Moto2: Scott Redding proverà a correre in Giappone

Dopo l'intervento per sistemare la frattura scomposta al polso sinistro, i medici di Motegi hanno detto che può salire in sella

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Il polso di Redding foto Twitter

Scott Redding ha superato la visita medica di ammissione al GP del Giappone. Giudicato "in forma per correre", l'inglese salirà in sella nelle prime libere, per valutare le condizioni del suo polso sinistro, operato solo cinque giorni fa in Australia. Una frattura gli è anche già costata il comando della classifica iridata, passata nelle mani di Pol Espargaro. L'obiettivo di Redding è quello di resistere, per giocarsi poi il titolo a Valencia.

Il polso di Redding foto Twitter

Attualmente Redding è 2° in classifica, a -16 punti da Espargaro, ma non vuole lasciare nulla di intentato: "Non ho mai pensato di andare a casa dopo l'incidente. L'intervento è andato bene e già domenica mattina ho fatto fisioterapia per ripristinare i movimenti e la forza della mano sinistra. La visita con i medici di Motegi ha confermato che posso guidare. Anche se poi mi sottoporrò ad un controllo dopo le due sessioni di prove libere, dove scoprirò se posso fare la gara. Il mio obiettivo è restare in lotta per il titolo fino a Valencia".

TAGS:
Moto2
MotoGP
Giappone
Motegi
Fit to race
Scott Redding
Pol Espargaro

I VOSTRI COMMENTI

robytito - 24/10/13

Forza SCOTTONE, spero riesca a correre anche se x il mondialela vedo dura!!

segnala un abuso