BASKET

Nba: Knicks stesi da Indiana, ruggito Thunder

Solo 6 punti di Bargnani nella sconfitta di New York, Oklahoma City passa a Houston, a Londra i Nets travolgono gli Hawks

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Bargnani contro i Pacers (Ansa)

Tre gare in programma nell'ultimo turno Nba. I New York Knicks perdono 117-89 sul campo degli Indiana Pacers, la miglior squadra della Eastern Conference. Alla Bankers Life Fieldhouse la partita dura solo nel primo quarto (31-30 per NY), poi i Pacers scappano via e chiudono il discorso già all'intervallo (63-48). Super protagonista il newyorkese Lance Stephenson che realizza 28 punti, suo massimo in carriera, coadiuvato da Paul George, 25. Per i Knicks non bastano i 28 punti di Carmelo Anthony (18 nel primo quarto) mentre Andrea Bargnani chiude con appena 6 punti (3 su 9 al tiro) e 7 rimbalzi in 32 minuti.

Gara dai due volti al Toyota Center dove gli Oklahoma City Thunder superano 104-92 gli Houston Rockets. Nel primo tempo i padroni di casa sono una macchina da canestri, segnano 73 punti (73-59) con 12 su 20 da tre e sembrano avere la gara in pugno. Nella ripresa però l'ingranaggio si inceppa, Harden e compagni non segnano più e Oklahoma City, trascinata dal solito Kevin Durant, 36 punti, più i 23 di Jackson e i 21 di Ibaka, rimontano e conquistano la vittoria. Houston chiude con appena 19 punti nella ripresa con 0 su 14 dall'arco e 12 palle perse e fa registrare il maggior differenziale di sempre nella storia della Nba tra punti segnati nei due tempi (73 e 19). Jones e Harden sono i migliori tra i padroni di casa con 16 punti. A Londra, infine, i Brooklyn Nets battono gli Atlanta Hawks 127-110 e si aggiudicano così la tappa europea della regular season Nba. Gli uomini di Jason Kidd tornano al successo dopo il ko di Toronto e confermano lo splendido trand del 2014, che attualmente dice 6 vittorie su 8 uscite. Davanti ai quasi 19mila tifosi della O2 Arena, il match resta in equilibrio solo nel primo quarto, poi Brooklyn prende il largo grazie ad uno scatenato Joe Johnson (29 punti) e per gli Hawks è notte fonda (17 punti per Mack e Scott).

TAGS:
Basket
Nba
Knicks
Bargnani

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento