Basket, Olimpia Milano nel caos: tifosi interrompono l'allenamento

Gli ultras avevano annunciato lo sciopero del tifo

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Hackett e Lawal, foto IPP

E' bastata una sconfitta - quella nei quarti di Coppa Italia contro Sassari - a far sprofondare l'Olimpia Milano nel caos. Alcuni ultras, dopo aver annunciato attraverso un comunicato lo "sciopero del tifo in casa e in trasferta", hanno interrotto l'allenamento della squadra nella palestra secondaria del Palalido. Per placare la protesta dei supporter biancorossi (una cinquantina) è servito l'intervento della Digos.

Quello che fino a un paio di settimane fa sembrava un vero e proprio idillio - grazie alle vittorie europee su Olympiacos e Fenerbahce, oltre al primo posto in campionato - è diventato nel giro di poche ore un inferno. Il pubblico dell'Olimpia non ha digerito il flop delle Final 8, in cui l'EA7 è stata rimontata e sbattuta fuori da Sassari al primo turno. E gli ultras, a due giorni dalla trasferta di Eurolega a Barcellona, hanno alzato la voce. Alcuni di loro si sono presentati al Palalido per chiedere un chiarimento a staff tecnico e giocatori. Dopo aver approciato con coach Banchi e col gm Portaluppi, si sono introdotti all'interno della struttura e hanno occupato il campo. La tensione, specialmente con capitan Gentile, è salita. Il portavoce del gruppo ha spiegato i motivi della protesta e la frustrazione accumulata negli ultimi anni. Sia Banchi che Hackett però hanno difeso l'impegno mostrato dalla squadra sia in partita che in allenamento. La Digos, presente sul posto, ha riportato la calma e l'allenamento è cominciato con 45' di ritardo.

Subito dopo il flop in coppa, la curva milanese aveva annunciato lo sciopero del tifo, mettendo nel mirino la dirigenza (in primis Livio Proli, il presidente) e Alessandro Gentile. Quest'ultimo aveva pubblicato, a 24 ore dalla sconfitta più cocente, il video di una serata in discoteca (poi rimosso) che aveva fatto storcere il naso ai tifosi. Dalle proteste - vibranti - sul web si è passati al faccia a faccia che non sembra aver risanato il rapporto fra la squadra e i suoi supporter: l'assenza di un trofeo (ormai da 18 anni) ha esasperato gli animi dei più "caldi".

IL COMUNICATO DEGLI ULTRAS

Al termine dell'incontro con giocatori e staff tecnico, gli ultras di Milano hanno confermato, in una nota, che lo sciopero del tifo andrà avanti. Ecco il testo integrale:

"DOPO IL CONFRONTO CON LA SOCIETÀ POCHE SCUSE E TROPPE GIUSTIFICAZIONI, LA SOSPENSIONE DEL TIFO É CONFERMATA. Una rappresentanza degli Ultras ha dovuto forzare un incontro con squadra e società che, convinta della propria buona fede, sembra non aver recepito la frustrazione dei tifosi. Il nostro intento era quello di far recepire la sofferenza che si è andata ad aggiungere alle passate delusioni con la sconfitta di coppa italia. Per tutta risposta Langford ha minimizzato dicendo che abbiamo perso solo una partita e cosa eravamo li a fare, Lawal ha fatto intendere che non hanno niente da dimostrarci, Jerrells ci ha offerto un pallone dicendo di giocare noi al loro posto. Ma l'atteggiamento più dolente è stato quello di Gentile e Banchi che insistevano di aver dato sempre il massimo e di non sentirsi in dovere di scusarsi davanti alla nostra sofferenza. In silenzio gli altri giocatori, solo Hackett e successivamente Melli hanno dimostrato di comprendere il nostro stato d'animo. In virtù di questa risposta gli Ultras Milano hanno deciso di confermare la sospensione del tifo ad oltranza fino a che i giocatori non dimostreranno più rispetto per i tifosi e un impegno di 40 minuti a partita a prescindere dal risultato. Questa squadra è la più forte d'Italia ma se vuole vincere insieme ai suoi tifosi dovrà meritarselo".

TAGS:
Olimpia Milano
Armani
Tifosi
Basket

I VOSTRI COMMENTI

dantex17 - 12/02/14

Giocatori e allenatore sono stati gentili... io avrei chiamato i carabinieri..
Ma cosa pensano di fare con questi 'confronti'?
Pensano che un atleta cada in campo per perdere? 'La sofferenza' ma di chi? ma siamo impazziti????

segnala un abuso

dantex17 - 12/02/14

ahi, se anche nel basket cominciano queste scemenze, siam messi male.... Meglio tornare indietro quando lo seguivamo in pochi.
In Italia il senso della misura non esiste?

segnala un abuso

esausto - 11/02/14

Perdere non piace a nessuno ma con Sassari in grande forma ci può stare. Vorrei capire se questi pseudotifosi, per meglio dire bulli, credono di potere vincere con la prepotenza

segnala un abuso