F1, le pagelle della Malesia: Vettel è da dieci

Alonso tradito dalla macchina: ma il voto è 4,5!

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

LUCA BUDEL

Vettel e Hamilton, Ipp

SEBASTIAN VETTEL – VOTO 10
Gli bastano i primi 600 chilometri dell’anno per cancellare la memoria dei 5 anni di Fernando Alonso alla Ferrari. Nel frattempo diventa il 27° pilota in rosso a vincere un Gran Premio regalandosi il 40° trionfo personale. Chi chiedeva la misura del suo talento lontano dalla Red Bull è stato accontentato. Senza metterla giù troppo dura e con un pizzico di furbizia Sebastian è già diventato il nuovo idolo di chi ha la Ferrari nel cuore.

LEWIS HAMILTON – VOTO 8
E’ bravo a limitare i danni in una domenica sottotono per la Mercedes. Resta davanti nel mondiale con la sicurezza di essere sempre più il leader della squadra. Si arrende solo quando la squadra è costretta a scegliere l’unica opzione possibile, montare gomme dure per l’ultimo tratto di gara.

NICO ROSBERG - VOTO 7
Nemmeno a Sepang ha dato l’impressione di poter impensierire il compagno di squadra. Per il biondo il trend è piuttosto pessimo visto che nelle ultime 9 gare ha battuto Hamilton una volta appena, l’anno scorso in Brasile.

KIMI RAIKKONEN - VOTO 8
La bacchettata di Arrivabene del sabato produce effetti positivi sull’uomo di ghiaccio. Kimi fora una gomma a inizio spettacolo, si rotrova ultimo ma è capace di rimontare fino ai margini del podio. Una prestazione utile a confermare i progressi della Ferrari.

FERNANDO ALONSO - VOTO 4,5
Racconta che è andata meglio di quanto si aspettasse. Ci chiediamo cosa sarebbe dovuto succedere per mettere assieme un fine settimana peggiore di quello messo in pista in Malesia. Nando si ritrova a che fare con la peggior macchina mai guidata in una situazione tecnica assai confusa. Il tutto dopo quanto accaduto nei test di Barcellona, vicenda che si porta ancora appresso un bel carico di zone d’ombra.

McLAREN – VOTO 3
Dopo il matrimonio con la Honda l’idea era quella di dare una rinfrescata alle gloriose sequenze dell’era Senna. Peccato che i dati di realtà siano altri con due campioni del mondo costretti a fare a gomitate in mezzo ai peones nonostante il budget spaventoso messo lì dai nippo.

BERNIE ECCLESTONE – VOTO 4
Colpa della Federazione, colpa delle squadre. Nella caccia al colpevole per la situazione critica che sta attraversando la Formula 1 Mister E si riconferma campione del mondo dello scaricabarile.

TAGS:
Pagelle
Formula uno
Malesia
Sepang
Vettel
Budel

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X