Favola Bradford: finale a Wembley

Impresa dei Bantams in Coppa di Lega

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Bradford

Impresa storica del Bradford City. I Bantams eliminano l'Aston Villa nella semifinale di Capital One Cup e diventano la prima squadra di League Two (la quarta serie inglese) a raggiungere la finale di Coppa di Lega. Gli uomini di Taylor, grazie al 3-1 casalingo dell'andata, passano il turno nonostante la sconfitta per 2-1 a Villa Park. I padroni di casa, avanti con Benteke 24', subiscono il pari di Hanson al 55', un gol che gela i 40mila presenti. A un minuto dalla fine arriva il nuovo vantaggio firmato Weimann, ma è troppo tardi: al triplice fischio la festa è tutta giallorossa.

L'Aston Villa è la terza squadra di Premier eliminata dal Bradford in questa edizione della coppa, dopo il Wigan e l'Arsenal, entrambe eliminate ai calci di rigore. La piccola squadra della periferia di Leeds tenterà di completare l'impresa nella finale di Wembley, dove alla fine di febbraio affronterà la vincente tra Swansea e Chelsea: i gallesi sono avanti 2-0 dopo la partita di andata a Stamford Bridge.

Con un passato in Premier League, oggi il Bradford è una squadra semiamatoriale: nel club giocano ragazzi per cui il calcio è una passione e spesso un secondo lavoro. L'intera squadra è stata costruita a costo zero con l'eccezione del centravanti Hanson, pagato poco meno di 10 mila euro, mentre il giocatore più pagato è il difensore Davies che guadagna 4.500 sterline a settimana.

Da raccontare anche la favola del portiere Matt Duke che il 5 gennaio 2008 veniva operato per un tumore ai testicoli, una malattia che ha superato ma che lo ha portato ad una brusca frenata della carriera. All’epoca giocava per l’Hull City e la sua personale rivincita è arrivata proprio contro l'Aston Villa nella gara d'andata: vittoria per 3-1 e premio di “Man of The Match”. 

Ora a finale raggiunta anche Matt Duke e i suoi compagni possono cantare "We're going to Wembley" così come hanno fatto i loro tifosi fino a notte inoltrata nella piccola cittadina della periferia di Leeds.

I VOSTRI COMMENTI

caponny - 23/01/13

possono andare si in europa league se vincono, basta le partite in casa le giocano nello stadio del leeds (è nella serie b inglese) comunque non è la prima, pure lo scorso anno una squadra della npower championship 2 è arrivata in finale nella coppa di lega. ha perso contro il liverpool ai rigori.

segnala un abuso

LolloImola - 23/01/13

Abbiamo solo da imparare dagli inglesi. Ma a Beretta e Abate non importa...

segnala un abuso

Colin_1980 - 23/01/13

Un esempio per il calcio moderno fatto solo di soldi e ingaggi super milionari!!! Ora andate ad espugnare Wembley anche se credo sia poi difficile che riescano ad andare in Europa League...ma sognare non costa nulla !!!! Tanti complimenti.

segnala un abuso