Serie A: Roma sul velluto, Pesaro ko 96-85

La squadra di Dalmonte chiude la sfida contro la Victoria Libertas già alla fine del terzo quarto grazie ai 22 punti di Jones e ai 18 di Hosley

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

(virtusroma.it)

Roma non stecca. Contro il fanalino di coda Pesaro, nell'anticipo della 24.a giornata della Serie A di basket, l'Acea vince agevolmente 96-85 e resta al sesto posto in scia delle migliori. Partita virtualmente chiusa già dopo il terzo periodo, con la squadra di Dalmonte avanti 73-57: decisive le prestazioni di Bobby Jones, 22 punti, e Hosley, 18 e 5 assist; non basta alla Victoria Libertas la strepitosa serata di Elston Turner, autore di 37 centri.

Nel primo periodo aprono le danze per i padroni di casa Jones e Mbakwe, con quest'ultimo deciso a vincere la sfida diretta come miglior rimbalzista della serie A contro Anosike. Roma schizza in un lampo sul +9, prima che un fallo antisportivo permetta a Pesaro di rientrare. L'illusione però dura poco e dopo 8' Szewczyk mette la tripla del +17. Sono Anosike e il capitano Pecile a limitare almeno in parte i danni siglando il 12-28. Dopo la strigliata di coach Dell'Agnello gli ospiti ripartono con tutt'altra faccia e nel giro di 5' mettono a segno un parziale di 15-2 guidato da 7 punti consecutivi di Johnson e dagli 8 di un ispiratissimo Turner: 21 punti nei primi 20' giocati per lo statunitense. Per Roma ci pensa Hosley a tenere comunque a distanza Pesaro anche se la sua voglia è frenata dal terzo fallo in pochi minuti con il punteggio che tocca 44-36 all'intervallo lungo. Il ritorno in campo è tutto targato Acea: dopo 2' minuti Bobby Jones segna la tripla che vale il suo 18esimo punto e Roma scappa via grazie alle due bombe di fila di Goss e Hosley. I padroni di casa continuano a trovare il giusto feeling dall'arco e anche Szewczyk partecipa, portando i suoi sul +15 prima che ancora Jones allunghi ulteriormente sul 73-57. Negli ultimi 10' Pesaro crolla fino a -20 ma poi grazie ai punti di Turner riesce almeno a non sprofondare. I padroni di casa sollevano il piede dall'acceleratore e sull'86-69 cominciano a controllare: Baron chiude il match con il 50% da 3, Turner segna il suo 37esimo punto e Dalmonte si concede il lusso di inserire il giovanissimo Pagano addirittura dal 33'. Finisce 96-85, Roma ottiene la 15esima vittoria stagionale, Pesaro rimane ultima a soli 12 punti.

TAGS:
Basket
Acea Roma
Pesaro

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento