Sacchi: "Questo è un mostro, ma l'altro Ronaldo era un Fenomeno"

L'ex cittì: "In una partita del Real aveva percorso meno metri di Casillas: gli bastava poco per essere eccezionale"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Cristiano Ronaldo (LaPresse)

Arrigo Sacchi: “Cristiano Ronaldo mi piaceva di più quando giocava nel Manchester United. Nessuno con il suo istinto del gol? Non mi sembra che Messi sia da meno e anche l'altro Ronaldo, il Fenomeno, era incredibile da questo punto di vista. Anzi, lui correva molto meno di Cristiano Ronaldo tanto che durante una partita tra Real Madrid e Valencia, quando ero direttore tecnico delle 'merenegues', calcolammo che Ronnie corse addirittura meno di Iker Casillas, il portiere. Il brasiliano ti scartava anche da fermo con capacità di dribbling uniche mentre Cristiano ha bisogno di spazio per la sua velocità".

(r.o.) - La citazione non è nuova: nel senso che Arrigo Sacchi l’ha già raccontata a suo tempo, tempo fa, e ci aveva fatto un po’ sorridere perché è un paradosso, ma mica tanto: Ronaldo il Fenomeno che in una partita del Real Madrid ha corso meno di Iker Casillas, il portiere del Real. Un attaccante (un calciatore che non sia portiere) che corre meno di un portiere è una anomalia, e anche una assurdità. Ma Sacchi, raccontando l’aneddoto, aveva e ha in mente un solenne elogio di un calciatore, Ronaldo il Fenomeno, che Fenomeno lo era davvero: gli bastava poco per giocate e gol magnifici. Inimitabili.
Che sia vero o non vero, l’aneddoto dell’ex cittì, è un dato relativo: da almeno dieci anni si misurano i metri che un calciatore percorre in una partita, e può anche essere che sia accaduto. Se poi l’ha detta Sacchi, non c’è motivo di dubitare: è un po’ grossa, ma ci possiamo adeguare.

Quel che è certo è che Ronaldo non crediamo si senta offeso; che Sacchi rimane una formidabile antologia di calcio vissuto, vincente e raccontato; e che i fenomeni di oggi, Ronaldo il portoghese e Messi la Pulce, sanno benissimo cos’è il Pallone ai massimi livelli possibili, ma il Ronaldo di ieri era davvero un portento, un Fenomeno appunto: che per  la sfortuna di incidenti terribili e una certa ritrosia a soffrire per allenarsi ha vissuto una carriera meno lunga di quanto potesse avere. Ma chi ha avuto la fortuna di averlo, il Barcellona, poi l’Inter, poi Il Real Madrid e anche il Milan e la Nazionale brasiliana che con lui ha vissuto tre Mondiali, due vinti nel ’94 e nel 2002 e uno perso nel ’98 in finale con la Francia, sa benissimo come si sta e come si vive accanto a un Fenomeno. 

TAGS:
Sacchi
Ronaldo
Cristiano ronaldo
Messi
Casillas

I VOSTRI COMMENTI

donclaps - 24/11/13

Non so se qualcuno ricorda quello che disse più volte un signor difensore, un certo costacurta...disse che ronaldo è il più forte giocatore contro cui ha giocato, che era l'unico che ti spaventava e i faceva fare brutta figura...vorrei sottolineare che costacurta ha giocato anche contro maradona. Punto

segnala un abuso

SFRossonero - 22/11/13

Dopo avere letto tutti i commenti, penso che sarebbe più giusto dire che siamo di fronte a 2 Fenomeni ! R9 è stato il nuovo prima extraterrestre anni dopo Maradonna. Pero non cominciamo a diminuire quanto sta facendo CR7. Gli serve più spazio, marcatura a uomo è perso, con 120kg cosa farebbe? Oh Tranne contro Gattuso micca l’ho visto spesso limitato, da fermo non mi sembra micca male, e in fine per non fare 120kg si sta allenando come nessuno! Gli va anche riconosciuto questo merito !

segnala un abuso

PanteraFromHell - 22/11/13

per quanto detesti (umanamente parlando, perchè è zero) il Ronaldo brasiliano non si può non ammettere che tra Luis nazario da lima e Messi è come confrontare una bella donna e un rottame. Ciò che ho visto fare a Ronaldo non l'ho visto fare mai a nessuno. L'unico che poteva tenergli testa tecnicamente era ronaldinho. Cristiano è una macchina da gol, un robot applicato al calcio. Ma Ronaldo era ronaldo, suvvia...

segnala un abuso

tonybuffardi - 22/11/13

i due calciatori più forti di tutti i tempi sono MARADONA E RONALDO gli altri ottimi giocatori ma solo loro due veri fenomeni nati con un dono che gli altri non hanno e non avranno mai.
Al terzo posto ci metto CRISTIANO RONALDO al 4 MESSI al 5 PELè.

segnala un abuso

LNDL RONALDO - 22/11/13

il fenomeno n.1 per sempre....fategli rompere il tendine rotuleo 2 volte sia a messi che a cr7....vediamo se si rialzano facendo sempre bene

segnala un abuso

Toff26 - 22/11/13

Cr7 e Messi messi assieme non fanno neanche uno scarpino del Fenomeno!!! Tecnicamente il giocatore più forte di tutti i tempi. Mi ricordo quando giocava in Brasile, pesava 250 kili e riusciva a fare dei goal assurdi, da fermo, incredibile..

segnala un abuso