Eurolega: Olympiacos e Panathinaikos riaprono la serie

I campioni in carica battono 78-76 il Real Madrid dopo un finale da brividi; il Pana batte 65-59 il Cska Mosca

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Missione compiuta per Olympiacos e Panathinaikos che, in gara 3 dei quarti di Eurolega, battono rispettivamente Real Madrid e Cska Mosca portandosi sull’1-2 nella serie e allungandola almeno a gara 4, in programma mercoledì sera. Soffertissimo il successo dell’Olympiacos, campione d’Europa in carica, che si impone 78-76 sul Real dopo un finale thrilling. Il Cska combatte sul parquet del Panathinaikos, ma crolla sul più bello: finisce 65-59 per i greci.

Partita non adatta ai deboli di cuore quella che va in scena al Peace and Friendship Stadium di Atene dove l'Olympiacos, vincitore delle ultime due edizioni di Eurolega, è obbligato a vincere per restare vivo. Il quintetto di Bartzokas non tradisce le attese e resta costantemente avanti nel punteggio chiudendo il terzo quarto sul 65-58. Ma proprio quando la partita sembra in ghiaccio, con gli spagnoli a -11, ecco la clamorosa rimonta del Real Madrid che si concretizza con una penetrazione da urlo di Sergio Rodriguez che vale il 74-73 a 45 secondi dalla sirena. I greci non si scompongono e replicano con una strepitosa tripla di Printezis quando di secondi alla fine ne mancano 21. Il Real torna a contatto, ma due liberi di Sloukas riportano sul 78-76 l'Olympiacos. Al 2"7 dalla fine Llull sbaglia due liberi, il secondo di proposito, ma il rimbalzo non produce effetti e l'azione finisce con una rimessa per i greci che possono festeggiare il primo successo nella serie.

Grandi emozioni anche all'Olympic Sports Center di Atene dove il Panathinaikos batte 65-59 il Cska Mosca di Ettore Messina al termine di una partita dall'andamento imprevedibile. I greci conducono per larga parte dell'incontro arrivando anche al massimo vantaggio di +12, poi accusano un improvviso blackout nell'ultimo periodo e i russi ne approfittano impattando sul 59-59 a un sospiro dalla fine. La squadra di Messina, che si infuria in panchina, gestisce male gli ultimi possessi e il Panathinaikos porta a casa gara 3 vincendo 65-59. Mercoledì sera ad Atene sarà un'altra battaglia. La formazione greca chiude con soli due uomini in doppia cifra (Lasme 13, Wright 10), al Cska non bastano i 14 di Weems.

TAGS:
Eurolega
Olympiacos
Panathinaikos
Real Madrid
Cska Mosca

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento