Carù: "Ronaldo rischiò molto"

Il cardiologo ospite a "La Tribù del Calcio"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Ronaldo, Lapresse
Lo sapevate che Ronaldo, il 12 luglio 1998, giorno della finale mondiale Francia-Brasile, finita 3-0, rischiò di morire in campo dopo il malore che lo aveva colpito nella sua camera d'albergo qualche ora prima? E che i medici che lo visitarono alla Clinique des Ilies sbagliarono completamente diagnosi, somministrando a Ronnie – che poi scese in campo - medicinali che nulla avevano a che fare col disturbo avvertito? E' un'intervista da non perdere quella che "La Tribù del Calcio", il programma per veri innamorati del pallone, propone venerdi alle 23 su Premium Calcio, a firma Gianluca Mazzini. A svelare per la prima volta cosa successe veramente a Ronaldo nelle ore che precedettero Francia-Brasile è il professor Bruno Carù, cardiologo di fama mondiale e già presidente della Società Italiana Cardiologia Sport. Carù, che ebbe modo di esaminare tutta la documentazione medica raccolta in loco dal dottor Volpi, inviato a Parigi dall'Inter dopo il malore che colpì il giocatore, e di ascoltare testimonianze dirette, svela una verità mai detta: e cioè che Ronaldo stramazzò a terra, nella sua camera d'albergo, non per una crisi epilettica da stress da prestazione, come si è sempre detto, ma per un problema cardiaco. "Successe che Ronaldo si stese sul letto per seguire il Gran Premio di Formula 1 – racconta Carù -; e senza accorgersene, a lungo andare piegò la testa in modo innaturale comprimendo all'altezza del collo il glomo carotideo, un piccolo organo grande come un chicco responsabile dei meccanismi riflessi di regolazione della frequenza cardiaca e della pressione. Ronaldo ebbe quindi un calo improvviso di frequenza cardiaca e di pressione e svenne in preda alle convulsioni".

Dopo il disperato allarme lanciato da Roberto Carlos, suo compagno di camera, che parlò per primo di crisi epilettica, Ronaldo venne portato in ospedale e ricoverato nel reparto di neurologia. "Il giocatore venne sottoposto ad una serie completa di esami – continua Carù -, ma come noi medici sappiamo bene, un neurologo non perde tempo a studiare un elettrocardiogramma: che anzi, forse non venne nemmeno letto, cosa che invece facemmo il dottor Volpi ed io quando il medico dell'Inter tornò da Parigi con tutta la documentazione del caso. Ebbene, l'elettrocardiogramma fattogli in ospedale mostra come Ronaldo, a crisi superata, avesse una frequenza cardiaca di 18 battiti al minuto: questo significa che al momento del malore aveva praticamente avuto assenza di attività elettrica e meccanica del cuore. I medici abbracciarono invece la diagnosi di crisi epilettica fatta da un terzino, e non da un medicoe somministrarono a Ronaldo un medicinale potente, ottimo per l'epilessia ma non certo per problemi di cuore cioè il Gardenale: un sedativo pesantissimo, quello usato da Marilyn Monroe per suicidarsi, che ha l'effetto di ridurre e inibire al massimo le capacità di attività cerebrale. Ecco spiegata la partita, più che pessima, giocata la sera da Ronaldo; ed ecco spiegate le immagini del giocatore che il giorno dopo scende barcollante dalla scaletta dell'aereo che lo ha riportato in Brasile, quasi fosse un ubriaco incapace di reggersi in piedi e di mantenersi in equilibrio.

Puntata da non perdere, quella della "Tribù", che rivive due grandi momenti-cult del calcio italiano degli ultimi 25 anni: il Pescara dei miracoli di Giovanni Galeone e lo storico scudetto vinto dalla Sampdoria di Boskov e Mantovani, Vialli e Mancini, Pagliuca e Pellegrini. Ancora: un servizio sui "Portieri per caso", e cioè i giocatori che a un certo punto della partita si sono trovati catapultati in porta per l'espulsione o l'infortunio del portiere non più sostituibile dalla panchina; e a chiudere i cartoon del calcio, altra esclusiva de "La Tribù del Calcio".

