Ferrari, Montezemolo: "In Spagna per Schumacher"

Il presidente ricorda il campione tedesco sulla pista dove ottenne la prima vittoria al volante della Rossa

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Montezemolo ai box (Afp)

"Sono voluto essere sul circuito di Montmelò perché oggi più che mai il mio pensiero va a Michael Schumacher e alla sua famiglia”. Le parole sono del presidente della Ferrari, Luca di Montezemolo che ha ricordato l’importanza che ha rivestito il campione tedesco (sempre in lotta tra la vita e la morte dopo l’incidente del 29 dicembre) per la sua scuderia. Sempre Montezemolo ha poi ricordato un aneddoto. “Su questa pista, il 2 giugno 1996, vinse il suo primo Gp con la Ferrari, iniziando la sua lunga serie di successi con la scuderia e, proprio da qui, voglio mandare un nuovo messaggio di incoraggiamento a questo grande amico che sta lottando nella sua gara più difficile - ha proseguito - . La deve affrontare con il coraggio e la determinazione che lo hanno sempre caratterizzato in pista. Io, la Ferrari tutta e i suoi tifosi gli siamo sempre vicini”.

Montezemolo è voluto rimanere vicino alla squadra in questo weekend, ma più in generale sta lavorando in prima persona per riportare la Ferrari in alto, essendo presente a diverse riunioni tecniche.

E da questo punto di vista ci sono importanti novità sulla F14 T: "Ci sono tante cose da fare. Qui in Spagna c’è qualcosa di nuovo, a Montecarlo non crediamo che valga la pena di portare molto, ma in Canada dovremmo avere qualcosa".

 Sul taglio dei costi in F1 Montezemolo ha detto: “Sembra che qualcuno non si convincerà a tagliare i costi prima che una squadra fallisca. Noi siamo contrari al “cost cap”, il tetto alle spese, perché crediamo non si possa controllare. Ma se oggi i cambi, per esempio, sono tutti uguali, perché non adottare lo stesso per tutti”.

TAGS:
Ferrari
Montezemolo
F1

I VOSTRI COMMENTI

claudiopc - 12/05/14

è uno schifo vedere queste ferrarri che quasi si facevano doppiare dalle mercedes, non riescono a capirci nulla, montezemolo, assumendo mattiacci pensava di avere la fortuna quanto ingaggio todt che non aveva nessuna esperienza della f1 e che gli andò bene anche per la massima competenza degli ingegnieri della squadra. adesso dico solo una cosa montezemolo dimettiti come avete fatto fare a domenicale ciao

segnala un abuso

torakiki il giustiziere - 10/05/14

E DOPO LA VICENDA SENNA, IL PRESIDENTE ANCORA UNA VOLTA TIRA FUORI UN ALTRO MITO DI QUESTO SPORT, SCHUMACHER, PER METTERE IN EVIDENZA E AL CENTRO DELL ATTENZIONE LA SUA SCUDERIA....MI SEMBRANO PROPRIO MANIE DI PROTAGONISMO QUESTE......

segnala un abuso