la yamaha dell'anno scorso è identica a quella di quest'anno ? Si devono analaizzare i trend e si vede che per Ducati non è cambiato nulla (forse peggiorato) al di là delle prove dove il Dovi va più forte di Vale. Per le gomme: basta vedere i dati delle cadute che ste gomme non vanno

segnala un abuso

gitstoner .......... - 17/06/13

DexeD77 stoner ha dichiarato in questi giorni che non ha la minima intenzione di tornare....quindi non ci sperare..Comunque anche tornasse non pensate che sia faxile tornare subito competitivo,in teoria dovrebbe gia da ora cominciare a fare test..e magari un paio di gare per essere prono per il prossimo anno altrimenti non riuscirebbe ad essere al livello dei primi.

segnala un abuso

gitstoner .......... - 17/06/13

AAJHHHH PRO PO SI TO DI GOMMMMME....stupende ste nuove gomme....fantastiche......quando i piloti honda le criticarono li presero per matti...,ora tutti si lamentano.I piloti devono essere in grado di dare quasi sempre il massimo in gara,si stanno riducendo come in F1 che devono andare al risparmio...nelle staccate nella percorrenza di curva e in accelerazione..e per fortuna c è l elettronica.

segnala un abuso

robytito - 17/06/13

Dexed77....CASEY non tornera' piu', anche se spero vivamente di sbagliarmi!!!

segnala un abuso

robytito - 17/06/13

Buongiorno a tutti!Complimenti a quel mastino di LORENZO!!Da DANY mi aspettavo qualcosa in piu!! MARC e' un pericolo, rischia di fare o farsi male!! Peccato per CAL, poteva giocarsi il podio!!DUCATI male. molto male!!
Ho letto le interviste di LORENZO e ROSSI che si lamentano delle gomme con carcassa troppo morbida!! Be come ha detto qualcuno " CASEY deve essere un mago, prevede il futuro, aveva ragione" firmato VR!

segnala un abuso

Ghera66 - 17/06/13

2008 in gara Stoner-Lorenzo-Pedrosa Mondiale Rossi-a gia erano giovani e Stoner guidava un cancello..
2009 in gara Stoner-Lorenzo-Pedrosa Mondiale Rossi -a gia erano giovani e Stoner guidava un cancello.
2010 in gara Stoner-Lorenzo-Pedrosa Incidente 3 GP fuori terzo nel Mondiale con 10 podi e 2 vittorie.
Il suo errore e stato andare a guidare il cancello ..senno si parlava di altra storia!!
Adesso a 34 anni e dopo due anni con il cancello, mi dite che non e invidia questa?

segnala un abuso