QUESTO E MOLTO ALTRO VENERDI ALLE 23 SU PREMIUM CALCIO

I VOSTRI COMMENTI

FenomenoRonaldo - 04/02/12

W il Fenomeno!!!

segnala un abuso

nemorising - 03/02/12

BIN0MI0INTERM0RATTI - 03/02/12

SOLO NOI INTERISTI ABBIAMO AVUTO IL VERO FENOMENO!
CHE SPETTACOLO CHE ERA VEDERLO GIOCARE!

Senti Binomio ...... tu da come scrivi, lo hai visto Ronnie su youtube!
E poi, Ronnie con il Milan ha vinto pure la Champions ..... senza giocarla .... e con voi che ha vinto ? A siiiii l`Uefa
Comunque e stato il piu forte di tutti i tempi.
Ce un solo Ronaldo ..... Luiz Nazario da Lima

segnala un abuso

pallonetto - 03/02/12

,,,quella finale per Ronaldo a mio avviso fu' la sua spada di Damocle..anch io come alcuni utenti(dei quali ho avuto il piacere di legger le opinioni) credo che Ronaldo sia stato un grande "oggetto" per le case pubblicitarie..e' stato forse il primissimo giocatore di fama mondiale che pressato da contratti e sponsor ha rovinato se' stesso..ma a parer mio e' una assoluta leggenda del calcio...

segnala un abuso

BIN0MI0INTERM0RATTI - 03/02/12

SOLO NOI INTERISTI ABBIAMO AVUTO IL VERO FENOMENO!
CHE SPETTACOLO CHE ERA VEDERLO GIOCARE!

segnala un abuso

sangwerossonero - 03/02/12

il piu forte di sempre è lui,il fenomeno r9,e lo dico ma rossonero......se solo non avesse avuto tutti quei problemi fisici non avremmo nemmeno l opportunità di discutere chi sia stato il piu forte.......FENOMENO ASSOLUTO....l unico vero ROOOONAAALDOOOOOOOO!

segnala un abuso

xcs007 - 03/02/12

io l'ho visto giocare dal vivo il primo anno all'inter ed era un giocatore immarcabile, correva e faceva cose tecnicamente al doppio della velocità degli altri, un po' come messi oggi ma più forte fisicamente, da quel giorno non è più stato lui non so chi sia stato ma lo hanno rovinato!! L'unico dubbio che mi rimane è perché lui non si sia rifiutato di giocare visto che era a rischio la sua vita...

segnala un abuso

murano35 - 03/02/12

Lo sempre sospettato che per farlo giocare su pressione degli sponsor
sarebbero stati capaci di rischiare la vita di un "ragazzo" ....del calciatore e e del fenomeno in questo caso conta davvero niente.
Auguri a Ronnie da un appassionato di calcio e simpatizzante milanista da sempre

segnala un abuso

sdfllsdfkj - 03/02/12

siete dei bambini ingenui che vi attaccate al "è più forte lui!!!!" ma dai, ronaldo è stato grande, e in quella finale (IL TEMA DELL'ARTICOLO PER CHI SA LEGGERE) lui DOVEVA scendere in campo in quanto il più forte del mondo, mentre del piero faceva staffetta con baggio; gli hanno rovinato la carriera, per gli sponsor, per la gente, per i soldi. un APPLAUSO al "RELIGIOSO" BRASILE

segnala un abuso

GiSeiNoRei - 03/02/12

NON SPARIAMO SENTENZE A VANVERA!!

segnala un abuso

benny1991 - 03/02/12

il giocatore piu forte di tutti i tempi...IL FENOMENO...

segnala un abuso